Regole di buon vicinato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Come tutti noi ben sappiamo (o comunque, dovremmo sapere), l’educazione è una condizione che sta alla base di ogni forma di convivenza; questa regola è valida sia in ambito strettamente familiare\relazionale, che fra persone estranee o conoscenti. C’è da dire che un comportamento maleducato è anche spesso indice e sinonimo di ignoranza, difetto che porta alcuni individui a credere di poter ottenere rispetto con la prepotenza ed altri ad avere atteggiamenti di assoluto menefreghismo dei diritti del prossimo. Le persone più intelligenti ed equilibrate non avranno invece alcuna difficoltà a mantenere dei sani e dei buoni rapporti con gli altri, rispettando alcune regole di buon vicinato, ovunque ci fossero spazi personali, attigui a quelli altrui. Vediamo dunque, passo dopo passo, in questa semplice e breve (ma allo stesso tempo molto utile!) guida, le regole necessario di un buon vicinato, per mantenere la pace.

24

Tutti noi sappiamo che il condominio è il classico e più comune ambiente dove vivono famiglie con diverse esigenze, che usufruiscono in comune di attrezzature varie, locali adibiti ad apposite funzioni, ingressi ed è la forma più difficile da gestire in fatto di rapporti sereni fra individui. Lo dimostrano anche le periodiche riunioni condominiali, animate spesso da discussioni di qualsiasi genere per la mancanza di regole o del rispetto delle stelle, nonché liti mirate a trovare accordi oppure a placare delle lamentele, fra i tanti differenti abitanti del palazzo condominiale. Quali regole sono fondamentali per mantenere un buon rapporto con il vicinato?

34

La regola principale è qu class="sub"> class="sub">ella di salutare il vicino che incontriamo sulle scale o in ascensore, scambiando magari qualche parola per fare un minimo di amicizia. Rispettiamo la privacy e la tranquillità degli abitanti al piano inferiore, preoccupandoci di non camminare con scarpe o zoccoli nelle ore serali e notturne, specie se i nostri inquilini hanno bimbi piccoli in casa; d’altra parte, chi ha bambini scatenati, cercherà di insegnare loro a non correre ed urlare in casa, per non infastidire le altre persone.
Se nella casa sono presenti anziani, soliti riposare dopo pranzo, dimostriamo civiltà evitando di spostare mobili o piantare chiodi proprio in quel lasso di tempo, teniamo la televisione e lo stereo ad un volume accettabile e non permettiamo ai bambini di giocare rumorosamente nel cortile o nella zona giochi, prima dell'orario stabilito dal regolamento condominiale ma portiamoli eventualmente al parco, dove potranno sfogarsi in tutta libertà.
Anche all'interno di quelle che sono tutte le aree comuni, cerchiamo sempre e comunque di mantenere pulizia ed ordine, preoccupandoci del decoro dello stabile: la zona spazzatura andrà personalmente pulita in caso di accidentali rotture dei sacchetti, eseguendo una corretta raccolta differenziata ed evitando di lasciare oggetti ingombranti o residui di sporco, transitando su passatoie e tappetini; insomma, usiamo il buon senso e saranno automaticamente rispettate tutte le regole del caso.<>

Continua la lettura
44

Le stesse norme, almeno teoricamente, dovrebbero essere applicate se abitiamo all'interno di una casa singola, che magari di trova posizionata in un quartiere di villette. Oppure si deve ragionare così se, ad esempio, la nostra abitazione privata confina con quella di un’altra famiglia, anche se, solitamente, questa condizione favorisce maggiormente i rapporti di amicizia, la condivisione nonché la socializzazione. Sperando che queste regole di buon vicinato vi siano utili, vi auguro buona fortuna!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 buoni motivi per non litigare con i vicini

Chi non ha mai desiderato andare dall'inquilino di sopra per chiedergli perché si deve mettere a spostare i mobili alle 3 del mattino? Oppure dal dirimpettaio perché la musica a tutto volume non sempre è gradita, soprattutto quando magari si torna...
Amicizia

5 frasi da non dire mai al vicino di casa

Le insidie tra vicini di casa sono sempre dietro l'angolo e a portata di mano. La convivenza tra estranei non è mai facile, anche quando a separarli ci sono i muri divisori. Spesse volte le persone diventano intolleranti, ostili e incapaci di vivere...
Amicizia

Come affrontare una persona arrogante e presuntuosa

Siamo arrivati ad un punto nella nostra società in cui l'egocentrismo è diventato prevalente in tutti rapporti e relazioni: familiari, lavorativi, di vicinato, occasionali e via dicendo. Questo sentirsi così al centro dell'universo determina, da parte...
Famiglia

5 consigli per convivere con genitori anziani

Con i ritmi frenetici che la vita riserva, esigenze flessibili di lavoro ma anche la necessità di riservarsi degli spazi personali, diventa piuttosto impegnativo convivere con genitori anziani. Convivere con genitori anziani significa adattare i propri...
Famiglia

Vivere da soli: 5 vantaggi

Oggi troppo spesso si parla di uomini sopra i trent'anni che vivono ancora con i propri genitori a causa delle crisi economica che stiamo vivendo. Tuttavia, se si riesce a superare il problema economico, vivere da soli non è solo un dovere, ma è soprattutto...
Amicizia

Come non farsi ingannare

L'amicizia è un sentimento straordinario veramente importante ed avere dei rapporti d'amicizia abbastanza stretti con alcune persone è davvero fondamentale. Naturalmente, chiunque desidera avere degli amici fedeli al proprio fianco, ma spesso gli individui...
Amore

10 modi per capire se lui è innamorato di te

Quando ci si innamora non sempre è facile riuscire a capire se il nostro sentimento è ricambiato. Uno dei motivi per cui sembra sfuggire la capacità di essere obiettivi su ciò che l'altra persona prova nei nostri confronti ha a che fare proprio con...
Amicizia

Come scoprire se un amico ci nasconde qualcosa

L'amicizia è uno dei sentimenti che si scopre da bambini quando si entra in contatto con gli altri già nei primi anni di vita. Si tratta di un legame che per cause differenti si viene a formare e lega due individui che apparentemente spesso possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.