Come diseredare un erede legittimo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'erede legittimo è colui che erediterà uno o più beni materiali di un membro della famiglia dopo la sua morte. Questo è generalmente un erede lineare defunto: i figli sono i primi eredi legittimi. Tuttavia, se il defunto non ha nessun figlio o se questo è già morto, il nipote subentra come erede legittimo. Una volta che gli eredi in lineari sono esauriti, l'erede legittimo diventa il parente più vicino del defunto. Un erede legittimo non può essere escluso da tale beneficio a meno che non sia specificamente diseredato attraverso il testamento del defunto. Il termine erede è usato anche per indicare il successore evidente di un titolo onorario. Ma ora vediamo come diseredare un erede legittimo.

24

Esistono dei casi in cui la legge prevede l'esclusione dalla successione di un erede, in quanto indegno. Si può ritenere escluso dalla successione come indegno colui che:  

1) ha commesso particolari reati (quali l'omicidio volontario o tentato omicidio) contro la persona defunta, o il coniuge, o un discendente o ascendente della medesima;  

2) chi ha commesso il reato di calunnia o falsa testimonianza nei confronti del testatore;  

3) chi ha soppresso, celato o alterato il testamento;  

4) chi ha formato un testamento falso o ne ha fatto scientificamente uso;  

5) chi ha indotto il defunto, con dolo o violenza, a far revocare, mutare o impedire il testamento.

34

Quando non ricorrono le cause legali di indegnità, è sempre possibile punire chi diventerà erede per legge: è sufficiente scrivere nel testamento di volerlo escludere dalla successione. In questo caso, l'erede non potrà ereditare nulla: in tal caso si parla di diseredazione in senso stretto dell'erede legittimo.

Continua la lettura
44

La diseredazione rappresenta il modo più efficace per escludere un erede dal proprio testamento. A tal fine, non è necessario l'uso di particolare formule. Basterà, per esempio, scrivere nel testamento olografo: "Intendo escludere dal testamento / intendo diseredare mio fratello Sempronio". La Corte di Cassazione ha riterrà valida la diseredazione scritta in tal modo. In conclusione, è utile riportare le due massime inerenti alla citata sentenza:  

1) "è valida la clausola del testamento con la quale il testatore manifesti la propria volontà di escludere dalla propria successione alcuni dei suscettibili";  

2) "la clausola di diseredazione integra un atto dispositivo delle sostanze del testatore, costituendo espressione di un regolamento di rapporti patrimoniali, che può includersi nel contenuto tipico del testamento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

Cosa fare se lei si sta allontanando

In un rapporto di coppia si presentano difficoltà che spesso sembrano insormontabili. Arrivano periodi di forti incomprensioni discussioni, dovuti ad eventi che, molto probabilmente, turbano eccessivamente i due fidanzati o coniugi. Spesso i problemi...
Amore

Fare l'amore al primo appuntamento: pro e contro

Un evento a volte importante può essere il vostro primo appuntamento, in quanto siamo davanti all'uomo che forse potrebbe diventare quello per tutta la vita, oppure restare a tornare un estraneo dopo poco tempo. Stress, ansia ed agitazione sono i sintomi...
Matrimonio

Come farsi sposare

La domanda più frequente quando il partner si mostra perennemente sfuggente ed indeciso è: "Come farsi sposare?". In realtà non ci sono delle regole fisse, occorre soprattutto fare chiarezza dentro di sé. Non si può scegliere di chi innamorarsi:...
Divorzio

Separazione dei beni e morte di uno dei coniugi

Al momento delle nozze o successivamente con un atto notarile da annotare a margine dell’atto di matrimonio, i coniugi possono pattuire espressamente un regime di separazione dei beni. Così facendo non ricadrebbero più nell'automatica comunione legale,...
Vita di Coppia

Come diventare coppia di fatto

Nella società moderna, il matrimonio non è più una istituzione fondamentale. Sempre più coppie infatti, decidono di non sposarsi ma di convivere. Questo però comporta ancora delle problematiche dal punto di vista legale, in quanto senza il matrimonio...
Matrimonio

Come annullare un accordo prematrimoniale

Un accordo prematrimoniale è una tendenza che nasce nel campo dei Vip, in America, ma che ultimamente si sta diffondendo anche in Italia. Questo contratto serve a preservare il patrimonio dei singoli coniugi qualora in futuro si debba divorziare o separarsi....
Famiglia

Come riconoscere un figlio naturale

Il nostro ordinamento giuridico, qualifica come naturale il figlio concepito da due genitori non uniti tra loro in matrimonio. Il riconoscimento del figlio naturale è disciplinato dagli articoli 250 e seguenti del codice civile e consiste in una dichiarazione...
Divorzio

Guida ai diritti e doveri dei coniugi separati

L'amore è una cosa meravigliosa, ma come tutte le cose belle, a volte finisce e lascia dietro di se l'amaro. Purtroppo ci si sente ancora peggio, quando si deve aver a che fare con la burocrazia e le leggi che disciplinano i rapporti coniugali. In mancanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.