Come gestire una relazione occasionale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sino a non molti anni fa i rapporti affettivi si dividevano in tre categorie: quelli familiari, quelli di amicizia ed i rapporti d’amore. Vi era un solo modo di intendere questi ultimi, ovvero una relazione di coppia a due stabile e duratura nel tempo. Certo anche in passato esistevano i tradimenti e le brevi storie d’amore, ma il rapporto di coppia tradizionale era sicuramente quello socialmente più accettato. Oggi invece sempre più persone scelgono di vivere le loro relazioni sentimentali in modo molto più leggero, senza impegni o legami. Parliamo quindi delle relazioni occasionali. Vediamo come fare per riuscire a gestire questo tipo di rapporto senza creare troppe aspettative sia in noi stessi, sia nel nostro partner.

24

Le relazioni occasionali sono per loro natura rapporti fini a sé stessi, che non prevedono alcun coinvolgimento sentimentale, alcun vincolo reciproco e che quindi possono essere vissuti anche con persone diverse nello stesso periodo. In una relazione occasionale non esistono telefonate se non per accordarsi sugli appuntamenti, non si parla della propria vita privata e non si conosce quasi nulla dell’altra persona. Non sono solamente i giovani a preferire questo tipo di rapporto, ma anche tante persone adulte, le quali, magari dopo il fallimento di una relazione stabile e prolungata nel tempo, non se la sentono di impegnarsi nuovamente con qualcun altro, ma al tempo stesso desiderano incontrare e conoscere nuove persone. Una relazione occasionale nasce infatti nel momento in cui incontriamo qualcuno che ci affascina in modo particolare e con cui desideriamo fin da subito avere un rapporto intimo, senza necessariamente continuare a frequentarlo in futuro.

34

Il presupposto essenziale per questo tipo di relazione è che la situazione sia chiara per entrambe le parti fin da subito. Se per qualsiasi motivo ci accorgiamo che l’altra persona è invece alla ricerca di un rapporto stabile dovremmo lasciare perdere, o comunque dichiarare fin dall’inizio che le nostre intenzioni sono completamente diverse. Diversamente rischieremmo di ricevere continue attenzioni da parte di qualcuno che non ci interessa più e si creerebbe una situazione davvero spiacevole. Essere chiari fin da subito è una forma di rispetto verso l’altro, al contrario, creare false aspettative solo per ottenere in un primo momento ciò che vogliamo sarebbe disonesto e davvero poco gentile. Una relazione occasione può funzionare senza diventare pericolosa solo se le condizioni vanno bene per entrambe le parti. Cerchiamo di mantenere questo atteggiamento anche qualora si verificassero ulteriori incontri, non diamo false aspettative, ad esempio, inviando SMS solo per chiedere come va, sarebbe un gesto fuorviante.

Continua la lettura
44

E se invece ci accorgiamo strada facendo che l’altra persona ci interessa anche da un punto di vista sentimentale e che vorremmo condividere con lei anche altri aspetti della nostra vita? Questa è una cosa che può succedere, soprattutto quando gli incontri cominciano a susseguirsi nel tempo. In questo caso dovremmo cercare di capire se anche il nostro partner sta cominciando a nutrire in noi lo stesso interesse, se così non fosse, per quanto difficile, dovremmo interrompere immediatamente la relazione per non rischiare inutili sofferenze. In caso contrario, potremmo anche tentare di trasformare una conoscenza superficiale in qualcosa di più profondo, rompendo così i nostri preconcetti iniziali. Il principio fondamentale è sempre quello per cui ci deve essere un scopo condiviso da entrambi, altrimenti la relazione occasionale si trasformerà, almeno per uno dei due, in un inevitabile fallimento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

Come recuperare una storia che sta per finire

Chiunque sia stato coinvolto in un rapporto amoroso, sa che i momenti di alti e bassi capitano a tutti. Alcuni casi sono peggiori di altri e possono causare danni irreparabili. È meglio dedicare al rapporto tutto ciò che potete, prima di arrendervi...
Vita di Coppia

Come confessare un tradimento al partner

Il tradimento non è necessariamente un comportamento che diventa recidivo o volto alla separazione dal proprio partner. Spesso consiste in uno “scivolone” causato da un momento di debolezza che non per questo ci mette nelle condizioni di voler troncare...
Famiglia

10 motivi per non rinunciare alla famiglia per il lavoro

Il lavoro è una componente importantissima della nostra vita. D'altra parte senza di esso non vi sarebbe guadagno e senza guadagno diventa difficile portare avanti la quotidianità con tutti i bisogni e le esigenze che ne derivano. Ovviamente non è...
Amore

Come flirtare con un collega

Come conquistare in poche mosse la collega o il collaboratore occasionale. L'arte del flirtare in pochi consigli utili: come la guardi, come le parli, come la tocchi, cosa le dici, dove lo dici, quali occasioni sfrutti! Ecco alcuni consigli su come appunto...
Amore

5 motivi per fare sesso al primo appuntamento

È abbastanza diffusa e condivisa l'idea che fare sesso al primo appuntamento non sia una buona idea e che possa pregiudicare il futuro rapporto: lei appare una troppo facile mentre lui uno che cerca solo sesso. Ma è poi proprio così? Siamo sicuri che...
Amicizia

5 cose che i veri amici fanno

Da quando l'uomo ne ha memoria, l'amicizia non è mai stato un sentimento semplice, sempre se di sentimento si può parlare. Spesso ci si chiede dove finisca la conoscenza e dove inizi un'amicizia, o meglio ancora, in cosa consista realmente l'amicizia...
Famiglia

Come comportarsi con un parente invadente

Nel corso della propria vita chiunque si è trovato ad avere a che fare con parenti invadenti con conseguenti ripercussioni e "turbative" quotidiante. Nella guida che segue cercheremo di fornire alcuni validi suggerimenti su come comportarsi con un parente...
Amore

Come superare l'ossessione per la ex ragazza

Succede ad alcuni ragazzi ed uomini che, alla fine di una relazione affettiva, rimangano ancora innamorati, o per meglio dire ossessionati dall'ex ragazza. Con questa piacevole e semplice guida, cercheremo di fornire alcune preziose indicazioni per permettere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.