Consigli per dire al proprio figlio che è stato adottato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non è semplice per i genitori adottivi dover raccontare dell'adozione al proprio figlio. Molto spesso infatti, i genitori si trovano in difficoltà e non sanno come affrontare questa situazione nel modo migliore. I dubbi possono essere tanti e, talvolta, è fondamentale riuscire a trovare le parole giuste per spiegare al proprio figlio il corretto susseguirsi dei fatti evitando, allo stesso tempo, di turbare la sua serenità. Con un tocco di sicurezza e coraggio, arriva prima o poi il momento di affrontare questo discorso. Vediamo insieme quindi, dei consigli utili per dire al proprio figlio che è stato adottato.

26

Organizzare il discorso

Innanzitutto, essendo un discorso molto delicato, è preferibile cercare di organizzarlo per bene prima di affrontarlo con il proprio figlio. Pensate dunque, a come formulare il racconto in maniera graduale riguardo la sua vita adottiva e tutti i dettagli relativi a questa rivelazione. Esprimersi in tutta sincerità sarà un aspetto fondamentale.

36

Mostrare spontaneità

Il discorso dell'adozione non dev'essere un segreto di cui si fa fatica a parlare. Al contrario, è fondamentale porsi in maniera spontanea e naturale e parlarne ogni qualvolta è necessario, durante qualsiasi attività quotidiana. Vostro figlio deve comprendere che se ne può parlare liberamente e tranquillamente quando desidera. In questo modo, eviterete che tale rivelazione possa avere un'influenza negativa su di lui.

Continua la lettura
46

Esprimere le proprie emozioni

Quando date a vostro figlio tutte le informazioni necessarie riguardo gli eventi della sua adozione, esprimetevi più che potete riguardo la vostra vita e comunicategli anche tutte le vostre emozioni. In questo modo, il bambino si sentirà accolto, amato ed integrato nella sua famiglia adottiva. In aggiunta, il legame con i genitori adottivi si fortificherà ancor di più.

56

Accogliere tutte le domande

Nel momento in cui avrete rivelato a vostro figlio la verità riguardo l'adozione, a seconda del suo carattere, potrebbe mostrarsi curioso e porvi molti quesiti. È fondamentale accogliere con serenità tutte le sue domande e chiarire tutti i suoi dubbi. È probabile che, col trascorrere del tempo, vostro figlio stia ancora elaborando la sua realtà, per cui potrà farvi delle domande anche in seguito. Evitate dunque, di mostrarvi insofferenti dinanzi la sua voglia di sapere, ma siate il più naturali possibile, senza alcun timore anche nel caso in cui vengano posti quesiti piuttosto imbarazzanti.

66

Raccontare una fiaba

Infine, per dire al proprio figlio che è stato adottato, si può optare per un metodo semplice ovvero quello di comunicarlo sotto forma di fiaba. Quando ritenete che è il momento opportuno, potrete cogliere l'attimo e costruire con lui una specie di libro famigliare da decorare con foto, disegni ed illustrazioni. Se non ricorda i nomi dei genitori biologici, si può optare per dei nomi di fantasia oppure inventarli e disegnare i volti dei genitori biologici dando vita all'immaginazione. Affrontare questa rivelazione con un tocco di fantasia e creatività, permetterà al bambino di vivere il suo passato, magari doloroso, in maniera più serena e pacifica.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come dire di no ad una suocera

L'argomento "suocera" è spesso adottato come argomento su cui ironizzare. La suocera per eccellenza è spesso impicciona, invadente, sgorbutica e perfino arrogante. È anche vero che molte persone hanno la fortuna di trovare una suocera che sappia conquistare...
Problemi Adolescenziali

Il dialogo dei bambini con Dio

Una delle forme di dialogo con Dio, per l'uomo è la preghiera: questa ci mette in contatto diretto con Dio; la preghiera non è un qualcosa imparato a memoria, ma riguarda il parlare apertamente con Cristo ed aprire il nostro cuore.Ma come funziona con...
Matrimonio

Come realizzare un buffet di dolci al vostro matrimonio

Che sia un matrimonio con un ricevimento organizzato a casa degli sposi o in una location ad hoc, sempre più sposi scelgono di abbinare un buffet di dolci alla torta nuziale. Il buffet di dolci va preso in grande considerazione. Per ben organizzarlo...
Matrimonio

Come organizzare un matrimonio ai Caraibi

Matrimonio!! Parola magica che affascina uomo e donna con tutte le responsabilità e accorgimenti. Come organizzare un matrimonio ai Caraibi, non è facile per chi si improvvisa e non sa da dove cominciare per poter arrivare in modo tranquillo e perfetto....
Amore

Cosa regalare ad un fidanzato nerd

Nerd  è un termine della lingua inglese con cui viene chiamato chi ha una certa predisposizione per la ricerca intellettuale, ed è al contempo tendenzialmente solitario e, con una più o meno ridotta predisposizione per la socializzazione. Nerd è...
Famiglia

Come farsi rispettare dai figli

Siamo in un momento storico in cui l'obbedienza gode di cattiva fama, nel senso che nessuno sembra essere disposto a voler rinunciare a nulla per compiacere qualcun altro, e spesso i figli non si sottraggono affatto a questo comportamento. Probabilmente,...
Vita di Coppia

Come stabilire un budget di coppia

Le difficoltà della vita quotidiana, l'articolata gestione del vivere comune, l'assenza di visioni unitarie nella gestione delle risorse finanziarie a disposizione, possono minare la serenità e le fondamenta su cui sia basa il legame di molte coppie...
Amore

Come dire al tuo migliore amico che lo ami

A quante di voi è capitato di stringere un forte legame con un ragazzo, vederlo diventare il vostro migliore amico e poi innamorarvi perdutamente di lui? Già, credo che sia successo a molte di voi e l'errore più grande, credetemi, è nascondere i vostri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.