10 indicatori di un amore giunto al termine

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

A volte non ce ne rendiamo conto, a volte è difficile ammetterlo. Ma quando l'amore si affievolisce e il confine con l'affetto diventa sottile, non sempre riusciamo a rendercene conto. In questa guida vogliamo dirvi quali sono i 10 indicatori di un amore giunto al termine. Quelli che se sommati, devono farvi riflettere e accettare che le cose sono cambiate.

211

Mancanza di desiderio

Ogni volta abbiamo una scusa diversa. Mal di testa, stanchezza, poco tempo, distrazione, tutte le scuse che ci sembrano valide e che poi finiscono per distruggere la vita sessuale nel rapporto. Se è anche vero che si cambia, che ci sono periodi particolari in cui non ci sentiamo in forma e carichi, questo non significa che debba calare il desiderio, per un tempo prolungato. Se non desideriamo più il partner, probabilmente c'è un problema di fondo che stiamo nascondendo.

311

Nervosismo

Se ci infastidiamo ogni qualvolta il partner ci dice qualcosa, o perfino quando lo immaginiamo, probabilmente non è soltanto lui/lei che si comporta male. Siamo noi che ci infastidiamo anche per piccoli gesti, per cercare di nascondere un malessere di fondo. Dobbiamo chiederci se stiamo andando incontro alla persona che abbiamo affianco, o se siamo noi a non riuscire a gestire difetti ed errori dell'altro. Perché alla fine poi, ciò che rende tale una persona è proprio il suo modo di fare. Se è questo a crearci fastidio forse, passati i sintomi dell'amore, abbiamo capito di non riuscire a tollerarli.

Continua la lettura
411

Disattenzione

Non ascoltiamo mai il partner. In realtà, a volte non ci interessa neanche cos'ha da dire. Ci dimentichiamo cose importanti che ci ha detto, ci distraiamo mentre ci parla. A volte lo cancelliamo proprio dalla mente per l'intera giornata. Un conto è l'indipendenza e il riuscire a stare da soli... Un conto è ignorare del tutto l'altro. Starci bene solo quando ci conviene o quando capita non è abbastanza. Se è così, e davvero dentro di noi realizziamo che non proviamo trasporto verso la vita del nostro amante, allora forse l'amore si sta spegnendo.

511

Attaccamento morboso

A volte attaccarsi eccessivamente all'altro non è buon segno. Spesso questo modo di fare nasconde un'insicurezza, la paura di perdere l'altro o di lasciarlo. La paura dell'abbandono a volte può frenarci nel prendere delle decisioni che invece ci aiuterebbero a sbloccarci. Ci eviterebbero anche di soffocare l'altro e di richiedere e dare eccessive attenzioni per coprire un senso di colpa latente.

611

Mancanza di progettualità

Tutti tendiamo a immaginare il nostro futuro, anche se forse non dovremmo per goderci il presente. Se in questo il partner non è presente, forse dovremmo chiederci perché. La passione si trasforma in amore, e quindi non c'è più lo stesso batticuore, la stessa ossessione per il partner, la bramosia nell'averlo. Ciò non toglie che quando amiamo qualcuno, non vorremmo mai pensare di dover vivere senza di lui. Se non siete più all'inizio della relazione e il legame si è fatto stabile, è ancor più grave non sentire la voglia di fare progetti insieme. Magari non troppo a lungo termine, ma almeno senza porsi limiti di tempo.

711

Assenza di gelosia

La gelosia è un sentimento personale. Non tutti riescono a governarla, alcuni, i più razionali, quasi non ne avvertono i sintomi. Ma il considerare che l'altro potrebbe stringere, vivere con qualcun altro dovrebbe quanto meno turbarci. Se quest'idea ci rende invece felici, non c'è dubbio. Ma comunque la gelosia non è un buon parametro di giudizio, perché a volte c'è anche quando l'amore è finito ne siamo ancora affetti. Perché comunque ci fa soffrire l'idea che qualcuno che un tempo è stato nostro, adesso non lo è più.

811

Riduzione di tempo

Riuscite a passare sempre meno tempo insieme, magari perfino vivendo sotto lo stesso tetto. Questo non è buon segnale, perché quando davvero vogliamo stare con una persona cerchiamo di fare il possibile. Desideriamo farlo, anche un'ora, anche per poco. Il tempo lo troviamo, se amiamo.

911

Litigi e silenzi

Litigare a volte fa bene, se non diventa una cosa estenuante! Parlare troppo o troppo poco sono segnali di squilibrio. Allo stesso modo, non aver parole per riempire silenzi su silenzi non fa bene. Bisogna pur sempre aprirsi, non per questo però attaccarsi e litigare. Nè l'uno nè l'altro indicano un amore sereno e forte.

1011

Guardarsi intorno

Gli altri ci sembrano un'opportunità, d'improvviso. Di rivivere quello che non abbiamo più, di sentirci felici come una volta. Prima neanche li notavamo i bei ragazzi/le belle ragazze, e ad un tratto il mondo ne è pieno. No, non sono lì per tentarci. Sono il segnale che forse non c'è più solo una persona dentro la nostra e il nostro cuore.

1111

Accontentarsi

Questo è l'indicatore peggiore. Se ci accontentiamo sempre, se l'abbiamo fatto dall'inizio, prima o poi ci stanchiamo. Forse prima non lo capivamo, perché lo facevamo per amore. Ma, quando tutto inizia a pesarci, e un gesto non è più spontaneo ma un sacrificio, allora siamo arrivati al capolinea. Non dobbiamo farlo. Pensare con fa niente se non c'è attrazione, e ci sta bene un rapporto sessuale insoddisfacente, ad esempio. Che ci sta bene sentirci infelici, perché forse tutto diventa un'abitudine. Se l'amore c'è ancora, non ci accontenta mai.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

10 segnali per capire che una relazione è usurante

Vuoi capire se la tua storia è destinata a finire o se si tratta solo di una crisi passeggera? Capita di trovarsi intrappolati in una relazione che non è più la stessa da tempo e che sta diventando usurante per te, ma allo stesso tempo non hai la forza...
Amore

Come capire se l'amore è finito

Imparate a distinguere l'amore dalla passione. La maggioranza delle persone, soprattutto se giovani, crede di vivere l'amore, ma non è così. Nella fase iniziale di una coppia, il sentimento principale è la passione, che vi fa sentire le famose "farfalle...
Vita di Coppia

5 modi per ferire un uomo

Nella maggior parte dei casi è la donna ad essere ferita dagli uomini. È arrivato il momento di vendicarsi, ferendo gli uomini così come hanno ferito noi, imitando le loro abitudini più egoiste. I modi per far soffrire un uomo abbondano: qui di seguito...
Amore

Come superare la gelosia per le sue ex

A meno che non siate giovanissime, è abbastanza scontato che il vostro partner abbia un'età adeguata per avere alle spalle un vissuto più o meno navigato. Quindi stare insieme con il vostro compagno significa prendere di lui tutto, anche ciò che egli...
Problemi Adolescenziali

Come fare outing

Negli ultimi tempi, si è sentito molto parlare di un fenomeno abbastanza diffuso e discusso dai vari media: l'outing. Esso, si è sviluppato negli anni 90 negli Stati uniti, con l'intento di rivelare l'orientamento sessuale di personaggi famosi o politici....
Problemi Adolescenziali

Come capire quando è il momento di fare outing

Con l'espressione "fare outing" ci si riferisce a quel momento in cui una persona omosessuale decide di rivelare il proprio orientamento sessuale agli altri. Per "altri" s'intendono non solo i familiari e gli amici, ma anche il mondo in generale. Sia...
Vita di Coppia

5 cose da non fare prima di lasciarsi

Spesso può capitare che in una relazione di coppia possa arrivare il momento in cui uno dei due partner inizi a perdere entusiasmo, mostrare segni di cedimento e di insoddisfazione, vivere il rapporto come un vicolo cieco. Piuttosto che continuare a...
Amore

Come smettere di odiare l'ex

La nostra storia è finita. Magari ormai da molto tempo. Ma il rancore e la rabbia non ci lasciano. Così ci ritroviamo a detestare, o addirittura odiare, la nostra ex dolce metà. Questi sentimenti ci tengono legati al passato, impedendoci di vivere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.