Come superare la solitudine adolescenziale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L’adolescenza è quella fase della vita compresa tra infanzia e maturità, che si caratterizza per una serie di cambiamenti fisici e psichici, che molto spesso portano a problematiche gravi, da non sottovalutare. Una di queste è la solitudine adolescenziale. L’adolescente che si sente solo, molto spesso si sente incompreso e vive profondi disagi interiori, peggiorati dall’incapacità di comunicare e la mancanza di fiducia in se stesso. Ecco qualche consiglio su come superare la solitudine adolescenziale.

25

Il primo passo per superare la solitudine adolescenziale è quello di cambiare atteggiamento sia nei confronti di se stessi che nei confronti degli altri. È importante essere positivi e valutare le circostanze da diverse angolazioni. Essere chiusi in se stessi aggrava il senso di vuoto e porta alla depressione.

35

In secondo luogo, una buona mossa è quella di imparare a volersi bene, non in senso materiale, ma a livello introspettivo. Volersi bene vuol dire conoscersi e conoscersi vuol dire saper distinguere ed ammettere sia i propri difetti, che i propri pregi, così da migliorare i primi e valorizzare i secondi. Raggiunto questo step sarà più facile accettarsi e apprezzare la compagnia di se stessi, saper stare da soli, in modo da poter apprezzare anche gli altri senza peccare di superbia o malizia.

Continua la lettura
45

Il passo successivo consiste nell'aprirsi, avere contatti con ciò che si ha attorno, quindi anche con terze persone. L'adolescenza segna uno spartiacque ben definito che funge da rottura, il tempo dell'infanzia è andato, pertanto è come se mancasse qualcosa di importante all'appello. E se il vuoto si fa sentire è bene trovare un buon sostituto, un escamotage che permetta la crescita: cercare distrazioni, avere nuovi interessi, trovare piacere nel conoscere e scoprire cose dapprima ignorate sono ottimi punti di partenza. Stringere nuovi rapporti con persone che non rientrino nella cerchia delle amicizie, non farsi intimorire dalle apparenze o non vergognarsi di fare il primo passo, anche questi sono modi da prendere come spunto. Inoltre c'è da capire che ogni cosa che accade bisogna prenderla e goderne per ciò che è, trovare del buono anche laddove non sembra essercene.

55

Ci sono sempre buone motivazioni per vedere il mondo con altri occhi e con positività, non si deve perdere la sicurezza in se stessi, l'ideale, anzi, sarebbe di acquisirne il più possibile, evitando però di scadere nell'altezzosità. Ogni azione fatta per il prossimo deve essere sincera e spontanea, non c'è da aspettarsi qualcosa in cambio o si rischia di agire solamente in funzione di altro (e non per il gusto di farlo). Le incertezze e il "sentirsi diversi" devono farsi da parte, lasciare spazio alle speranze dell'adolescente che, da solo, inizia a conoscersi e a saper discernere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. In questa maniera ci sono assai più probabilità che sappia stare bene, da solo e in compagnia.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come affrontare la paura della novità

È risaputo che qualcosa che non conosciamo, provochi in noi un forte senso di paura. Il termine novità, che in un comune dizionario italiano indica "ciò che si presenta per la prima volta", è qualcosa di cui non abbiamo mai avuto esperienza, e che...
Problemi Adolescenziali

Come porre dei limiti a un figlio adolescente

Per un genitore crescere ed educare un bambino è costantemente una sfida, un continuo mettersi alla prova con il terrore di commettere degli errori. Se è vero che essere una buona madre o un buon padre risulta spesso difficoltoso, ciò è ancor più...
Problemi Adolescenziali

10 domande da non fare a un figlio adolescente

L'adolescenza è un periodo molto difficile della vita e, nonostante ci siamo passati tutti, sembriamo non riuscire ad instaurare un rapporto sereno con i nostri figli o nipoti. Gli adolescenti si trovano a dover affrontare i primi "problemi" della vita,...
Problemi Adolescenziali

Come entrare a far parte di un gruppo

L'adolescente si definisce attraverso la comunità in cui vive: il gruppo. Si prenda come esempio due degli stereotipi più comuni: il popolare e l'emarginato. L'emarginato spesso non ha vita facile; infatti, a volte, viene allontanato dal gruppo e finisce...
Problemi Adolescenziali

Come Comportarsi Con Gli Adolescenti

Capita spesso ritrovarsi alle prese con un figlio che non riconosciamo più e che, puntualmente, dice di non stimarci più e che non valiamo niente. Manteniamo la calma. Non andiamo in crisi, perché siamo solo di fronte ad un figlio in piena ribellione...
Amore

Come confessare ad un ragazzo che ci piace

Il ragazzo che ti piace non è intenzionato a fare il primo passo? Tocca a te farlo, provando a leggere i miei consigli risulterà una cosa semplice. Spesso tutto ciò accade nei ragazzi in età adolescenziale e, a parte questo, con l'avanzamento della...
Famiglia

Come essere un buon padre

Essere padre oggi significa molte cose. Se a questo si aggiungono le qualità che un uomo dovrebbe già possedere per essere un buon padre, il discorso diventa ancora più complesso. La guida proposta non va considerata come un decalogo o un insieme di...
Problemi Adolescenziali

Consigli per migliorare il rapporto coi genitori

Il rapporto genitori figli è stato da sempre opera di discussione dalla gente comune, e materia di studio per gli esperti. Si può affermare con certezza che la causa principale di tale problema è spesso riconducibile al distacco generazionale che si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.