Le principali cause di separazione tra coniugi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il matrimonio è l'unione di due persone che si amano, o almeno, così dovrebbe essere. Ogni cultura ha i suoi principi e le sue regole, con radici storiche profonde e nel corso dei secoli abbiamo assistito all'evoluzione del concetto di unione matrimoniale.
Che sia civile o religioso il matrimonio si fonda (o dovrebbe fondarsi) sempre su alcuni presupposti fondamentali: l'amore, il desiderio di costruire una famiglia, il rispetto reciproco, l'assistenza e tutto ciò che contribuisca a rendere stabile una relazione.
Per molti è il coronamento dei propri sogni, è voler condividere la vita con la propria anima gemella, per sempre. Ma a volte non tutto si presenta così idilliaco e il termine "per sempre" si trasforma in un "a tempo determinato". Qualcosa non funziona, il sogno svanisce, le promesse si infrangono e ci si separa.
Vediamo dunque quali sono le principali cause di separazione tra coniugi. (Nella foto un'immagine tratta dal film "Una separazione").

25

Sicuramente la prima parola che ci viene in mente è tradimento. L'ingresso di una terza persona all'interno della coppia altera il rapporto e lo fa scoppiare. A volte non si tratta della semplice "scappatella" che, se confessata in tempo, può anche essere perdonata, per dare al rapporto un'altra chance. Possono nascere relazioni clandestine durature che portano ad una crisi più profonda e che dovrebbero far sorgere nell'infedele delle domande. "Perché ho bisogno di un'altra persona?" o "Che cosa mi manca?".

35

Una separazione può maturare da lunghi periodi di litigi, dove i momenti "di guerra" sono di gran lunga maggiori dei momenti "di pace". Si comincia con piccole incomprensioni e si finisce col litigare per tutto: dalle scelte lavorative non condivise alle questioni economiche, dagli interessi differenti al rapporto con i parenti, dalle vacanze al colore con cui ridipingere le pareti di casa.

Continua la lettura
45

Anche la questione "figli" può diventare un argomento spinoso per i coniugi. Bisognerebbe essere chiari fin dall'inizio, ancora prima di sposarsi, su quello che si vuole o non si vuole, ma non sempre è così. Ci sono persone che non si sentono tagliate per fare il genitore, altre che, al contrario, lo desiderano più di ogni altra cosa. La coppia può entrare in crisi, perché chi vorrebbe essere padre/madre, ma non può, finisce per sentirsi insoddisfatto/a; allo stesso modo, chi decide di diventare genitore per compiacere il partner, ma poi scopre di non essere adatto, potrebbe vivere la situazione come un peso.

55

Non bisogna infine dimenticare che un rapporto che si rispetti deve essere "di qualità", altrimenti non funziona e naufraga. La qualità si abbassa quando non si ha abbastanza tempo da dedicarsi reciprocamente, quando si attraversa un periodo difficile e ci si allontana dal partner o quando sotto le lenzuola qualcosa non va. Quest'ultimo problema non è da sottovalutare, perché se è vero che col tempo un calo di desiderio è naturale e fisiologico, è anche vero che se cala troppo l'intesa sessuale il rapporto si raffredda. Occorre fuggire dalla routine e riaccendere fantasie e desideri.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come fare un ricorso per separazione consensuale

L’istituto giuridico della separazione è disciplinato dalle norme ed in particolare dal primo comma dell’art. 151 secondo cui “La separazione può essere chiesta quando si verificano .. Fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della...
Divorzio

Separazione dei beni e morte di uno dei coniugi

Al momento delle nozze o successivamente con un atto notarile da annotare a margine dell’atto di matrimonio, i coniugi possono pattuire espressamente un regime di separazione dei beni. Così facendo non ricadrebbero più nell'automatica comunione legale,...
Divorzio

La separazione dei beni dopo il matrimonio

Prima di sposarsi, un aspetto molto pratico che i coniugi devono valutare è quello relativo alla comunione o separazione dei beni; tale scelta, infatti, inciderà sui beni in proprietà a ciascuno degli sposi. Il matrimonio è di fatto un contratto...
Divorzio

Comunione o separazione dei beni

Gli articoli 143 e 147 del Codice Civile regolamentano gli obblighi economici dei coniugi nell'ambito familiare e dei figli. Per legge, i futuri sposi devono scegliere il regime patrimoniale tra comunione o separazione dei beni. È una scelta emotivamente...
Divorzio

La separazione giudiziale: come funziona

Bisogna premettere che la separazione giudiziale funziona come un semplice allontanamento dei coniugi, in cui essi non pongono fine al matrimonio, né viene meno lo stato civile di “coniugato”. Pertanto, gli effetti che determina la separazione incidono...
Divorzio

Come avviare una pratica di divorzio

Alcune volte dopo essersi sposati cambiano alcune cose all'interno della coppia, non si va più d'accordo, tradimenti o, frustrazioni, disagi e qualsiasi altro tipo di problema porta ad un deterioramento della coppia. Per prima cosa si cerca di aggiustare...
Divorzio

Come richiedere la separazione consensuale online

Per le coppie in crisi arriva la separazione consensuale online. Da qualche tempo, infatti, internet fornisce un provvedimento economico, efficace e legale. Ovviamente, da questa prassi, viene esclusa la giudiziale. La separazione consensuale online viene...
Divorzio

Separazione e divorzio con la negoziazione assistita

La Legge N. 162 del 10 novembre 2014, consente a chi ha deciso di separarsi o divorziare, di velocizzare i tempi e ridurre i costi di queste complesse procedure. I coniugi italiani, infatti, possono ricorrere alla negoziazione assistita e in pochi giorni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.