10 cose da non dire mai a una donna

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

L'universo femminile è come una grande boule di cristallo finissimo e delicatissimo, pronto ad intaccarsi da un momento all'altro. Si sa infatti quanto le donne siano molto più suscettibili e permalose rispetto agli uomini. In questa fragilità di condizione femminile, esistono parecchie frasi o considerazioni da non dire mai ad una donna, anche se le intenzioni sono assolutamente buone, perché il risultato potrebbe essere solo quello di urtarla ed infastidirla, chiunque essa sia: moglie, amica, collega eccetera. Con questo breve manuale di sopravvivenza che tutti i maschi dovrebbero conoscere, al fine di evitare spiacevoli litigi oppure occhiatacce fulminanti, indicheremo 10 cose da evitare di dire ad una donna.

29

Occorrente

  • Molto tatto e delicatezza.
39

Una domanda come "Con quanti ragazzi sei stata a letto?", sfoderata in un momento di intimità, magari dopo una fantastica performance a letto, per semplice curiosità o per conoscere meglio il suo passato, è sicuramente l'ultima cosa da fare soprattutto in un momento come quello. Meglio non saperlo mai: conoscere la risposta peggiorerà solo le cose. "Non stai male!": quando ti chiede come sta, vestita in un certo modo, magari troppo stile "vecchia nonna", questa frase può sembrare la risposta meno offensiva possibile. Eppure non otterrà una buona reazione, perché sembra detta in modo casuale, non sincero. Meglio un letterale "fai schifo".

49

"Rilassati..." detto quando lei è furiosa o in preda a una discussione, è una frase da evitare, perché lei diventerà ancora più arrabbiata ed agitata. La donna si sentirà presa per una stupida ed isterica con a fianco un uomo menefreghista, perché scarica di importanza l'argomento in discussione, risultando anche superficiale. Invece una domanda come: "Me la dai?" non è neanche degna di una spiegazione. Quindi, cari uomini, sappiate che basta solo evitare di farla.

Continua la lettura
59

"Stare in silenzio" non è una frase, ma un dato di fatto. Eppure anche questa opzione potrebbe risultare sgradevole nei confronti di una ragazza. Non sapere cosa dire e quindi evitare direttamente di aprire bocca va ad indicare scarso interesse, poca partecipazione ed entusiasmo nelle problematiche della donna. "Ma oggi non dovevi andare dalla parrucchiera?" detto ad una donna, dopo che è stata dalla parrucchiera per quattro ore, e per altrettante è stata intorno a voi maschi in attesa di un complimento, è sicuramente l'ultima cosa da chiedere ad un essere umano di sesso femminile. Di certo anche stare in silenzio per evitare la figuraccia non aiuta, quindi meglio dare più attenzione ai suoi capelli sia prima che dopo la messa in piega.

69

"Cosa c'è ?": se decidete di fare questa domanda riuscirete soltanto a prolungare una litigata con una donna. Se lei è già nervosa, questa richiesta, fatta con apparente indifferenza o per andare a riempire un silenzio, può solo scatenare un maggiore fastidio. "Mia madre dice che...": una frase come questa che tende a fare dei paragoni tra la vostra donna e le altre non è mai una buona mossa, ma mettere addirittura in atto un confronto con la propria madre significa letteralmente tirarsi da soli la zappa sui piedi.

79

"Staresti bene anche con qualche chilo in più": i riferimenti al peso, per una donna, sono spesso fonte di litigi e incomprensioni; per quanto buone possano essere le vostre intenzioni, si rischia di non riuscire a passare il messaggio corretto. "Ma no, è solo gentile!": come frase riferita ad un'altra donna (amica, collega, e così via) scatenerà solamente forti attacchi di gelosia, indipendentemente dal fatto che la persona alla quale ci si riferisce abbia atteggiamenti soltanto cordiali, o che in realtà ci stia davvero "provando" con voi.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Riflettete bene prima di fare qualche gaffe imbarazzante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

10 modi per riconoscere una vera amica

La vera amicizia non conosce ostacoli. Il tempo e lo spazio, l'invidia e la gelosia non potranno mai separarti dalla tua migliore amica. È anche vero, però, che "Chi trova un amico, trova un tesoro" e che le peggiori delusioni provengono dalle persone...
Amicizia

Gelosia tra amiche: 5 segnali per capirlo

Tra due o più persone possono nascere vari tipi di legami tra i quali è molto nota l'amicizia che, s'è vera, mette quotidianamente in evidenza, reciprocamente un grande ed acceso affetto. Questo rapporto che, come tutti gli altri, dev'essere basato...
Amore

10 segnali della fine di un amore

Una relazione è come un viaggio: non si toccano solo posti bellissimi e non c'è solo divertimento, si passa attraverso zone desertiche e guai. Non tutte le coppie riescono ad arrivare fino alla fine, molte si lasciano lungo il percorso. Gli addii non...
Famiglia

10 motivi per non litigare davanti ai figli

Spesso la vita frenetica di tutti i giorni rende la vita di coppia difficile e impegnativa. Ci si trova a scontrarsi e a litigare anche per cose banali e, senza rendersene conto, ci troviamo a discutere davanti ai bambini. Tale comportamento è sbagliato...
Amicizia

Avere la meglio in una discussione

Che tu sia un bravo oratore o un pessimo predicatore, se ti trovi a discutere con la tua fidanzata o fidanzato, un tuo collega, amici o parenti e sei sicuro di avere ragione, ma non riesci ad imporre le tue idee, allora sei nel posto giusto al momento...
Vita di Coppia

Come evitare discussioni di coppia

Le liti di coppia sono una cosa frequente. Infatti, accadono in tutte le coppie. Tale fenomeno, tuttavia, aumenta con l'avanzare degli anni vissuti insieme. Talvolta litigare, per la coppia, è un toccasana o è anche una scossa. Sappiate, comunque che...
Problemi Adolescenziali

Cosa fare se tuo figlio non ti ascolta

In quasi tutte le famiglie capitano spesso dei litigi tra genitori e figli. Uno dei motivi principali di queste tensioni è la poca disciplina che i figli spesso hanno nei confronti dei loro genitori. Questo genera, il più delle volte, delle discussioni...
Problemi Adolescenziali

Come smettere di litigare con la propria ragazza

Da sempre si utilizza una famosa e divertente frase sull'amore, ovvero l'amore non è bello se non è litigarello. Infatti, litigare con il proprio partner può essere a volte piacevole, non perché sia bello litigare ma perché diventa bellissimo fare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.