Come stabilire un budget di coppia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le difficoltà della vita quotidiana, l'articolata gestione del vivere comune, l'assenza di visioni unitarie nella gestione delle risorse finanziarie a disposizione, possono minare la serenità e le fondamenta su cui sia basa il legame di molte coppie di fidanzati o di novizi sposi.
La definizione di un unico budget e l'elaborazione di un metodo di gestione sistematico, capace di rendere le esigenze della coppia "economicamente sostenibili", permette di aumentare serenità, ottimismo ed efficacia nella gestione step by step delle spese ordinarie e non. LEggete, quindi, questa utile guida per comprendere come stabilire un budget di coppia.

24

La soddisfazione di bisogni, necessità e desideri individuali, non sempre è estensibile ad un disegno di coppia, dove un'ottima integrazione sentimentale non è condizione sufficiente all'ottenimento di un adeguato metodo di gestione delle risorse finanziarie a disposizione. Le giovani coppie si trovano pertanto ad affrontare tante piccole difficoltà quotidiane inserite ed accresciute dal contesto di fondo descritto in precedenza. Il luogo comune, peraltro molto diffuso, è che le singole spese individuali di due soggetti single si sommino matematicamente una volta sancita l'unione sentimentale ed economica andando a creare una situazione molto più pesante di quella di partenza. Questo non risponde propriamente a verità poiché, ad esempio, un'attenta analisi e l'adozione di un efficace e regolare metodo di gestione comune delle risorse presenti permette di abbattere molti sprechi e costi superflui. Come spesso accade, il segreto per una corretta gestione economica di coppia risiede nella capacità di affrontare con calma e metodo ogni nuovo scoglio economico, apparentemente tinto da un carattere di forte insormontabilità, ma in realtà facilmente bypassabile in base a capacità e risorse a disposizione. L'equilibrio personale rappresenta inoltre un importante coadiuvante al processo di creazione di relazioni di coppia stabili e caratterizzate da una capacità di pensiero comune.

34

Il primo passo fondamentale, anello di congiunzione tra l'ormai obsoleto status di "single" e il nuovo ed attuale status "di coppia", consiste nell'elencazione e nella raccolta di tutte le singole spese che devono essere sostenute da ognuno dei due partecipanti alla vita comune. Il secondo passo, spesso molto più veloce per i protagonisti, impone di definire e cercare di capire quali risorse siano a disposizione, ovvero le tipologie di entrate da ambedue le parti in questione. Tale fattore rappresenta in sostanza un "indice di ricchezza" della coppia, ovvero il mezzo attraverso il quale le spese presenti possono essere sostenute. Il terzo passo consiste nell'effettiva unione delle abitudini comuni anche e soprattutto in base alla convenienza economica. È necessario infatti entrare nel dettaglio delle singole spese elencate puntualmente in precedenza e capire innanzitutto quali siano o possano diventare superflue ovvero non strettamente necessarie e quali possano essere ridotte ed accorpate. Alcuni esempi di facile comprensione in merito, possono essere la capacità di ottimizzazione della spesa alimentare focalizzata alle reali necessità di coppia, la possibilità di copertura di eventuali tragitti comuni per raggiungere il luogo di lavoro geograficamente limitrofo ottimizzando i costi elevati del carburante, l'eventualità di ottenere sconti in caso di unificazione presso un'unica compagnia dell'assicurazione di due differenti auto di proprietà. Un capitolo a parte merita poi la comune attenzione quotidiana agli sprechi eventualmente causati da erronei comportamenti, quali la mancata attenzione nella gestione del riscaldamento casalingo, la dispersione eccessiva di acqua durante le fasi di cura dell'igiene personale, la tenuta di apparecchiature ed elettrodomestici perennemente collegati all'impianto elettrico (spie, led... Etc.). Su tali fattori parrebbe alquanto banale e scontato operare considerazioni in quanto solo una diffusa e consolidata cultura del risparmio e dell'ottimizzazione delle risorse a disposizione permetterebbe la limitazione di tali sprechi, peraltro molto diffusi nelle società interessate da un elevato tasso di benessere.
Il quarto passo consiste nella comune capacità di definire un budget per qualsiasi tipo di costo o spesa non fissa che si debba o si voglia sostenere in una scala temporale di riferimento predefinita (ad es. Mensile). Ogni spesa variabile deve essere associata ad un tetto di riferimento, un indicatore che permetta di rendere evidenti ed immediati eventuali superamenti nel budget prestabilito in precedenza. Tale sistema permette di sensibilizzare gli individui della coppia ad un comportamento più attento e mirato nei confronti della parte variabile delle uscite e a considerare in un'ottica diversa le famose "spese irrisorie" ovvero le micro-spese individualmente insignificanti ma capaci di acquisire una marcata rilevanza sul lungo periodo. In tempi di profonda crisi la "politica della formica" è perlomeno destinata a limitare i danni dal punto di vista finanziario. All'interno della grande famiglia delle uscite variabili è possibile poi fare una considerazione particolare sulle spese effettuate a scopo ludico, per puro piacere personale quali ad esempio ristoranti, cinema, shopping. Tali costi sono strettamente correlati anche alla forza di volontà dei soggetti componenti la coppia. Il comune obiettivo di un orizzonte unitario, con a corredo una serie di spese rilevanti, dovrebbe essere la molla, in caso di risorse in entrata limitate, per contenere tali spese, sacrificare in parte il benessere personale per accrescere in modo evidente il benessere di coppia. Obiettivi comuni possono rendere certamente più dolci gli eventuali sacrifici necessari a perseguire gli obiettivi prefissati.
Il quinto passo determina il passaggio effettivo dai due componenti quali singole persone a ingranaggi perfettamente sinergici che compongono il meccanismo "coppia". Tale step impone la necessità di discutere delle linee guida da seguire in sede di pianificazione delle spese in base a una volontà comune, ad un'unica entità decisionale. Il confronto assume carattere fondamentale al fine di imparare ad arrivare e ad ovviare ad una scelta in modo armonico, equilibrato e funzionale agli obiettivi prefissati. Litigi, incomprensioni, disguidi determinano un calo dell'armonia di coppia che può ostacolare alcune decisioni di carattere economico.

Continua la lettura
44

Il sesto passo consiste nella settorializzazione dei pagamenti e nella distribuzione dell'onere del saldo delle varie spese ad ognuno dei due componenti della coppia in oggetto. Le due figure devono frazionarsi le spese in base a criteri definiti internamente e preventivamente fondati sulla sostenibilità delle uscite in base al budget a disposizione. Appare ovvio come la divisione degli oneri possa assumere carattere strettamente soggettivo in base al reddito e alla disponibilità finanziaria delle figure coinvolte.

Il settimo ed ultimo passo non rappresenta uno step caratterizzato da uno spiccato pragmatismo, bensì persegue l'obiettivo di garantire standard elevati del livello di unitarietà e sinergia raggiunto dai due componenti della coppia, in relazione alla gestione economica degli impegni comuni. Caratteristica basilare in tal senso è rappresentata certamente dal mantenimento di un elevato livello di comunicazione all'interno del rapporto. Ogni problematica, anche quelle di natura gestionale ed economica, vanno affrontate all'interno della coppia cercando di evitare l'arrivo a posizioni fortemente antitetiche, deleterie e logoranti per i due individui coinvolti. La risoluzione in germe dei problemi, e delle incomprensioni, rappresenta lo scenario auspicato ed auspicabile entro cui la coppia è chiamata a realizzare il suo processo di crescita. Dialogo, chiarezza e decisione sono ingredienti basilari all'applicazione del metodo esposto ai punti precedenti finalizzato alla definizione di un budget di coppia e caratterizzato da un'ottimale sostenibilità economica.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come scegliere il coinquilino

Il grande momento è arrivato: hai finalmente deciso di andare a vivere senza la tua famiglia, oppure sei uno studente universitario fuori sede e per risparmiare sulle spese hai deciso di dividere la casa con altre persone. Sia che si tratti di sconosciuti...
Vita di Coppia

10 cose da sapere prima di fidanzarsi

Chi si trova ad approfondire una conoscenza e si appresta ad intraprendere una relazione sentimentale, che aspira ad essere duratura, dovrà prepararsi in anticipo e ponderare adeguatamente gli inevitabili cambiamenti che la vita a due impone, in modo...
Amore

Come rinascere dopo una delusione

Rinascere dopo una delusione è un evento di fronte al quale nella vita, prima o poi, tutti ci troviamo davanti. È bene essere preparati ad affrontare con serenità anche i momenti più difficili per poter reagire al meglio. Le delusioni nella vita sono...
Vita di Coppia

Come lasciare spazio al proprio partner

Per riuscire a far durare molto un qualsiasi rapporto amoroso, ciascuna coppia ha bisogno dei propri spazi personali: infatti, è fondamentale domandarsi come lasciare spazio al proprio partner e soprattutto rispettare le sue esigenze di privacy e libertà....
Problemi Adolescenziali

Come segnalare la mancanza di professionalità di un assistente sociale

Chi è l'assistente sociale? L'assistente sociale è quella figura che opera nel campo dei servizi sociali a favore di individui bisognosi. Tali individui possono essere famiglie, gruppi di persone o singole persone, spesso minorenni. Quello che l'assistente...
Amicizia

Come mediare un litigio tra amici

Il litigio può essere considerato una forma alterata di dialogo, ma in ogni caso se due o più persone si frequentano e c'è un rapporto sentimentale o di amicizia tra di loro può succedere di litigare con toni più o meno accesi. A volte per incomprensioni,...
Famiglia

Come superare una crisi in famiglia

Tutti speriamo di non vivere mai, durante la nostra vita, una crisi familiare perché questo ci può rendere vulnerabili, crearci problemi tanto dal punto di vista emotivo e sentimentale, quanto sotto l'aspetto economico. Prima o poi, però, può capitare...
Amore

10 motivi per cui un uomo lascia

Nella vita, chi più chi meno, ha sperimentato la fine di un amore. E tutte le volte che si chiude un relazione inevitabilmente si soffre, anche nel caso in cui era prevedibile la fine della storia, oppure nel caso in cui chiudere il rapporto rappresenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.