Come affrontare la separazione dal partner

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La fine di un amore è un accadimento che può succedere nella vita di ognuno di noi: se i vari tentativi di ricucire il rapporto con il partner non sono bastati ed al di là dei motivi che hanno determinato questa decisione o di chi ha preso l’iniziativa, si tratta comunque di una "frattura" dolorosa che bisogna affrontare con forza e coraggio, ma che può tuttavia diventare un modo inaspettato per ritrovare se stessi e la propria identità. In questa guida troveremo alcuni consigli pratici su come affrontare la separazione dal partner.

26

Adesso che siamo nuovamente single non dobbiamo abbatterci, ma anzi possiamo approfittarne per ritagliare un po' di tempo per le nostre esigenze ed i nostri desideri. Sicuramente, per dare priorità alla qualità ed alla evoluzione del rapporto che avevamo con il nostro ex, avremo dovuto fare delle rinunce: ebbene, è giunto il momento di riappropriarci delle nostre abitudini più personali ed intime, per imparare di nuovo a godere di una sana, e magari felice, solitudine. L'ideale sarebbe uscire con gli amici più spesso, anche per un semplice aperitivo, ma sarebbe importante soprattutto prendere l’abitudine di frequentare mostre e corsi che ci daranno l'opportunità di allargare la nostra visione culturale. È garantito da studi psicologici che conoscere e apprendere cose nuove ci rende versatili e dunque adattabili alle circostanze della vita, creando così delle buone occasioni per fortificare il nostro animo ed il nostro carattere.

36

Se la fine del legame con il nostro ex ci rende depressi e vulnerabili, un ottimo supporto sarà quello di dedicarci ai nostri amici, ancora meglio se a quattro zampe. Sappiamo che non esiste amore più sincero e disinteressato di quello di un cane o di un gatto, infatti molte persone puntano su questo tipo di amicizia: scegliamo quindi l’animale domestico più adatto a noi. Nei primi mesi di convivenza ci occuperemo di dare una buona educazione al nostro amico, il quale in seguito si rivelerà essere una colonna portante delle nostre giornate. Quando si vive e ci si occupa di un animale si diventa più tolleranti verso il prossimo, e la sua compagnia aiuta a combattere la tristezza. Il tempo trascorso con lui ci farà riscoprire il valore del silenzio e della pausa, che probabilmente discussioni e chiarimenti di lungo corso hanno allontanato dalla nostra vita.

Continua la lettura
46

Non rinunciamo ad un viaggio o ad una gita: scegliamo la destinazione preferita e la giusta compagnia, evitando naturalmente gli amici in coppia, a meno che non si abbia particolare feeling con entrambi. Scegliamo compagni di viaggio che nutrano molti interessi, persone che siano ironiche e propositive, ma soprattutto discrete. Cerchiamo però di non parlare troppo con gli altri dell’accaduto, per concentrarci meglio sul momento presente; in tal modo saremo anche apprezzati da chi ci sta vicino. Ma se ce la sentiamo e vogliamo osare esperienze diverse, possiamo provare a partire da soli, anche per una gita di un giorno solo, perché mettendoci alla prova scopriremo la qualità della nostra capacità di reagire ed oltre tutto questa gita può diventare un'ottima occasione per fare nuove conoscenze. È importante, infine, non sforzarsi di vivere in modo diverso dalle nostre attitudini: la fine di una relazione non deve mettere troppo in discussione il singolo, ma piuttosto deve essere l’occasione per farci sentire migliori, a vantaggio del nuovo rapporto con la nostra stessa persona e, appena ci sentiremo pronti, anche col prossimo partner.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non cercate di reagire troppo presto. E’ meglio concedersi qualche giorno per incassare la novità e tranquillizzare i pensieri. Un trucco? Mettere via, se possibile, con dolcezza e senza rancore, le cose che vi ricordano il partner. Quando vi accorgerete che la tensione sta allentando, allora è il momento di mettere in pratica i nostri consigli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come fare un ricorso per separazione consensuale

L’istituto giuridico della separazione è disciplinato dalle norme ed in particolare dal primo comma dell’art. 151 secondo cui “La separazione può essere chiesta quando si verificano .. Fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della...
Divorzio

Come modificare le condizioni di separazione

Le condizioni contenute nella sentenza di separazione o in un provvedimento di omologazione della separazione consensuale o ancora in un provvedimento che già in precedenza aveva modificato le condizioni, possono essere, in ogni momento, per giustificati...
Divorzio

Come richiedere la separazione consensuale online

Per le coppie in crisi arriva la separazione consensuale online. Da qualche tempo, infatti, internet fornisce un provvedimento economico, efficace e legale. Ovviamente, da questa prassi, viene esclusa la giudiziale. La separazione consensuale online viene...
Divorzio

Comunione o separazione dei beni

Gli articoli 143 e 147 del Codice Civile regolamentano gli obblighi economici dei coniugi nell'ambito familiare e dei figli. Per legge, i futuri sposi devono scegliere il regime patrimoniale tra comunione o separazione dei beni. È una scelta emotivamente...
Matrimonio

Come rinascere dopo una separazione

Una separazione è sempre un avvenimento doloroso, da diversi punti di vista, e comporta una serie di emozioni e sensazioni che difficilmente si dimenticano. Tuttavia è bene essere preparati ad affrontare con serenità anche i momenti più difficili...
Divorzio

Separazione: come gestirla quando ci sono i figli

Quando una relazione è giunta al capolinea, l'unica e inevitabile strada da percorrere è la separazione. Un momento difficile e di grande sofferenza, in cui rabbia, rancori e risentimenti possono prendere il sopravvento. Ad ogni modo, la separazione...
Divorzio

Separazione: consigli su come superare i conflitti

Affrontare una separazione non è mai una cosa semplice, soprattutto dal punto di vista emotivo e psicologico. Infatti, il processo di separazione ha sotto questi aspetti molti punti in comune con l'elaborazione di un vero e proprio lutto. Quando un divorzio...
Divorzio

La separazione dei beni dopo il matrimonio

Prima di sposarsi, un aspetto molto pratico che i coniugi devono valutare è quello relativo alla comunione o separazione dei beni; tale scelta, infatti, inciderà sui beni in proprietà a ciascuno degli sposi. Il matrimonio è di fatto un contratto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.