Consigli per scrivere un'orazione funebre

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vita è fatta di episodi piacevoli, ma anche di momenti tristi e dolorosi, come la scomparsa di una persona a noi molto cara. Scrivere un encomio per un funerale può essere molto difficile specie se siamo emotivamente coinvolti, ma al contempo può dare anche soddisfazione: ricordare con parole di affetto e stima una persona venuta a mancare può sollevare i presenti e dare loro la forza necessaria a superare il momento. L'orazione funebre è un modo per dare un addio un po' speciale, per dichiarare tutto ciò che proviamo e salutare il caro defunto con un sorriso anziché con le lacrime. Non è necessario che sia perfetto dal punto di vista stilistico, ma deve essere redatto con un uso misurato delle parole. Vediamo alcuni consigli su come scrivere un'orazione funebre.

26

Parlare delle opere del defunto in vita

Il primo argomento di cui trattare in un elogio funebre è senza dubbio l'operato del defunto in vita. Ricordiamo con semplicità ed entusiasmo i sacrifici e gli sforzi che ha fatto il caro scomparso, i risultati ottenuti, ricordiamo episodi specifici ed i suoi insegnamenti. Cerchiamo di sorridere durante la lettura dell'encomio; se sorrideremo noi, sorrideranno anche gli altri ed il sollievo sarà immediato. Sottolineiamo che il suo insegnamento sarà eterno e che la mancanza del defunto sarà prettamente fisica. Se non si hanno sufficienti informazioni a riguardo è bene visionare video casalinghi, album di foto oppure chiedere direttamente alle persone più vicine al defunto.

36

Ricordare il carattere e sottolinearne gli aspetti positivi

Ricordiamo poi la persona scomparsa anche dal punto di vista del carattere, ad esempio menzionandone le qualità ed i pregi che hanno fatto si che durante la sua vita fosse amato e benvoluto dagli altri, come esempi di generosità, di disponibilità verso il prossimo, di amore verso la famiglia e di impegno verso la comunità.

Continua la lettura
46

Cita frasi o scritti del defunto

Se possibile, citare frasi che il defunto usava spesso, o parti di scritti, soprattutto se particolarmente conosciuti, rende l'orazione funebre più personale. Se non sono già in tuo possesso chiedi alla famiglia del defunto di darti supporto. Ad esempio, si possono leggere parti di lettere, cartoline o libri.

56

Scegliere un tono determinato

L'orazione funebre sarà seria, triste o divertente soprattutto in base al nostro tono più che dal contenuto in sé. Sta a noi decidere quale tono usare in base a diversi fattori, come l'età del defunto, la causa del decesso, ecc... Eventualmente potrete ulteriormente arricchire l'encomio con poesie o letture.

66

Scrivere, ripetere eprovare

È bene, una volta scritto il discorso, verificarne i contenuti e la lunghezza. Generalmente il tempo a disposizione durante la cerimonia non è molto, al massimo cinque minuti, per cui occorre concretizzare e non dilungarsi inutilmente. Inoltre parlare in pubblico non è sempre agevole, specie in momenti come questi, per cui il nostro consiglio è di provare a casa. Cercate di essere voi stessi, sempre, e di infondere sicurezza, consapevoli che la vita terrena è solo di passaggio mente le opere e gli insegnamenti rimarranno per sempre con voi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come scrivere i ringraziamenti per le condoglianze ricevute

In tristi circostanze, come nei funerali, la famiglia del defunto dovrà scrivere biglietti di ringraziamenti per le condoglianze ricevute. Di seguito, alcuni utili consigli e semplici frasi da scrivere sul biglietto di ringraziamento, da spedire a parenti...
Famiglia

Come scegliere una lettura per un funerale

La scomparsa di una persona cara, sia essa un familiare o un amico, non è mai semplice da affrontare. Spesso però ci si chiude all'interno del proprio dolore rendendo ancor più difficile il superamento del lutto. Per questo motivo è bene esternare...
Famiglia

Le peggiori gaffe da evitare a un funerale

Ci sono alcune situazioni in cui è davvero difficile adottare un comportamento impeccabile senza correre il rischio di offendere qualcuno. Una di queste è, senza alcun dubbio, quella legata alla morte di qualcuno, sia questi un amico, un parente o un...
Famiglia

Come scegliere i fiori per un funerale

Accade a tutti di perdere una persona cara e, nonostante il dispiacere, ci si trova nella condizione di dover partecipare o addirittura organizzare in funerale. In questa dolorosa occasione, bisogna tuttavia osservare alcune semplici regole di comportamento,...
Famiglia

Come organizzare un funeral party in stile americano

In America ci sono come ormai la maggior parte di noi sa molte tradizione diverse da quelle europee ma soprattutto diverse da quelle italiane. Una delle fasi della nostra vita è sicuramente quella terminale della morte che è la fase più brutta e pesante...
Famiglia

Funerale: consigli per confortare i parenti del defunto

Partecipare ad un funerale non è mai facile. Anche quando il defunto non è un parente prossimo, il dolore di perdere una persona ci accomuna e tocca tutti allo stesso modo: è un sentimento verso il quale è naturale e spontaneo provare rispetto, soggezione,...
Famiglia

Come scrivere un discorso per un funerale

Durante la vita possono capitare eventi estremamente positivi e piacevoli, ma l'esistenza comprende anche momenti molto dolorosi, come nel caso di una perdita. La scomparsa di una persona a noi cara è un triste avvenimento che ci segna profondamente....
Famiglia

Come organizzare un funerale ebraico

Il funerale ebraico ha varie regole e molte delle quali sono molto antiche, infatti alcune di esse sono anche attestate nella Bibbia. Il lutto ebraico si evidenzia per la solidarietà tra il singolo e gli altri sofferenti, per il senso collettivo di disgrazia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.