La separazione giudiziale: come funziona

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Bisogna premettere che la separazione giudiziale funziona come un semplice allontanamento dei coniugi, in cui essi non pongono fine al matrimonio, né viene meno lo stato civile di “coniugato”. Pertanto, gli effetti che determina la separazione incidono solo su alcuni aspetti patrimoniali e personali: ad esempio si scioglie la comunione legale dei beni, decadono gli obblighi di fedeltà e coabitazione, sorge il diritto al mantenimento dell’ex coniuge e si pone il problema dell’eventuale affidamento dei figli. Per questa ragione la separazione ha natura transitoria; ciò significa che è possibile, in qualsiasi momento, la riconciliazione senza alcuna gravosa formalità: è sufficiente consegnare al Comune di residenza - presso l’ufficio di “stato civile” - un’apposita dichiarazione. Non va confusa con la separazione di fatto che, diversamente dalla separazione consensuale o giudiziale, non è disciplinata dalla legge e non produce quindi alcun effetto giuridico. Consiste solo nell’interruzione della convivenza senza ricorso ad alcun giudice e, pertanto, non inciderà neppure sul decorso dei termini ai fini della proposizione del divorzio. L’istituto della separazione personale dei coniugi è previsto dall’art. 150 c. C. Secondo cui la separazione può essere consensuale o giudiziale, e precisa che il diritto di chiedere la separazione giudiziale o l’omologazione di quella consensuale spetta esclusivamente ai coniugi.

26

È altresì vero che molte volte il procedimento per separazione abbia inizio in modo consensuale e poi, non raggiungendosi un accordo su tutte le condizioni – ad esempio sull’affidamento dei figli, sull’assegnazione della casa coniugale, sull’importo del mantenimento all’ex coniuge, ecc… - la separazione stessa si trasforma in giudiziale. Solo in caso di separazione giudiziale – e non anche, quindi, per quella consensuale – è possibile richiedere l’ addebito, ovvero l’accertamento della causa dello scioglimento del matrimonio in capo ad un coniuge: per mancata fedeltà, violazione degli obblighi familiari, ecc….

36

Il ricorso per separazione va depositato presso il Tribunale competente, che coincide con quello del luogo dell’ultima residenza dei coniugi. Il presidente del Tribunale adito fisserà l’ udienza di comparizione dei coniugi durante la quale, valutata la condizione generale, adotterà prima i provvedimenti urgenti a tutela dei figli minori. Successivamente, o in taluni casi anche al termine della prima udienza, viene emesso un provvedimento che assume la veste di sentenza: da quel giorno inizierà a decorrere il termine di tre anni per avviare il procedimento di divorzio.

Continua la lettura
46

Infine, è importante dire che se uno dei coniugi non ha le possibilità economiche per sostenere le spese legali, ovvero ha un reddito inferiore ad € 10,600 circa, può fare richiesta, tramite il proprio avvocato di fiducia, del gratuito patrocinio: ovvero le spese legali saranno pagate dallo Stato.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Divorzio congiunto e divorzio giudiziale

Il divorzio comporta il completo scioglimento dei vincoli e degli effetti civili di un contratto matrimoniale. Ma quale iter bisogna seguire per ottenerlo? In questa guida, ve ne illustreremo la corretta procedura legale. Potrete, così, gestire la situazione...
Divorzio

Come fare un ricorso per separazione consensuale

L’istituto giuridico della separazione è disciplinato dalle norme ed in particolare dal primo comma dell’art. 151 secondo cui “La separazione può essere chiesta quando si verificano .. Fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della...
Divorzio

Come modificare le condizioni di separazione

Le condizioni contenute nella sentenza di separazione o in un provvedimento di omologazione della separazione consensuale o ancora in un provvedimento che già in precedenza aveva modificato le condizioni, possono essere, in ogni momento, per giustificati...
Divorzio

Come richiedere la separazione consensuale online

Per le coppie in crisi arriva la separazione consensuale online. Da qualche tempo, infatti, internet fornisce un provvedimento economico, efficace e legale. Ovviamente, da questa prassi, viene esclusa la giudiziale. La separazione consensuale online viene...
Divorzio

Come si svolge di divorzio consensuale

Il matrimonio è la colonna portante della nostra società, l'istituzione più importante che lega due coniugi. Generalmente quando due persone si trovano bene insieme, il passo successivo è quello di convolare a nozze. Capita però sempre più spesso...
Divorzio

Come opporsi a una richiesta di divorzio

La legge italiana prevede che il divorzio possa essere richiesto dai coniugi sia di comune accordo che separatamente. In quest'ultimo caso, è uno dei due che chiede il divorzio all'altro. Se si verifica questa situazione il coniuge che subisce la decisione...
Divorzio

Divorzio in Italia: i tempi e i costi

La legge sul divorzio venne introdotta in Italia nel 1970. Con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale, sulla base di alcuni elementi. In particolare: uno dei due coniugi ha subito una condanna per un reato grave oppure, vengono meno i sentimenti...
Divorzio

Divorzio senza avvocato: è possibile?

L'argomento della separazione tra coniugi è sempre stato di grande attualità recentemente poi, con l'approvazione della legge sul divorzio breve, ha ricevuto un'ulteriore cassa di risonanza. Questi clamori hanno alimentato vecchie e nuove domande; la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.