5 consigli per affrontare il divorzio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La fine di una relazione è sempre difficile da superare, ancora di più quando gli interessi in comune sono una casa, dei figli, talvolta anche il lavoro.
I tempi sono cambiati ed oggi, sono sempre di più le coppie che si trovano a dover affrontare un divorzio.
Premettendo che, ogni caso è una storia a sé e non è possibile stilare un manuale che aiuti ad affrontare veramente situazioni così delicate e intime, proviamo almeno a proporre 5 consigli post-crisi per tirarsi su di morale.
Quando tutto finisce, infatti, al di là delle magagne legali ed economiche, bisogna curare anche se stessi e la propria emotività.
Come fare?

26

Non isolarti

Quando si sta male, è facile iniziare a piangersi addosso e chiudersi in se stessi. Hai la sensazione che gli altri non ti capiscano e sottovalutino il tuo problema. Ma ricorda, quasi tutti si sono ritrovati ad affrontare, nel corso della loro vita, una delusione d'amore e quasi tutti l'hanno superata. L'amico che ti invita ad uscire, dicendo che il tempo metterà a posto le cose, non è necessariamente un mostro insensibile, ma probabilmente qualcuno che ci è passato e vuole solo aiutarti.
È certamente utile prendersi del tempo per piangere e sfogarsi, ma altrettanto importante è distrarsi, uscire, divertirsi, conoscere nuova gente, crearsi dei nuovi interessi. A tal proposito, passiamo al secondo consiglio!

36

Creati delle nuove abitudini

Molto spesso, uno dei motivi per cui due persone che capiscono di non amarsi più, continuano a stare insieme, è l'abitudine. Si ha paura di sconvolgere la propria routine, tutto ciò che, per anni, si è costruito insieme.
Quando la rottura avviene, ci si sente sempre impreparati, le prime cose che ti mancano sono quelle che ogni giorno facevate insieme.
Come rimediare? Creati nuovi hobbies, riscopri interessi e passioni che avevi accantonato per mancanza di tempo o di stimoli, iscriviti ad un'associazione culturale o in palestra, cimentati in un nuovo sport o frequenta un corso di pittura. Devi solo scegliere!

Continua la lettura
46

Combatti i pensieri ossessivi

Perché è finita? Dove ho sbagliato? Perché non mi ama più? Questi sono i pensieri più ricorrenti nelle persone insicure, quelle che non si sentono mai all'altezza della situazione e credono di non essere mai abbastanza. Non devi fartene una colpa! E non cercare nemmeno di addossarla all'ex; quando un rapporto finisce, significa semplicemente che non siete fatti l'uno per l'altra, che non siete compatibili e che ci avete messo solo un po' troppo tempo (soprattutto in caso di divorzio) per capirlo.
Inizia invece a pensare: come posso sfruttare il nuovo tempo che ho a disposizione? In cosa posso incanalare le energie che finora ho utilizzato per far funzionare il mio matrimonio?
Passiamo così al consiglio successivo.

56

Cura te stesso, dentro e fuori

Se ti sembra di non farcela da solo perché questa rottura ti ha colpito in un momento particolare della vita, perché sei emotivamente più fragile, perché non riesci ad aprirti e a parlare con amici o persone care, non sottovalutare l'idea di consultare uno specialista. Spesso, uno psicologo può aiutarti a capire il motivo per il quale non riesci ad andare avanti; di conseguenza, sarà più facile iniziare a compiere i primi passi verso la 'rinascita'.
La rinascita, talvolta, richiede anche un cambiamento esteriore: cambia look, fai shopping... Vederti diverso/a è già un passo verso una vita nuova.

66

Taglia i ponti con l'ex

Non ti sto dicendo di eliminarlo da Facebook, di bloccarlo su Whatsapp e cose simili, non è a questo genere di ponti che mi riferisco. Fra l'altro, devi imparare a convivere col fatto che esiste e si sta rifacendo una vita, anche se a te potrebbe dar fastidio.
Devi semplicemente evitare di informarti a tutti i costi su quello che fa, su chi frequenta; devi cercare di evitare di trovarti nei posti in cui sai che ci sarà anche lui o lei, almeno per i primi tempi. Se smetti di pensare alla sua vita, potrai finalmente iniziare a fartene una tua, magari migliore di quella che avevi prima del divorzio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come minimizzare le spese di un divorzio

Già un amore che finisce e un matrimonio che fallisce sono delle tragedie da sole. Se poi pensiamo anche a quanto costa divorziare, c'è davvero da disperarsi. Sopratutto in questi tempi di crisi, dove bisogna stare attenti al centesimo, spendere una...
Divorzio

Come farsi altri amici dopo il divorzio

L'esperienza del divorzio è senza dubbio traumatica. Il senso di fallimento che ne consegue conduce di frequente a vere e proprie sindromi depressive, che è importante riconoscere e contrastare. Spesso vengono anche recise amicizie che avevano senso...
Divorzio

Divorzio congiunto e divorzio giudiziale

Il divorzio comporta il completo scioglimento dei vincoli e degli effetti civili di un contratto matrimoniale. Ma quale iter bisogna seguire per ottenerlo? In questa guida, ve ne illustreremo la corretta procedura legale. Potrete, così, gestire la situazione...
Divorzio

Come ottenere il divorzio

Scese alla cascata la goccia della loro unione e, giunta sull'orlo del torrenziale precipizio, disaccordò le sue molecole scomparendo celere, senza mai più dire il miracolo della loro compenetrazione. Questa la rappresentazione dell'infelice espressione,...
Divorzio

Come si svolge l'iter per il divorzio

L’iter per il procedimento di divorzio è un percorso che nessuna coppia vorrebbe essere costretta ad intraprendere, ma che in alcuni casi diviene purtroppo l’unica via percorribile per continuare a vivere in modo sereno. In Italia, i tempi per il...
Divorzio

Come avviare una pratica di divorzio

Alcune volte dopo essersi sposati cambiano alcune cose all'interno della coppia, non si va più d'accordo, tradimenti o, frustrazioni, disagi e qualsiasi altro tipo di problema porta ad un deterioramento della coppia. Per prima cosa si cerca di aggiustare...
Divorzio

Come funziona la procedura del divorzio

Il divorzio è un istituto che porta allo scioglimento di un matrimonio. Con esso termina lo status di coniuge consentendo ai due membri della coppia, ormai liberi, di potersi nuovamente sposare. In questa guida vedremo in maniera molto semplice come...
Divorzio

Divorzio in Italia: i tempi e i costi

La legge sul divorzio venne introdotta in Italia nel 1970. Con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale, sulla base di alcuni elementi. In particolare: uno dei due coniugi ha subito una condanna per un reato grave oppure, vengono meno i sentimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.