5 consigli per diventare più empatici

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La capacità di immedesimarsi con le persone che ci circondano può migliorare la qualità della nostra vita e di quella dei nostri amici e conoscenti. Ma anche quelli di noi che non sono particolarmente empatici possono adottare alcuni comportamenti e 5 consigli che permettano loro di migliorare il proprio rapporto con gli altri e diventare più sereni.

24

La prima regola da applicare per mostrare empatia al proprio interlocutore è ascoltare! Conoscere qualcuno vuol dire prestare attenzione ai suoi discorsi, senza interromperlo mentre sta parlando o mettergli fretta. La persona con cui stiamo parlando si sentirà a proprio agio e gli avremo dato l'impressione di tenere a ciò che dice. Un altro sforzo che dobbiamo mettere in pratica riguarda la capacità di restare calmi anche se quello che ci dice non ci trova d'accordo. Si chiama non giudicare! Quando stiamo provando ad essere empatici con qualcuno ci interessa il suo punto di vista, non imporgli il nostro. Dopo che avremo compreso il suo scopo e le motivazioni che lo spingono ad agire può darsi che avremo in comune più cose di quelle che sembra.

34

Un' altra indicazione che possiamo seguire per essere in sintonia con le persone è quello di adottare in generale attenzione e sensibilità. La capacità di cogliere e gestire le emozioni proprie e dell’altro è in ognuno di noi; trova le sue radici più profonde nella relazione/comunicazione madre-figlio dove una corretta educazione emotiva passa attraverso la sensibilità della madre di entrare in contatto affettivo con il bambino per comprenderne e soddisfarne i reali bisogni, cercando di cogliere ed interpretare, i suoi stati emotivi affinché il bambino possa gradualmente imparare a riconoscere, differenziare, comprendere e gestire adeguatamente i propri stati d’animo. Ricordare queste regole ed applicarle alla vita di tutti i giorni ci renderà esseri umani migliori e a trarne beneficio saranno coloro che ci circondano.

Continua la lettura
44

Il terzo punto su cui possiamo lavorare è la capacità di raccogliere i segnali che la persona che ci sta davanti ci manda. Si può facilmente comprendere che trattiene una preoccupazione dal modo in cui muove le mani, gesticola, dal suo sguardo, dal fatto che è distratto o assente. Insomma, capire il suo linguaggio del corpo può metterci in contatto più facilmente con gli altri individui.
Il quarto suggerimento su cui possiamo concentrarci è di ricordare, quando siamo in disaccordo con qualcuno che non è la persona, sbagliata, ma l'azione che ha compiuto. Se ci concentriamo su quello che secondo noi non funziona, evitando di esprimere giudizi sulla persona sarà molto più facile risolvere i problemi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come distinguere un falso sorriso

Un sorriso non sempre cela emozioni positive. Si sorride per motivi diversi: felicità, ansia, rabbia o sorpresa. Per mascherare la tristezza o perché le etichette sociali e le circostanze lo impongono. Il sorriso mette in moto numerosi muscoli facciali....
Amicizia

Come evitare domande inopportune

I contesti sociali hanno delle regole non scritte che variano spesso ed in maniera quasi impercettibile in base alle circostanze. Indipendentemente da ciò, qualunque sia il luogo in cui ci si trova o le persone con cui ci si confronta, una delle gaffe...
Matrimonio

Cosa fare se il partner non vuole separarsi

Lasciare il proprio partner è sicuramente un qualcosa di molto difficile, specialmente se la nostra storia dura da diverso tempo oppure nel caso il nostro partner non ne voglia sapere di separarsi da noi. Tuttavia spesso per il benessere di entrambi...
Amicizia

Come aiutare la migliore amica in una situazione difficile

Aiutare una persona in difficoltà non è mai semplice in quanto bisogna cercare le parole giuste ed identificare i comportamenti migliori in base alla specifica situazione. Nella guida che segue, a questo proposito, forniremo alcuni consigli utili su...
Amore

Come reagisce il corpo nell'innamoramento

Innamorarsi è una delle esperienze più belle che una persona possa vivere. L'amore è qualcosa di meraviglioso, ma non è equiparabile all'innamoramento. L'amore è qualcosa di più stabile e concreto, mentre l'innamoramento è incertezza, sguardi,...
Amicizia

Come integrarsi in un gruppo

Quando si entra a far parte di un nuovo gruppo di amici non è mai semplice riuscire ad integrarsi alla perfezione. I vari componenti del gruppo avranno sicuramente vissuto insieme dei momenti e delle esperienze che gli hanno consentito di creare un legame...
Amore

10 frasi per lasciarla senza ferirla

Se credete che la relazione che avete instaurato con una donna o con una ragazza sia giunta al termine, e volete dunque lasciarla, avete trovato una guida che fa al caso vostro. Molte persone non sanno come fare il discorso per concludere una relazione,...
Amicizia

Come aiutare un amico che ha perso il lavoro

Oggigiorno perdere il proprio lavoro è un'esperienza molto comune. Purtroppo molte persone si ritrovano all'improvviso senza impiego, perdendo oltre alla sicurezza economica anche la serenità. A tutti noi potrà capitare di venire a conoscenza del fatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.