5 motivi sbagliati per tornare con un ex

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando una storia finisce, molto spesso, può rivelarsi uno dei momenti più difficili da affrontare nella vita. Lo sconforto è tanto e, talvolta, continuare a pensarci può causare ancora più dolore. Se avete preso la decisione di mettere fine alla vostra storia col vostro/a ex ci saranno stati dei buoni e validi motivi. Probabilmente, avrete sofferto molto e avevate compreso che la storia non poteva più proseguire in determinate circostanze. Avevate anche provato ad apportare dei cambiamenti all'interno della vostra relazione, ma nonostante tutto, non aveva comunque funzionato ed i litigi continuavano ad essere una vera e propria routine quotidiana. Dunque, continuavate a soffrire ed avevate ormai compreso che la vostra relazione era destinata a concludersi. Tuttavia, molte volte, spinti da svariati motivi, si decide di tornare insieme al proprio/a ex e fare un nuovo tentativo nonostante si è consapevoli che potrebbe rivelarsi uno sforzo completamente inutile. Vediamo insieme quindi, nei seguenti passaggi, quali potrebbero essere 5 motivi sbagliati per tornare con un ex.

26

La nostalgia

Il tempo passa ed il vostro/a ex vi manca sempre di più, anche se gli ultimi periodi passati insieme non erano stati poi così sereni. Ritrovarsi da soli ad affrontare la solitudine nel periodo complesso che state vivendo, vi farà sentire ancora di più la nostalgia della persona che avevate accanto tanto da essere spinti a valutare l'idea di tornarci insieme. Si tratta di un momento molto difficile, nel quale dovete trovare la forza di rialzarvi completamente da soli. Sciacciate i pensieri relativi alla nostalgia e cercate di concentrarvi sul vostro benessere, uscite con gli amici e approfittate di ogni momento di svago in modo tale da distrarre la vostra mente ed il vostro cuore dalla persona da cui vi siete distaccati.

36

L'affetto

Non è solo la nostalgia a fare brutti scherzi ed impadronirsi di voi, ma in queste circostanze, anche l'affetto che provavate per la persona amata potrebbe peggiorare la vostra situazione. Soprattutto nel caso in cui avevate passato molti anni con quella persona, sarà difficile soffocare la forte sensazione di affetto che nutrivate per lui/lei e, a causa di ciò, potreste valutare l'idea di cercare di nuovo un contatto con l'ex.

Continua la lettura
46

L'amore

C'è chi affronta questo brutto periodo con determinazione e chi, invece, cade vittima di una grande confusione. Molto spesso infatti, proprio l'affetto e la nostalgia potranno far credere alla vostra mente (e di conseguenza al vostro cuore), di essere ancora innamorati di quella persona con cui avevate deciso di chiudere la relazione. Sarete spinti nuovamente dunque, a ritentare, nonostante siete consapevoli di poter soffrire ancora. Si tratta di una decisione che va presa con molta cautela, anche se sarà molto difficile. Dovrete agire in maniera razionale e non lasciarvi guidare unicamente dal vostro cuore.

56

La routine

Trovare una persona con la quale ricostruire la vostra vita, spesso, vi causerà ancora più sconforto. Non è sicuramente facile ricominciare tutto da zero e, talvolta, non si ha nemmeno la forza necessaria. Valutare di tornare insieme al proprio/a ex diventa dunque, una questione di abitudine e di routine poiché quella persona vi conosceva bene ed avevate già instaurato delle abitudini ben precise. Non lasciatevi trascinare dalla routine quotidiana che avevate in passato con la persona amata. Non escludete a priori che, probabilmente, sarà proprio la nuova persona che avrete al vostro fianco a rendere la vostra vita più brillante di ciò che pensavate.

66

I sensi di colpa

La vostra rottura non è stata delle migliori: avete chiuso la relazione in modo aggressivo e litigioso dicendovene di tutti i colori. Può capitare che, col passare del tempo, i sensi di colpa e gli scrupoli inizino ad impadronirsi di voi. Penserete che, forse, siete stati troppo crudi con la persona amata o che l'avete trattata molto male, nonostante non lo meritava e, dunque, decidete di tornare con lui/lei. Ricordate di agire in modo molto coerente: se i litigi rissosi erano ormai una routine quotidiana, non lasciatevi trascinare dai sensi di colpa. È normale litigare qualche volta, ma quando ci si accorge che la relazione è basata solo ed esclusivamente sui bisticci, probabilmente è il caso di darci un taglio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

5 cose a cui pensare prima di andare a convivere

Dopo un periodo di fidanzamento, è arrivato il momento: vivere nella stessa casa. La convivenza è un passo molto importante in una relazione, che la porta ad un nuovo livello di stabilità. Non è quindi qualcosa da dare per scontato, o da fare dandogli...
Amore

Come sopravvivere ad una relazione a distanza

Vivere una relazione con un partner che abita in una città lontana o addirittura in un'altra nazione non sempre è facile. Tuttavia non è detto che il vostro amore sia destinato a naufragare. Nonostante le numerose difficoltà che possono connotare...
Amore

Come non rimanere zitelle

Spesso capita che la vita ci veda intricate in situazioni difficili, oppure ci pone dinanzi a delle scelte e così restiamo sole. La solitudine in sé non è un male, anzi, a volte è necessaria per superare il proprio passato, per ritrovare se stesse...
Amore

Come capire se l'amore è finito

Imparate a distinguere l'amore dalla passione. La maggioranza delle persone, soprattutto se giovani, crede di vivere l'amore, ma non è così. Nella fase iniziale di una coppia, il sentimento principale è la passione, che vi fa sentire le famose "farfalle...
Vita di Coppia

10 regole per superare una crisi

Prima di dare delle regole, almeno 10, per superare una crisi, dobbiamo precisare che stiamo parlando di coppia e, come tale, di due persone diverse da altre. Le situazioni, il carattere, l'ambiente sono diversi e non si può generalizzare e dare consigli...
Vita di Coppia

Cosa fare se lui inizia a darti per scontata

A volte il rapporto di coppia non è tutto rose e fiori e, soprattutto se la relazione si protrae da anni, talvolta è facile cedere alla routine non prestando più attenzione alle esigenze del partner, al punto da non rendersi conto di quello che fa...
Problemi Adolescenziali

Come reagire se un ragazzo ti rifiuta

Il rifiuto, si sa, fa parte della vita, ma in faccende di cuore spiazza, soprattutto se eri certa di essere ricambiata: ti fa mettere in dubbio il tuo carisma, il tuo aspetto fisico, ti mette in imbarazzo e, a volte, fa davvero soffrire. Saresti tentata...
Amicizia

10 cose da fare prima di compiere 40 anni

Spesso si afferma che una donna a 40 anni, si ritrova a vivere una seconda adolescenza. I 40 anni sono spesso pensati come un'età particolare, in cui una donna si prepara ad attraversare una tempesta ormonale, a causa della vicina menopausa. In realtà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.