5 cose da fare prima di andare a vivere da soli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nonostante vivere con i genitori sia molto più comodo, arriva prima o poi un momento nel quale sentiamo il bisogno di allontanarci dal nido ed organizzare la nostra vita a nostro modo.
Quella di andare a vivere da soli è una scelta molto importante che implica una serie non indifferente di cambiamenti nella vita di un essere umano. Non si tratta soltanto di cambiare abitazione ma di modificare le proprie abitudini ed imparare a dipendere soltanto da se stessi, cosa non facile quando si è abituati ad avere la mamma che pensa a tutto ed il papà che paga le bollette per l'intera famiglia. Va da sé che ognuno viva questo distacco e si prepari al cambiamento in maniera diversa, noi possiamo darvi qualche consiglio illustrandovi 5 cose che converrebbe fare prima di andare a vivere da soli.

26

Fare due conti

Una volta deciso di intraprendere questa strada, ci sono alcune cose che vanno prese in considerazione, primo fra tutti l'aspetto economico. Prendere casa significa accollarsi delle spese che fin ora non avevamo. Affitto, bollette e spese quotidiane saranno esclusivamente a carico nostro ed andranno ad aggiungersi a quello che già spendevamo, magari per l'automobile, e che dovremmo comunque continuare a spendere. È bene fare due calcoli basandosi sulle nostre possibilità e cercando di capire a priori quanto potremmo permetterci di spendere per l'affitto e quanto ci rimarrebbe per le spese accessorie in modo da non trovarci completamente impreparati.

36

Scegliere accuratamente la nuova casa

Ora che sappiamo quanto possiamo permetterci di spendere mensilmente per l'affitto possiamo passare alla ricerca della nostra nuova casa.
È una scelta che deve essere fatta in maniera molto accurata in base alle nostre esigenze e alle nostre possibilità. Come prima cosa selezioniamo le case il cui prezzo di locazione rientri nel budget. A questo punto, scegliamo fra queste una casa che non sia troppo grande. In fin dei conti dobbiamo viverci da soli e più piccola sarà, più facile sarà tenerla pulita ed in ordine.
Se possiamo evitiamo i condomini che comportano spese ulteriori oltre ai vari grattacapi derivanti da eventuali condomini indisciplinati.

Continua la lettura
46

Imparare dalla mamma

Forse uno dei motivi per cui vogliamo andar via è proprio evitare i continui rimproveri della mamma. Sembra seguire ogni nostro movimento ed è sempre pronta ad urlarci di spegnere la luce, abbassare i riscaldamenti, di non lasciare le nostre cose in giro, per non parlare di tutte le volte che ci ha invitati inutilmente ad imparare a cucinare o fare il bucato. Tante piccole scocciature che ahinoi sono molto molto importanti. Faremmo bene ad imparare dalla mamma e prestare attenzione agli insegnamenti che ha cercato di darci. Ben presto ci accorgeremo di quanto possano esserci utili.

56

Attrezzarsi di stoviglie

Può sembrare una banalità, eppure anche vivendo da soli si ha bisogno di avere in casa un considerevole numero di stoviglie, attrezzi da cucina, piccoli elettrodomestici e quant'altro. Potremmo ritrovarci ad aver voglia di uno spaghetto pomodori e basilico e capire all'ultimo momento di non avere l'apriscatole, le soluzioni sarebbero soltanto due: rinunciare o fare strane manovre per aprire il barattolo dei pelati. A meno che non vogliamo mangiare pizza e bere birra in lattina ogni giorno, è bene che ci attrezziamo di tutto ciò di cui potremmo aver bisogno, e non ci dobbiamo nemmeno pensare ad infilare nello scatolone stoviglie trafugate dalla cucina di mamma!! Prendiamo carta e penna e facciamo un bell'elenco, a questo punto rechiamoci in un negozio e compriamo il necessario.

66

Portare con noi solo quello che serve davvero

Dovremmo essere al punto di organizzare il trasloco, ci siamo attrezzati di scatole di cartone e ci apprestiamo ad incartare le nostre cose. Non facciamo le cose a caso, la nostra stanza è piena di oggetti che non utilizziamo da tempo. Vestiti che non indossiamo più, libri che abbiamo già letto, souvenir di viaggi, ricordi della nostra adolescenza... Tutte cose che rappresentano momenti passati della nostra vita, alle quali siamo sicuramente affezionati ma che non ci sarebbero comunque utili nella nuova casa. Facciamo una selezione! Inscatoliamo solo quelle cose che potrebbero realmente servirci e lasciamo il resto nella nostra vecchia stanza. Le ritroveremo al solito posto quando vorremo e nel frattempo non riempiamo la nuova casa di oggetti inutili. Ripetiamo il nostro mantra: "Meno cose avremo in casa più semplice sarà mantenerla in ordine!".

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

5 motivi per condividere un appartamento

La condivisione degli appartamenti è un fenomeno molto diffuso, in particolar modo fra gli under 30: la maggior parte delle volte si parla di studenti o di giovani coppie che decidono di spiccare il volo e vivere sotto lo stesso tetto. Qualunque sia...
Amore

10 modi per sopravvivere alla convivenza

È bello finalmente trovare una persona con cui si sta bene, si riesce ad essere se stessi, ci si vede condividere il resto della vita. Ma è una sfida buttarsi in una convivenza, ogni volta come se fosse la prima volta. Convivere significa arrivare spesso...
Matrimonio

Come organizzare un matrimonio senza spendere troppo

Il matrimonio è il sogno di moltissime coppie di innamorati. Purtroppo, al giorno d'oggi, si tende a ritardare il matrimonio per la mancanza di un lavoro che garantisca sicurezza economica. Le difficoltà economiche non devono, però, infrangere questo...
Amicizia

Come organizzare una gita tra condomini

Passare del tempo insieme tra condomini è un modo simpatico e divertente per cementare i rapporti tra un pianerottolo e l'altro del condominio, evitando scaramucce e bisticci. Spesso le occasioni mancano, ma ecco un'idea che potrebbe fare al caso vostro:...
Amicizia

Il decalogo del perfetto coinquilino

Qualsiasi studente universitario sa bene cosa significhi la convivenza forzata con estranei. Studiare lontani da casa talvolta ci obbliga a trovare un alloggio. Spesso non è possibile farlo senza condividere gli spazi. È importante quindi trovare un...
Vita di Coppia

Convivenza: pro e contro

La decisione di andare a convivere con il proprio partner deve essere il frutto di una scelta ponderata da parte di entrambi gli elementi della coppia. Si tratta infatti di un passo importante, che deve essere valutato con attenzione e solo se è desiderato...
Matrimonio

5 idee per un matrimonio fai da te

Ogni coppia vorrebbe rendere memorabile il giorno delle proprie nozze, tuttavia non sempre si dispone di un budget talmente ampio da poter assecondare qualunque tipo di esigenza che l'organizzazione di un matrimonio, di solito, richiede. Un'alternativa...
Amicizia

Come vivere al meglio la convivenza universitaria

I cinque anni delle scuola secondaria di secondo grado sono terminati ed arriva il momento di accedere all'università. Mentre alle superiori era relativamente comodo recarsi a scuola con i mezzi pubblici, all'università può essere d'obbligo trovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.