Come fare se lui non si fa sentire

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le storie d’amore all'inizio sono sempre coronate da un'atmosfera davvero magica: incontrate il principe azzurro dei vostri sogni, lui sembra ricambiare le vostre attenzioni e iniziate a frequentarvi. Trascorrete ore al telefono a ridere e vi inviate costantemente messaggi carini e civettuoli, per tutta la giornata.
Poi, giorno dopo giorno, di punto in bianco, tutto questo inizia a rallentare ed il vostro lui non si fa più sentire a meno che non lo cerchiate voi.
I giorni passano senza ormai neanche più ricevere un semplice buongiorno e non riuscite a capire il perché, se qualcosa è andato storto, se lui è arrabbiato o deluso da qualcosa che avete fatto, ma non riuscite a trovare nessuna pecca nel vostro atteggiamento.
Non sapete cosa fare e come comportarvi perché non vi aspettavate questo risvolto, ma è purtroppo una situazione classica che può capire a tutte per i motivi più disparati. In questa guida troverete utili consigli su come fare se il vostro lui non si fa sentire. Buona lettura!

27

Occorrente

  • Pazienza
  • Sensibilità
  • Comprensione
37

Prima di tutto è necessario analizzare la situazione e capire bene quali potrebbero essere i motivi di questo silenzio così strano, soprattutto se fino a poco prima le cose sembravano andare bene.
Se lui vi ignora e non si fa sentire, non è necessariamente colpa vostra: potrebbe essere sotto pressione per sue questioni personali. Se la vostra storia non è ancora ben consolidata, potrebbe non sentirsi ancora pronto a confidarvi i suoi problemi personali, familiari o finanziari, e per questo motivo preferisce non farsi più sentire costantemente come prima.

47

Un'altra ragione potrebbe essere dettata dal fatto che il vostro lui ha bisogno dei suoi spazi. Mentre voi avete bisogno di sentirlo costantemente, troppi sms o chiamate potrebbero esasperarlo e farlo sentire troppo oppresso da una relazione che di fatto deve ancora nascere e consolidarsi. Gli uomini ragionano in modo completamente diverso dalle donne: per voi potrebbe essere romantico sentirvi ogni minuto, ma se lui è in compagnia di amici o colleghi, il continuo squillare del suo cellulare potrebbe essere motivo di derisione e di imbarazzo, per cui preferisce limitare i contatti ai momenti in cui è da solo o per lo meno libero.

Continua la lettura
57

Quindi, cosa fare? Cercate di entrare in contatto con lui senza essere troppo inquisitorie e, senza aggredirlo, cercate di capire se ci sono motivazioni alle quali si può rimediare oppure se ha perso interesse per voi.
Se il suo atteggiamento è quello di prendervi e lasciarvi quando gli pare, è giusto che voi chiediate ed otteniate rispetto. Non accettate una situazione del genere, lasciando che vi usi come un giocattolo. Ditegli come vi sentite e spiegate che avete bisogno di una migliore comunicazione. Se lui vi ama e vi rispetta, vedrete che cambierà in un istante. Se la comunicazione non migliora, potrebbe essere necessario prendere in considerazione la rottura del rapporto, in quanto non sembra interessato a darvi le attenzioni che desiderate e soprattutto meritate.

67

Se nonostante la ricerca di un punto di incontro non ottenete i risultati sperati e decidete di troncare il rapporto, risparmiatevi i sentimenti di rabbia, amarezza, risentimento e dolore. Continuate a vivere la vostra vita e trattenetevi dalla tentazione di seguirlo tramite i social network per curiosare e capire se sta frequentando un’altra: non ne vale assolutamente la pena.
C'è un mondo fuori con tanto da esplorare e un sacco di persone da conoscere e frequentare. Sicuramente è più facile a dirsi che a farsi, ma non perdete il vostri giorni di attesa di fronte al telefono.
Ci sono un sacco di pesci nel mare, tanti uomini che vi tratteranno con rispetto e riconosceranno quanto siete speciali. Buona fortuna!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete degli amici in comune, cercate di capire tramite loro quale può essere il motivo del suo allontanamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 cose da imparare dopo un litigio

Dopo aver litigato con il nostro ragazzo, ci sono alcune cose molto importanti che non vanno assolutamente fatte, per evitare il peggio e quindi il rischio di interrompere definitivamente il rapporto sentimentale. In questa guida a tale proposito, ci...
Amicizia

Come evitare domande inopportune

I contesti sociali hanno delle regole non scritte che variano spesso ed in maniera quasi impercettibile in base alle circostanze. Indipendentemente da ciò, qualunque sia il luogo in cui ci si trova o le persone con cui ci si confronta, una delle gaffe...
Amore

5 modi per chiedere scusa

Lo stress ed i problemi sono all'ordine del giorno, molto probabilmente per tutte le persone, di conseguenza capita che un periodo particolare o un momento più delicato possono far sì che ci si comporti male con qualcuno che ci è vicino. Non solo,...
Amicizia

Le principali regole di comunicazione

Essere dotati di buone doti di comunicazione è sicuramente molto rilevante perché farsi capire nella maniera opportuna oggigiorno è importantissimo. Può sembrare un cliché ma non lo è, perché la comunicazione in genere non è affidata soltanto...
Vita di Coppia

Come diventare meno orgogliosi

Ci sono persone, che si sentono perfette e migliori in qualsiasi circostanza ed in qualsiasi momento. L'orgoglio, racchiude tali comportamenti ed atteggiamenti in quanto rappresenta una grandissima stima di sé stessi e delle proprie capacità. Tale atteggiamento,...
Famiglia

Come stabilire un rapporto di complicità tra madre e figlio

Se siete la madre di un figlio adolescente, o lo state vedendo crescere sotto i vostri occhi, nutrite senza dubbio la speranza di stabilire con lui (o con lei) un rapporto di complicità. Che lo faccia sentire libero di comunicarvi tutto quello che lo...
Vita di Coppia

Come sopportare i difetti del partner

Persino il grande amore della nostra vita, quello con cui decideremo, convinti, di voler passare tutto il resto della nostra esistenza, non sarà certo immune da difetti. Anzi. Spesso ci innamoriamo di una persona, inconsciamente o meno, anche grazie...
Amicizia

Come comportarsi se si è ospiti a casa di amici

Essere ospiti ad una cena o a un pranzo a casa di amici, è davvero piacevole. Riunirsi a chiacchierare dopo tanto tempo che non ci si vede e mangiare tutti seduti allo stesso tavolo rende il clima festoso e familiare. Per non fare figuracce quando si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.