10 errori da evitare appena si termina una relazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

La rottura di un rapporto di coppia non è mai un momento semplice, soprattutto se questo è durato molto a lungo e ci si ritrova improvvisamente da soli dopo tanto tempo. Le reazioni emotive possono essere anche molto diverse tra loro. Alcuni di noi si isolano completamente e rifiutano la compagnia altrui, altri si buttano a capofitto in una nuova relazione, altri ancora rendono la vita impossibile agli amici. Non è detto, però, che siano sempre scelte vincenti. Con questa guida vediamo quindi i 10 errori da evitare non appena si termina una relazione sentimentale.

211

Richiamare subito l'ex

Una reazione abbastanza frequente non appena si chiude una relazione è quella di tornare subito sui propri passi, richiamando immediatamente l’ex fidanzato/a con la speranza di ricucire il rapporto ormai logorato. Lasciare od essere lasciati in questo senso non fa differenza: se la relazione è stata chiusa sarà stato per un buon motivo, tentare di recuperarla subito dopo potrebbe non servire a nulla! Meglio soprassedere e guardare oltre, senza aver paura di restare soli!

311

Cominciare subito un'altra relazione

Anche l’amatissimo rimedio del chiodo schiaccia chiodo non è poi così efficace. Cercare subito un’altra relazione può rivelarsi un vero e proprio fallimento. La paura di restare soli spesso ci mette fretta e non ci permette di valutare con obbiettività i nostri nuovi incontri, spingendoci nelle braccia di persone poco adatte a noi. Meglio fare un bel respiro e prenderci del tempo per noi stessi.

Continua la lettura
411

Richiamare un ex precedente

Un altro errore piuttosto comune è quello di richiamare un/a ex fidanzato/a precedente alla relazione appena conclusa. Anche in questo caso la paura della solitudine può convincerci che una persona con cui abbiamo già avuto dei trascorsi in passato sia la soluzione più semplice e veloce per porre rimedio alla nostra tristezza. Come già suggerito, una strada già percorsa non è sempre sinonimo di sicurezza, meglio quindi non tornare indietro.

511

Contattare amici precedentemente trascurati

Nel momento immediatamente successivo la rottura di una relazione sentimentale gli amici possono diventare la nostra ancora di salvezza. Spesso però può capitare di trascurarli non appena si intraprende una nuova storia amorosa, perché si preferisce la vita di coppia. Comparire improvvisamente alla porta di un amico che non si sente da un po’ non appena ci ritroviamo nuovamente single può non essere una mossa vincente, il nostro amico potrebbe infatti sentirsi un po’ preso in giro. Meglio cercare di riprendere i rapporti un passo alla volta.

611

Chiudersi in sé stessi

Quando si pone fine ad un relazione sentimentale non è una buona scelta nemmeno rifiutare del tutto la compagnia altrui, chiudendosi in casa in completa solitudine, rimuginando sui proprio errori. Occorre reagire, cominciando magari una nuova attività, sportiva o creativa, che possa aiutarci a superare il momento di difficoltà. Lo scopo è quello di tenere la mente il più impegnata possibile e di reagire al momento di sconforto.

711

Uscire troppo spesso

Se, come abbiamo detto, è importante non chiudersi in sé stessi, è altrettanto saggio non esagerare dal lato opposto. In altre parole non dobbiamo nemmeno uscire troppo spesso o cominciare tante nuove attività che diventerebbero difficili da gestire. Può essere una reazione naturale quella di prendere molti impegni, ma è importante avere anche il tempo per riflettere sui motivi che hanno causato la fine della nostra relazione per capire cosa vogliamo dal nostro futuro.

811

Cambiare radicalmente vita

Molte persone, quando pongono fine ad una relazione sentimentale, hanno l’immediato istinto di cambiare vita. Nuovo look, nuovi amici, nuove abitudini, nuove attività. Qualcuno addirittura cambia lavoro o si trasferisce. Questo può essere un errore perché con l’andare del tempo potremmo accorgerci che era la vita di prima quella più adatta per noi. Cambiare va bene, ma con moderazione, meglio quindi cominciare con un nuovo taglio di capelli piuttosto che cambiare stato!

911

Sbandierare fatti personali sui social network

L’avvento dei social network ci ha abituati a raccontare online ogni aspetto della nostra vita, anche quelli più privati. La fine di una relazione di coppia non è però un evento da sbandierare ai quattro venti. È un fatto privato e come tale deve essere gestito. Innanzitutto perché ai nostri amici virtuali potrebbe non interessare. In secondo luogo perché coinvolge un’altra persona, la cui privacy deve essere tutelata, nonostante tutto.

1011

Coinvolgere amici e parenti

Per gli stessi motivi appena elencati, è opportuno non coinvolgere altre persone nei nostri problemi sentimentali, soprattutto quando si tratta di familiari o amici fidati. Non è una buona idea quella di chiedere ad un amico pettegolezzi o informazioni riguardo l'ex, così come non sarebbe corretto pretendere che vengano troncati i rapporti anche tra di loro, soprattutto se la relazione è durata a lungo. Infine, non assilliamo i nostri amici con le nostre paturnie, aspettiamo che siano loro a porci domande in merito.

1111

Parlare male dell'ex

Indipendentemente dal motivo per cui il rapporto è terminato (tranne naturalmente eccezioni molto negative), parlare male del proprio ex partner non è mai una buona idea perché ci farà sembrare agli occhi degli altri come persone vendicative, amareggiate, forse ancora innamorate. Passeremmo automaticamente dalla parte del torto. La scelta più elegante è quella di non parlarne proprio, in questo modo daremo l’idea di aver superato al meglio la cosa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

10 frasi per lasciare il fidanzato

Sarebbe giusto puntualizzare che non sempre una relazione funziona e si concretizza per come si pensava potesse succedere. Questo perché in ogni tipo di legame, quale amichevole, lavorativo, amoroso e quant'altro, dev'essere presente la frequentazione...
Amore

Come conquistare un uomo fidanzato con un'altra

Conquistare un uomo fidanzato ufficialmente con un'altra donna non è affatto impresa semplice nonostante, oggi come oggi, sia assolutamente in voga la moda delle cosiddette "relazioni extra". Triangolo sì o no (tanto per citare il Renato Zero nazionale)?...
Amore

Cosa restituire dopo la fine di una relazione

La fine di una relazione è sempre un momento critico. Rappresenta per molte coppie la rottura di un legame affettivo che ha accompagnato gli ormai ex innamorati per una buona parte della loro vita. Ed è inevitabile che, subito dopo la fine di una relazione,...
Amore

Come scoprire se sei single da troppo tempo

Non siamo nati per vivere da soli, in genere siamo esseri sociali, molto diversi dagli eremiti, anche se ci piace la libertà. Trovare l'anima gemella non è esattamente un'impresa facile, dopo il periodo dell'innamoramento, in cui ogni minuto trascorso...
Amore

Come comportarsi quando lui ti lascia

La fine di una storia d’amore è sempre molto difficile da accettare, soprattutto per chi viene lasciato. L’uomo, rispetto alla donna, riesce a superare le proprie delusioni e, non potendosi concentrare su più pensieri allo stesso tempo, tra lavoro...
Amore

Errori da non commettere dopo aver lasciato una persona

Come vedremo nel corso di questa guida, la fine di una relazione sentimentale, soprattutto se di lunga durata, è sempre motivo di profonda amarezza, e non solo per la persona che viene lasciata. La persona che subisce la rottura della relazione ovviamente,...
Vita di Coppia

Come ricostruire un rapporto dopo un tradimento

La vita sentimentale è segnata da tante esperienze, belle o brutte che ci insegnano sempre cose. Vi sono episodi però che colpiscono il nostro cuore, ferendoci e che distruggono rapporti che sino ad allora non si basavano solo sull’amore, ma anche...
Amore

Come affrontare le aspettative in amore

L'">amore è una cosa meravigliosa che migliora la vita di tutte le persone: alcune volte, esso fornisce un senso alla propria vita o comunque la rende migliore e fa sentire maggiormente vivi.Quando si ama qualcuno, tutto diviene più stupendo ed ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.