Come gestire una moglie disordinata

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Dopo una splendida cerimonia ed una romantica luna di miele, i due sposini entrano nel loro nido d'amore per iniziare una nuova vita, che vivranno in comune. Spesso e volentieri ci si può scontrare con alcune sorprese, più o meno piacevoli, che a volte mettono a dura prova il rapporto di coppia. Allora ci si può accorgere che quando la propria moglie lasciava i propri vestiti un po' da tutte le parti, non era semplicemente legato alla fretta di uscire di casa, ma era un lato del suo carattere. In questo articolo diamo alcuni consigli al giovane marito su come gestire una moglie disordinata.

24

Il disordine può far perdere la pazienza anche all'uomo più tranquillo del mondo. In effetti è qualcosa di veramente poco piacevole. Non trovare mai il vestiario nel suo posto abituale, come i pantaloni negli armadi e gli asciugamani puliti nel bagno, è un aspetto che può portare la coppia a continui litigi. Alcune volte, il disordine è causa dell'irreparabile rottura dell'unione di coppia. L'uomo in tale condizioni, infatti, è costretto a cercare i propri indumenti da mettersi, nell'ammasso del vestiario da stirare, sempre che siano stati già lavati. Oppure, deve scontrarsi con una marea di panni, gettati alla rinfusa sul letto, perennemente disfatto. Aggiungiamo il discorso di bollette o altri importanti documenti che non si trovano. Il marito, a volte, perde le cose più importanti (tipo anelli, cellulari e quant'altro), perché sommersi nella marea di documenti che la moglie ha lasciato in giro per casa. Per non minare il rapporto matrimoniale, è urgente correre ai ripari nel più breve tempo possibile.

34

Come fanno presente alcune persone, magari fra quelle direttamente interessate, se c'è la possibilità economica non resta che assumere, a tempo pieno, una donna che si occupa delle faccende domestiche. Questa è comunque una soluzione estrema e così il marito disperato ha davanti a sé una sola strada da imboccare. Con le buone o con le cattive, deve riuscire a far capire la situazione alla moglie. Potrebbe iniziare lui stesso a mettere in ordine le stanze, sperando di ricevere un aiuto spontaneo che, se comunque non dovesse arrivare, può essere sollecitato. Davanti ad una richiesta diretta sarà difficile che la signora in questione non lasci la rivista che sta leggendo per rifare il letto con il marito. Quest'ultimo deve avere una gran pazienza e seguire ogni passo che effettua la moglie disordinata, come se stesse imparando ad un bambino cose nuove. Al tempo stesso, l'uomo potrebbe incoraggiare sua moglie, stimolandola ad impegnarsi nei vari lavori di ordine domestico, magari garantendo piccoli premi (ad esempio, uscire per cenare fuori la sera).

Continua la lettura
44

Ma se i risultati non dovessero arrivare, o addirittura produrre effetti nulli, occorre procedere alle maniere forti. Il marito, innanzitutto, non deve mai alzare voce e mani sulla moglie poco propensa all'ordine, ma deve spiegare in modo deciso tutto il suo disappunto verso tale atteggiamento, e che la vita sta diventando davvero impossibile. Si può far notare che non si possono invitare amici a cena, in quanto il disordine sarebbe oggetto di vergogna. Dopo aver fatto notare tutta questa serie di frustrazioni, il marito potrebbe lanciare il suo ultimatum: "o ordini le cose, oppure vado via". Posta davanti ad una soluzione così drastica, non c'è moglie innamorata che non ci metta tutto l'impegno per uscire dalla difficile situazione. A volte scivolerà nuovamente nel disordine, ma sarà subito richiamata all'ordine, e si spera che col tempo queste ricadute siano sempre più rare. Una raccomandazione è quella di insegnare ai figli che verranno, fin da subito, a fare dell'ordine uno stile di vita, altrimenti saranno guai.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

10 motivi per cui tuo marito potrebbe non desiderarti più

La vita di coppia per sua natura presenta costantemente molteplici insidie. Per mantenere un rapporto sereno con l'altra persona è necessario cercare sempre dei momenti di dialogo, durante i quali confrontarsi sulle rispettive idee e progetti di vita...
Vita di Coppia

Le 10 regole per essere una moglie perfetta

Essere una moglie perfetta richiede tempo e dedizione. Prendersi cura del proprio marito, senza trascurare le proprie esigenze, è molto importante per una sana e naturale vita di coppia. Vediamo insieme 10 regole molto utile per diventare una moglie...
Vita di Coppia

Cosa dire a tua moglie per farle capire che non sei felice

Il matrimonio è una cosa meravigliosa, amare una persona e poterla vivere ogni giorno lo è ancora di più: non sempre però è tutto rosa e fiori. Capita molto spesso, che il marito non si senta felice nel rapporto matrimoniale. I fattori possono essere...
Vita di Coppia

Come aiutare la moglie durante la menopausa

La menopausa è quella fase della vita della donna che indica il passaggio dall'età fertile alla "sterilità". Generalmente la donna vive momenti di effettivo malessere e le trasformazioni del suo corpo sono diverse. Gli sbalzi ormonali che sono tipici...
Matrimonio

5 gesti per rendere felice tua moglie

Il matrimonio, si sa, all'inizio è tutto rose e fiori, mentre con il passare del tempo le cose tra marito e moglie incominciano a cambiare. Spesso le consorti sostengono di essere poco ascoltate o considerate, lamentando quindi una crescente insofferenza....
Amicizia

Come dire a un amico che la moglie lo tradisce

Avere un vero amico nella vita è come possedere un tesoro prezioso. Si instaura un legame di profonda stima e rispetto, che nel migliore dei casi dura per sempre. La sua felicità diventa anche la nostra, e ciò è reciproco nelle vere amicizie. Quando...
Famiglia

5 frasi per mettere a posto una suocera invadente

Tra moglie e marito non mettere il dito, diceva il vecchio adagio. Ma, a volte, tra moglie e marito il dito lo mette la suocera. E allora sono dolori. Il rapporto moglie-suocera o marito-suocera è, da sempre, il più complesso nella vita di una famiglia....
Famiglia

5 frasi da dire ad una moglie incinta

La nascita di un bambino è sempre un evento eccezionale da accogliere con gioia. Durante tutta la gravidanza bisogna saper dire le parole giuste alla propria moglie.Infatti, la moglie incinta necessita di sicurezza, di gioia e di supporto. Le frasi da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.