Rapporti patrimoniali tra coniugi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il regolamento patrimoniale è l'insieme di norme e principi che regolano i rapporti tra coniugi. La riforma del diritto di famiglia del 1975, prevede l'applicabilità del regime di comunione dei beni per tutti i matrimoni contratti dopo il 20 settembre 1975. Prima di questa data era applicata esclusivamente la separazione dei beni. In caso di contraria pattuizione, ovvero il caso in cui i coniugi intendano regolare il loro rapporto diversamente, sono previste due strade: la separazione dei beni, o la comunione convenzionale. In entrambi i casi è necessario l'intervento di un notaio.

26

Occorrente

  • decisione di entrambi in tutti i casi
36

La prima ipotesi, dunque, è quella in cui i coniugi non devono compiere nessuna scelta, ovvero la 'comunione dei beni'. I beni che rientrano in questo regime sono quelli acquistati durante il matrimonio. Per ogni atto che eccede la loro ordinaria amministrazione è richiesta una decisione congiunta. In caso contrario il tribunale ha facoltà di annullare l'atto. Sono esclusi dalla comunione i beni personali acquistati prima del matrimonio. Sui beni della comunione vanno a gravare tutti gli oneri presenti al momento dell'acquisto, quindi le spese per il mantenimento della famiglia e gli studi dei figli, i carichi amministrativi, le ipoteche e i mutui e altri impegni economici del nucleo familiare.

46

La seconda ipotesi prevede che i coniugi richiedano espressamente la separazione dei beni al momento del matrimonio o successivamente. Questo caso prevede un atto pubblico redatto da un notaio o una dichiarazione spontanea da annotare nei registri civili. Ciascuno dei coniugi rimane esclusivo proprietario dei beni acquistati prima e dopo il matrimonio.
Se vi sono figli minori si può istituire, da parte di un coniuge, un usufrutto dei beni necessari alla loro crescita e istruzione.

Continua la lettura
56

L'ultima ipotesi prevede la 'comunione convenzionale'. In questo atto i coniugi possono decidere di tenere separati soltanto determinati beni che normalmente rientrerebbero nel regime di comunione dei beni. Viceversa, i coniugi hanno la facoltà di optare per l'inclusione di alcuni beni. Va ricordato, comunque che queste sono scelte che i coniugi possono fare liberamente qualora si presenti loro la necessità.

66

Infine, vediamo cosa si intende per 'fondo patrimoniale'. È un vincolo che si va a costituire su alcuni beni, destinandoli ai bisogni del nucleo familiare. Anche in questo caso è indispensabile l'atto pubblico di un notaio Questo vincolo può venire a cessare in caso di annullamento, di divorzio o di raggiungimento della maggiore età dei figli.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Comunione dei beni ed eredità

La riforma del diritto di famiglia disposta il 19 maggio del 1975 aggiorna la precedente legge "Delle persone e delle famiglie" redatta per la prima volta nel 1942 e regola definitivamente ogni aspetto patrimoniale nei rapporti tra i singoli componenti...
Divorzio

Separazione dei beni e morte di uno dei coniugi

Al momento delle nozze o successivamente con un atto notarile da annotare a margine dell’atto di matrimonio, i coniugi possono pattuire espressamente un regime di separazione dei beni. Così facendo non ricadrebbero più nell'automatica comunione legale,...
Matrimonio

Comunione e separazione dei beni: quale scegliere

Due individui in un contesto sociale, possono far nascere diversi legami, quali il matrimonio che fa riferimento ad un’unione nuziale che genera il riconoscimento di un complesso di situazioni socio-patrimoniali. Crea una legittimazione sociale, giuridica...
Divorzio

La separazione giudiziale: come funziona

Bisogna premettere che la separazione giudiziale funziona come un semplice allontanamento dei coniugi, in cui essi non pongono fine al matrimonio, né viene meno lo stato civile di “coniugato”. Pertanto, gli effetti che determina la separazione incidono...
Matrimonio

10 cose da sapere prima di sposarsi

Sta arrivando il gran giorno o, comunque, hai in progetto l'idea di coronare il tuo sogno. In bocca al lupo, direbbero amici e parenti orgogliosi del grande passo ma, sappi che, al di là dei fiori d'arancio e della luna di miele, la vita di coppia non...
Divorzio

Come si svolge l'iter per il divorzio

L’iter per il procedimento di divorzio è un percorso che nessuna coppia vorrebbe essere costretta ad intraprendere, ma che in alcuni casi diviene purtroppo l’unica via percorribile per continuare a vivere in modo sereno. In Italia, i tempi per il...
Divorzio

Come funziona la procedura del divorzio

Il divorzio è un istituto che porta allo scioglimento di un matrimonio. Con esso termina lo status di coniuge consentendo ai due membri della coppia, ormai liberi, di potersi nuovamente sposare. In questa guida vedremo in maniera molto semplice come...
Divorzio

Divorzio in Italia: i tempi e i costi

La legge sul divorzio venne introdotta in Italia nel 1970. Con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale, sulla base di alcuni elementi. In particolare: uno dei due coniugi ha subito una condanna per un reato grave oppure, vengono meno i sentimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.