Come gestire una discussione tra coinquilini

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Se c'è una cosa che spaventa gli studenti fuori sede o chiunque si ritrovi ad andare a vivere fuori per un motivo o l'altro è la convivenza. Condividere, per forza di cose, la casa e la propria quotidianità non è mai una cosa semplice soprattutto se ci si ritrova a vivere con persone con cui fino al momento del trasferimento non avevamo condiviso assolutamente nulla. Non è raro ritrovarsi con qualcuno caratterialmente molto diverso da noi e questo può innescare svariate liti tra coinquilini. Che la miccia sia "hai mangiato i miei biscotti!", "non hai rispettato i turni delle pulizie!" o "non hai lasciato i soldi per le bollette!" sapere come gestire questo tipo di discussione può essere di grande aiuto e potrebbe addirittura porre le basi per una bella amicizia. Ecco una piccola guida!

25

Le discussioni fra coinquilini hanno dei temi ricorrenti che riguardano quasi sempre la gestione della casa e della vita al suo interno. Se avete avuto altre convivenze in precedenza saprete già quali sono le cose che bisogna mettere in chiaro sin da subito per impostare una serena convivenza futura. Altrimenti vi consiglio di stabilite il prima possibile chi e quando deve fare le pulizie della casa; come gestire le utenze (riscaldamenti, elettricità, gas ecc.); come gestire la spesa, decidete ad esempio se ognuno compra le cose per se o se fare una spesa comune (vi consiglio la prima opzione) ed altre piccole cose come la possibilità di ospitare gli amici o di fumare in casa. Insomma fate in modo che vi siano delle regole ben definite che mettano d'accordo tutti gli abitanti della casa. Nonostante queste accortezze potrebbero esserci comunque equivoci che dovrete affrontare con calma e allo stesso tempo con decisione, in fondo stiamo parlando delle basi del vivere civile.

35

Che ognuno di noi abbia le proprie abitudini è risaputo e non è improbabile che quelle dell'uno possano infastidire l'altro. Quando il comportamento di un vostro coinquilino vi crea fastidio o intralcia in qualche modo il vostro fare quotidiano evitate di agire d'impulso. La prima cosa che verrebbe in mente, lo so bene, è di fare all'altro qualche dispettuccio che possa procurargli il doppio del fastidio che il suo modo di fare procura a voi ma questo non è il modo giusto di affrontare le cose. Siate chiari! Approfittate di un momento di condivisione, come può essere la cena, per dire in maniera garbata quello che proprio non vi piace. Evitate i modi aggressivi altrimenti l'altra persona potrebbe sentirsi attaccata e innescare una lite che creerebbe problemi più profondi di quelli reali. Esponendo invece il problema con calma e gentilezza, non potrà fare altro che ascoltarvi e cercare di cambiare atteggiamento.

Continua la lettura
45

A questo punto, però, dovrete anche essere in grado di ascoltare le ragioni della controparte che potrebbero essere altrettanto ben fondate. Accettate le critiche e siate autocritici. Non pensate mai di essere il coinquilino perfetto, non potete realmente sapere se e cosa di voi può non piacere agli altri, tanto meno potete essere sicuri che quello che vi infastidisce non sia una reazione ad un vostro comportamento precedente. Non mettetevi subito sul piede di guerra quando vi fanno notare una vostra mancanza ma cercate di essere ragionevoli e smussare quella parte di voi che crea problemi all'equilibrio in casa. Per avere una convivenza pacifica ognuno deve metterci del suo, compresi voi stessi.

55

Quando la diatriba non vi riguarda personalmente cercate comunque di non estraniarvi, in particolare se l'argomento di discussione riguarda dinamiche che in futuro potrebbero coinvolgervi. Cercate di inserirvi nella discussione con delicatezza e senza schierarvi immediatamente con l'uno piuttosto che con l'altro. Fate in modo di mediare alla discussione ascoltando le ragioni dei contendenti e facendo in modo di condurli ad un compromesso che vada bene a tutti. Se si crea un clima di tensione ne risentono tutti gli inquilini indistintamente per cui fare da paciere è più vantaggioso del metterci il carico da undici.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

5 cose che potrebbero dar fastidio ai tuoi coinquilini

La convivenza con altre persone è sempre un po difficile, soprattutto inizialmente a maggior ragione se i tuoi coinquilini sono degli estranei. Se si vuole arrivare ad una convivenza civile, tuttavia è necessario altresì adattarsi alle loro abitudini...
Amicizia

Come convivere con uno o più coinquilini disordinati

Che sia per motivi di studio o lavoro, condividere l'abitazione con altre persone è un'esperienza estremamente utile e formativa, insegna a rispettare le regole (e gli spazi) sociali, consente uno scambio di conoscenze ed abitudini, aiuta a crescere....
Vita di Coppia

Come convincere il tuo ragazzo a convivere

Nel caso in cui ami talmente tanto il tuo ragazzo da desiderare di risvegliarti insieme a lui nello stesso letto tutti i giorni, e desideri di condividere qualsiasi momento della tua vita quotidiana e di riaddormentarti tra le sue braccia ogni sera, sicuramente...
Amicizia

Come scegliere il coinquilino

Il grande momento è arrivato: hai finalmente deciso di andare a vivere senza la tua famiglia, oppure sei uno studente universitario fuori sede e per risparmiare sulle spese hai deciso di dividere la casa con altre persone. Sia che si tratti di sconosciuti...
Amicizia

Come vivere al meglio la convivenza universitaria

I cinque anni delle scuola secondaria di secondo grado sono terminati ed arriva il momento di accedere all'università. Mentre alle superiori era relativamente comodo recarsi a scuola con i mezzi pubblici, all'università può essere d'obbligo trovare...
Amicizia

5 motivi per non condividere un appartamento

La condivisione degli appartamenti è un fenomeno maggiormente ricorrenti tra gli studenti universitari, i quali trovandosi lontano da casa si ritrovano obbligati a prendere casa in affitto. Ovviamente il prezzo da pagare varia in base alle proprie esigenze,...
Amicizia

10 svantaggi nel condividere un appartamento

Questa guida potrebbe essere molto utile per tutti coloro si accingono a convivere in uno stesso appartamento. Naturalmente potrebbe rivelarsi una guida molto utile agli studenti che, notoriamente, per diminuire le spese ingenti che comportano l'affitto...
Famiglia

Come mediare una discussione in famiglia

Una discussione in famiglia può essere un'occasione molto preziosa di comprensione reciproca all'interno di un sistema solido, la famiglia, che ha un problema da affrontare. Per far sì che una discussione, però, sia effettivamente utile a risolvere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.