Le principali regole di comunicazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere dotati di buone doti di comunicazione è sicuramente molto rilevante perché farsi capire nella maniera opportuna oggigiorno è importantissimo. Può sembrare un cliché ma non lo è, perché la comunicazione in genere non è affidata soltanto alle parole. Quando si comunica con qualcuno è sbagliato pensare solo ed unicamente a quali parole e come le si utilizzano, ma bisogna riporre la giusta attenzione anche al linguaggio del corpo. In funzione di ciò è importante sapere che il giusto atteggiamento può trasformare facilmente un rifiuto in un bel si, con tanto di sorrisi. Nella seguente guida vediamo le principali regole di comunicazione.

26

Scegliete bene le parole da utilizzare

Per garantire una buona comunicazione, come primo aspetto è sicuramente necessario scegliere bene le parole da impiegare nel vostro discorso. Ciò significa che il vostro discorso deve essere studiato a tavolino, se possibile, in ragione ovviamente delle circostanze. È opportuno sceglierle bene perché bisogna sempre cercare di mettersi sullo stesso livello dell'interlocutore. Egli si sentirà molto più a suo agio e sarà maggiormente propenso ad ascoltarvi con attenzione.

36

Mostrate un atteggiamento positivo

L'atteggiamento generale che dovrete avere, deve essere positivo. Ciò significa che è necessario essere di buon umore, mostrarsi sorridenti e ben disposti ad ascoltare anche i vostri interlocutori, anche se siete pur sempre voi a condurre il discorso. Non preoccupatevi perché non è fondamentale essere degli esperti di linguaggio del corpo per centrare l'obiettivo, seppur sia dia aiuto per condurre il discorso nella direzione voluta.

Continua la lettura
46

Apritevi allo scambio di opinioni

Affinché ci sia una buona comunicazione, durante il vostro discorso è necessario aprirsi allo scambio delle opinioni. Ciò significa semplicemente che dovrete prevedere dei momenti nei quali vi fermerete per chiedere anche le opinioni dei vostri interlocutori. Ma attenzione, non fatelo mai con sufficienza, sarebbe un grave errore. Mostratevi invece interessati, ed interagite magari anche con qualche contro-domanda.

56

Utilizzate tono e cadenza adeguati

Una buona comunicazione passa anche per la scelta del tono e della cadenza del discorso. Una comunicazione poco efficiente è stantia, ripetitiva nel tono, nella cadenza e nella metrica. Per meglio comunicare vi consiglio vivamente di alterateli, ma non molto. Difatti se si alterano eccessivamente la comunicazione apparirà piuttosto infantile e poco seria. I vostri interlocutori non saranno attratti dal vostro discorso, mostrando un probabile atteggiamento di sufficienza.

66

Indicate sempre le citazioni

Se nel vostro discorso utilizzate dati, frasi o concetti di altri, ricordate sempre di indicare le citazioni, come una bibliografia di un testo! Se non indicate le citazioni, sembrerà di comunicare per frasi fatte e ciò viene in genere recepito dagli interlocutori quale grave forma di sufficienza e disinteresse. Indicare invece le citazioni renderà la vostra comunicazione nettamente più seria, importante e ricercata. Per concludere, ricordate sempre che essere concisi è un fatto estremamente rilevante, il picco di attenzione di un interlocutore si ha entro i primi 15 minuti di comunicazione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

Come riconoscere i propri difetti caratteriali

Non è facile riconoscere i propri difetti caratteriali, se ne fossimo capaci diventeremmo perfetti. Non è, in ogni caso, questa la prima esigenza dell'essere umano, ma è capire come migliorarsi per vivere in mezzo agli altri. Senza eccedere nell'intransigenza...
Vita di Coppia

Coppie: come evitare momenti di silenzio imbarazzanti

Il silenzio nella conversazione: questo momento a volte diventa agghiacciante se non si sa affrontare. Un silenzio imbarazzante si può sviluppare tra coppie ed è una situazione particolare, fonte di preoccupazine se diventa frequente. Alcune persone...
Amicizia

5 trucchi per portare avanti una conversazione

Esistono varie forme di comunicazione ma, quella dileggiata dalla maggior parte delle persone è senz'altro la comunicazione verbale. Essa, è il mezzo mediante il quale ci rapportiamo con il nostro interlocutore, anche se è un concetto molto più ampio....
Vita di Coppia

5 comportamenti crudeli delle donne

Le donne possono essere davvero crudeli! In alcune occasioni, infatti, l'appellativo "gentil sesso" non è assolutamente appropriato. Le donne hanno solitamente più bisogno di ricevere conferme d'affetto e d'apprezzamento da parte dei loro uomini, per...
Amore

10 segnali che ti dicono che per lui è una cosa seria

Moltissimi uomini stabiliscono relazioni sentimentali brevi a cui danno poca importanza. Ci sono però, contro ogni aspettativa iniziali, relazioni sentimentali che possono iniziare come un gioco ma trasformarsi, in breve tempo, in una storia seria. Scopri...
Famiglia

Come gestire una persona autoritaria

"Autoritario" è l'aggettivo si riferisce ad atteggiamenti tendenti ad imporre la propria volontà senza ascoltare altre ragioni fuorché le proprie. La persona autoritaria si contraddistingue per l'eccessivo rigore nel modo di fare ed è identificabile...
Amicizia

Come capire se il tuo interlocutore si sta annoiando

A chi non è capitato di trovarsi in una conversazione e percepire che la persona che si ha difronte è distratta, allora ci poniamo mille domande, del tipo: " sarò davvero tanto noiosa"? O addirittura pensate di tacere per evitare un'ennesima gaf. Forse...
Amicizia

Come trovare buoni argomenti di conversazione

Quante volte ci è capitato di non sapere cosa dire? E quante volte, nel mezzo di una conversazione, ci siamo resi conto di parlare, parlare, ma in realtà di non dire niente? È difficile trovare buoni argomenti di conversazione e non c'è niente di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.