10 cose da non fare per stringere nuove amicizie

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Nessun uomo è un'isola: tutti abbiamo bisogno di avere qualcuno al nostro fianco per progredire nella vita. E non si parla solo di amanti o partner per la vita, anche le amicizie sono elementi fondamentali nella vita di un uomo. Elementi che non è sempre facile trovare e conservare, tanto la vita e le persone sono complicate. Ci sono però comportamenti che è universalmente meglio evitare in questa ricerca di alleati! Ecco una lista di 10 cose da non fare quando si vogliono stringere nuove amicizie.

211

Imporre la propria presenza

Avete individuato una persona simpatia nel vostro gruppo o in ufficio, e vorreste stringere un legame con lei. Cercare di intavolare una conversazione o mostrarsi aperti e disponibili è perfetto, ma il tutto deve essere spontaneo e naturale. Costringere un potenziale amico a passare del tempo con voi, magari chiedendo un cambio di turno o arrangiando un passaggio nella stessa macchina, potrebbe avere l'effetto contrario. L'amicizia è un piacere, non un dovere o un obbligo.

311

Adulare eccessivamente l'altra persona

Un complimento gentile o un commento simpatico su un abito o un libro sono un ottimo modo di attaccare bottone, ma anche in questo caso il tutto deve avvenire con spontaneità e leggerezza.
Subissare un potenziale amico di complimenti esagerati e apprezzare ogni suo singola mossa è invece un ottimo modo di allontanarla. Questo atteggiamento è assolutamente da evitare, vi farebbe sembrare interessati e viscidi, oltre che un po' stupidi.

Continua la lettura
411

Lamentarsi continuamente della propria solitudine

Bisogna rassegnarsi: l'amicizia di una persona non è un atto dovuto. Non importa quanto vi sentiate soli o sperduti, nessuno è obbligato a essere vostro amico. Se vi sentiti tristi o isolati siete liberi di farlo notare durante una conversazione, ma non fatene un ritornello o un sottile ricatto emotivo.
Sicuramente avete risorse migliori dentro di voi.

511

Fingere interessi comuni

Interessarsi a cose nuove è fondamentale per la vita dello spirito, la curiosità è una qualità positiva. Forzarsi ad apprezzare cioè che apprezza il potenziale amico, o fingere di farlo, è invece patetico.
Su lungo periodo la vostra recita cadrebbe oppure si rivelerebbe troppo stressante da portare avanti, oppure troppo noiosa. Senza contare che è sbagliato illudere qualcuno di apprezzarlo per ciò che è quando invece non è così. Questi meccanismi infantili devono essere evitati a tutti i costi.

611

Accellerare i tempi

Avete fatto una nuova amicizia e tutto sembra procedere per il meglio, per cui non c'è niente di male a lavorarci un po' su, giusto? Sbagliato!
I rapporti si evolvono seguendo tempistiche proprie, che dipendono dal contesto e dal carattere delle persone coinvolte. Forzare rapidamente un'intimità artificiale non servirà a nulla, se non a far stancare l'altra persona di voi. Nessuno vuole essere manipolato, neppure a fin di bene!
Siate rispettosi e date tempo al tempo.

711

Essere troppo passivi

Non sete riusciti a fare la prima mossa, siete stati preceduti o piacevolmente colti di sorpresa: ottimo! Qualcuno vi ha trovati interessanti, ed è corretto cercare di mostrarsi disponibili. Non siate però completamente remissivi o passivi: una persona priva di carattere e iniziativa non piace a nessuno, inoltre proporre qualcosa o rifiutare un'uscita non sono affronti o gesti negativi... Siate quindi aperti al prossimo ma non succubi o sottomessi.

811

Cercare di isolare l'altra persona

Molte persone hanno bisogno, almeno all'inizio di un rapporto, di trovarsi soli con l'altra persona. In questo non c'è nulla di male, ognuno ha i propri limiti e la propria emotività. Però è possibile che l'altro fatichi a separarsi dal proprio gruppo, o che semplicemente abbia l'abitudine di organizzare uscite ed eventi con più persone. Se questo è il caso, non cercate di attirare a voi la persona lamentandovi delle sue conoscenze o della situazione: cercate di ritagliare spazi di intimità all'interno del gruppo, oppure accontentatevi del tempi che vi si dedica.

911

Stalkerare l'altra persona sui social

Ammettiamolo: ricevere like o commenti sui propri contenuti è sempre piacevole, ed è convenzionalmente considerato un segnale di interesse (anche semplicemente amichevole). Tuttavia è importare agire con moderazione: commentare status molto vecchi o mettere "mi piace" ad interi album di foto è esagerato, inutile e patetico. La persona interessata noterà la vostra presenza anche con piccoli interventi, e li apprezzerà sicuramente più di un attacco massiccio (per quanto affettuoso).

1011

Comportarsi in modo eccessivamente spavaldo

Capita: una persona ci colpisce o ci sta simpatica, e il nostro istinto è quello di ostentare sicurezza di sé per fare una buona impressione. Un po' di faccia tosta non guasta, un atteggiamento sicuro e deciso è sempre gradevole. Tuttavia, se questo comportamento vi richiede molto sforzo, lasciate perdere: potrebbe trasparire sotto forma di goffaggine o di eccessiva arroganza. Come in tutti i rapporti è meglio cercare di essere spontanei e aprirsi pian piano, piuttosto che recitare una parte troppo difficile da reggere.

1111

Demoralizzarsi ai primi segni di insuccesso

Iniziare e consolidare un'amicizia è un'operazione difficile tutt'altro che lineare: ci sono sbalzi di umore, periodi di lontananza e picchi di affetto. Inoltre è facilissimo sbagliarsi sulla natura di una persona o prendere strade diverse dalla sua. Se un'amicizia fatica a partire, o sembra interrompersi, non disperatevi subito: probabilmente la situazione è meno grave di quel che sembra. Gli essere umani sono animali complicati, che richiedono cure e spesso molta costanza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come fare nuove amicizie a scuola

Cambiare scuola potrebbe essere un’esperienza che spaventa, in quanto implica dover affrontare degli insegnanti e dei compagni nuovi, dei perfetti sconosciuti, sui quali vorremmo fare da subito una buona impressione. Non vi preoccupate, ogni sfida cela...
Amicizia

Come cambiare il proprio giro di amicizie

Può capitare a volte di non trovarsi più bene con il proprio giro di amicizie. Le motivazioni sono moltissime. Gli orari per passare del tempo libero insieme non corrispondono? Non riuscite a trovare un momento per vedervi? Altre persone con cui non...
Amicizia

Come gestire le amicizie virtuali

Oggi, sempre più spesso, si ricorre ad internet ed in particolare ai social network per conoscere nuove persone. Il selvaggio mondo del world wild web permette di esprimere le proprie idee e dà la possibilità di mostrarsi con lo scopo di lasciare una...
Amicizia

Come mantenere le amicizie quando ci si fidanza

Quando ci si fidanza è importante mantenere le amicizie avute sino a quel momento. I primi mesi di fidanzamento sono quelli in cui ci si dedica completamente al partner perché inizia una profonda fase di conoscenza. Tutto ciò è naturale ma non dovete...
Amicizia

Come selezionare le amicizie

Quante volte avete sentito il vecchio detto "Chi trova un amico trova un tesoro" sulle bocche dei vostri nonni?? Quando si è abbastanza giovani e quindi non esperti, è ovvio essere circondati da molte persone che si ritengono amiche (per ragioni legate...
Amicizia

Come riconoscere le false amicizie

Un vecchio proverbio recita: "Chi trova un amico trova un tesoro!" Niente di più vero e sacrosanto, trovare un amico che sia disposto ad esserlo fino in fondo, non è poi facile come sembra. A volte si ha la brutta abitudine di chiamare "amici" chiunque,...
Amicizia

Amicizie online: rischi e accorgimenti

La vera amicizia esiste si o no? È una domanda molto frequente a cui non è facile rispondere. Certi interessi, gusti o desideri sicuramente accomunano diverse persone, piuttosto che altre. La conoscenza fin dalla tenera età faciliterà l'instaurarsi...
Amicizia

Come trovare nuovi amici in vacanza

Trascorrere le vacanze con i propri genitori al mare o in montagna può essere per molti bambini ed adolescenti, non ancora in grado di separarsi dal nucleo familiare per il periodo estivo, una vera e propria sofferenza. D'altra parte, spostarsi in una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.