Come trasmettere i valori ai figli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Crescere i propri figli nel modo migliore. Questa è una delle prime preoccupazioni di coloro che si apprestano a diventare genitori. Caratteristica degli ultimi tempi è una svalutazione di tutti i valori principali della famiglia. La società moderna costringe coloro che vi appartengono, ad adeguarsi a ritmi frenetici. A causa di ciò è difficile gestire la propria vita e soprattutto quella dei propri figli. Eppure è nell'essenza del genitore, il saper affrontare queste difficoltà. Ciò è necessario per poter indirizzare i propri pargoli sulla retta via. La domanda è: quali sono i valori più importanti da trasmettere? E come possiamo farlo?

25

Trasmettere valori e insegnamenti, non è di certo semplice e non tutti saranno d'accordo sull'importanza data ad un insegnamento rispetto ad un altro. Non se ne può dunque fare un discorso oggettivo. Ciò dipende dalla singola persona e dall'educazione ricevuta dai suoi padri in precedenza. Bisogna essere consapevoli che i nostri figli dipenderanno da noi e che ogni nostra azione verrà appresa da loro. Il genitore dona un bagaglio di conoscenze di un valore inestimabile. Ogni singolo gesto, espressione e modalità di azione, sarà alla base della personalità del proprio ragazzo. Un buon esempio, permetterà al giovane di crescere in serenità e di costruire il proprio futuro su delle fondamenta solide.

35

Dare il giusto esempio vuol dire trasmettere i valori più importanti.

- Primo tra tutti, quello più ovvio ma spesso sottovalutato: il senso della Famiglia. Il calore dei propri cari, l'importanza delle origini. È da questo che nasce tutto. Il rilievo dato al legame di sangue è fondamentale per unire genitori e figli ed è questo dunque, il punto di partenza per una corretta educazione. Senza di esso, i giovani, nel loro futuro, non potranno comprendere realmente il significato di 'costruire' una famiglia propria.

- Legata al valore della famiglia, c'è la Stabilità. Genitori privi di regole, non saranno mai in grado di essere dei buoni insegnanti. Gli equilibri familiari sono fondamentali per poter crescere i figli in un ambiente sano e tranquillo. Una famiglia instabile comporta l'instabilità dei singoli soggetti che la compongono.

- Un altro valore molto importante è il Rispetto. Rispettare se stessi e gli altri.

- Il rispetto conduce, di conseguenza, al valore dell' Amore. Amore verso i propri cari, verso gli amici, per la natura, gli animali e in generale per il mondo in cui viviamo e che ci appartiene. Un genitore che tratta in modo amorevole il proprio figlio, darà a lui la possibilità di capire il peso dato ai gesti e alle parole. Pertanto in futuro, il giovane, pensando ad essi, riuscirà a fare lo stesso con gli altri.

-Legata all' Amore c'è anche l' Amicizia. È solo tramite il contatto con gli altri che si potrà conoscere meglio se stessi. L'amicizia, quella vera, rappresenta uno dei pilastri fondamentali dell'esistenza del soggetto. Essa accompagnerà l'individuo per tutta la vita. Essere un buon amico, vorrà dire essere una buona persona. Solo così, il ragazzo avrà la capacità di rapportarsi agli altri in modo maturo e sincero.

Continua la lettura
45

Oltre ai valori fondamentali legati ai rapporti tra le persone, un altro importante insegnamento è il Coraggio. Il genitore deve insegnare ai figli ad avere il coraggio di provare e di affrontare i problemi a viso aperto. Un ragazzo timoroso di prendere le redini della propria vita e delle proprie azioni, sarà un uomo debole, che facilmente cederà alle più futili tentazioni. Egli non avrà la forza di dire di no, di ribellarsi.

55

Dopo aver stabilito le virtù da trasmettere alla prole, inizia il vero lavoro per il genitore.

Vivere serenamente e mettere in pratica il meglio di ciò che abbiamo appreso nella nostra giovinezza. Essere sinceri e leali, amare la propria famiglia e la propria terra. Dare il meglio, non puntando alla perfezione, ma semplicemente donando ai figli tutto il buono che c'è in se stessi. Quale scuola migliore di questa potrebbe avere un figlio, per imparare ad essere una persona migliore?
Regole vere e proprie non esistono, ma ciascuno di noi, in fondo, è consapevole della differenza tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Far pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra e, di conseguenza, portare il propri figli dal giusto lato, dipende solo dal nostro buonsenso.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un figlio adolescente

Crescere un figlio è una responsabilità enorme sia per la madre che per il padre. Per questa situazione non ci sono manuali d'uso o comportamenti standard che vanno bene per tutte le famiglie. Bisogna affidarsi al buon senso e all'amore per il proprio...
Problemi Adolescenziali

Come "frenare" un figlio adolescente

Le persone che hanno un figlio adolescente oppure ricordano la propria adolescenza sanno quanto tale fase della vita possa essere complicata: figli ribelli che desiderano ritornare tardi a casa, cercano delle compagnie sempre nuove, credono di poter cambiare...
Amore

Cosa non regalare ad un ragazzo per natale

Fare regali non è mai facile, farli al proprio ragazzo ancora di più. Fallire significa non aver ascoltato o capito i gusti del proprio uomo e si rischia di dare una delusione. Certo per i maschi è più facile, li bombardiamo di messaggi, diretti e...
Problemi Adolescenziali

Come convincere i genitori a comprare qualcosa

Chiedere, o convincere, un genitore a comprare qualcosa che si desidera delle volte può essere imbarazzante. Avere un buon rapporto con loro, serve a facilitare questa richiesta. Come in tutti i rapporti, la costruzione di rapporto,genitori figli, richiede...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con le bugie degli adolescenti

Il periodo dell'adolescenza, probabilmente è quello più delicato che una persona passa nel corso della propria. L'adolescenza, va dai dodici ai diciotto anni. Questo periodo di transizione è parecchio delicato poiché determina la crescita del bambino...
Famiglia

Come recuperare il mantenimento arretrato da un genitore

La separazione di due coniugi è piuttosto frequente. Ciononostante è una scelta difficile che comporta molte complicazioni. La componente economica è una delle prime preoccupazioni. È un tema delicato, soprattutto quando la coppia ha dei figli. Che...
Problemi Adolescenziali

Come gestire un figlio ribelle

Essere un genitore e avere a che fare con i bambini non è mai semplice, purtroppo di errori se ne possono commettere moltissimi e gestire un figlio con il tempo potrebbe diventare complicato, soprattutto se il figlio ha un carattere ribelle e complicato....
Amore

Come fare se per lui sei un'amica

A tutte noi, almeno una volta nella vita, sarà capitato di sentirci dire: "Mi dispiace, ma ti vedo solo come un' amica". È un momento tragico, lo so, ma la friendzone colpisce inevitabilmente chiunque: non le importa che tu sia bello, brutto, uomo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.