10 modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Sicuramente trovare dieci modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta non sono una cosa semplice ma oggi proverò a darvi dei consigli che potreste ritenere utili, magari riterrete alcuni perfetti, altri pessimi e altri impraticabili ma ricordate che questo è un argomento veramente serio. Dei consigli che vi proporrò suggerisco anche di usarne due o tre insieme se compatibili, detto questo spazio alle parole.

211

Essere sin da subito sinceri e schietti

Il primo dei dieci modi di dire ai propri genitori che si è incinta è proprio quello di essere schietti e sinceri. Bisogna sapersi prendere le proprie responsabilità con consapevolezza e onesta anche perché la vostra vita comunque non sarà più la stessa.

311

Parlare prima con uno dei due genitori affinché possa aiutarti con l'altro genitore

Sicuramente avrete uno dei genitori con il quale avrete un rapporto un po' più confidenziale o quasi da amiche e proprio sfruttando ciò potreste provare a comunicare la notizia prima ad uno dei due in modo tale che quest'ultimo possa aiutarvi a dirlo all'altro genitore.

Continua la lettura
411

Farsi aiutare da un parente o da alcuni amici di famiglia

La presenza di una persona di cui la famiglia si fida potrebbe aiutarvi ad attutire la reazione dei vostri genitori che dopo un iniziale sconforto potrebbero cominciare ad aiutarvi psicologicamente anche perché anche loro sono stati giovani e hanno commesso degli errori.

511

Farsi aiutare da una persona che ha già passato quello che state passando voi

Sicuramente la presenza di qualcuno che sia esperto sotto questo punto di vista potrebbe essere fondamentale per voi e per i vostri genitori che avrebbero l'opportunità di consultarsi con qualcuno che ha già passato una gravidanza precoce.

611

Cercare di creare un buon rapporto tra padre e fidanzato

Potreste provare a far conoscere il vostro ragazzo a vostro padre in modo tale che possa avere un parere positivo nei suoi confronti e nel frattempo cercate di resistere un po'. Una volta che il rapporto tra vostro padre e il vostro ragazzo è buono rivelate della gravidanza alla vostra famiglia.

711

La presenza del vostro ragazzo potrebbe aiutarvi

La presenza del vostro ragazzo potrebbe essere un grande vantaggio per voi; che vi sentirete piu sicure; e per i vostri genitori che noteranno la maturità del vostro ragazzo che vuol prendersi le proprie responsabilità, in tal modo i vostri famigliari saranno un po' più tranquilli.

811

Fate qualcosa che i vostri genitori ritengono importante

È chiaro che il riferimento non è a banalità quotidianee ma a cose di un certo livello che faranno felici i vostri genitori e allo stesso tempo dimostreranno loro che avete raggiunto la maturità, dando anche l'impressione di essere più responsabili. Il tal modo la loro reazione sarà più contenuta e piu propensa all'aiutarvi.

911

Lanciare indizi per far entrare i tuoi genitori nell'ottica del divenire nonni gradualmente

Potreste lanciare loro degli indizi, delle battutine e cose del genere per farli entrare nell'ottica che voi potreste essere incinta fino a quando non avranno definitivamente capito che aspettate un bambino, infondo più o meno anche loro ci sono passati e sanno come ci si sente.

1011

Approfittare degli attimi

Potreste approfittare di una buona notizia giunta in famiglia per rivelare che voi siete incinte, magari anche davanti ad un ottima cena preparata da voi per festeggiare la buona notizia ricevuta e non ci starebbe male neanche una bottiglia di vino.

1111

Se la vostra famiglia è cattolica prendetela con filosofia

Se la vostra famiglia è fermamente cristiano cattolica sfruttate questo elemento dato che la chiesa è contro l'aborto e non si può togliere la vita a una creatura innocente perché sarebbe un peccato mortale e se siete rimaste incinte è anche grazie alla volontà divina.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 frasi da dire ad una moglie incinta

La nascita di un bambino è sempre un evento eccezionale da accogliere con gioia. Durante tutta la gravidanza bisogna saper dire le parole giuste alla propria moglie.Infatti, la moglie incinta necessita di sicurezza, di gioia e di supporto. Le frasi da...
Famiglia

Come dire ai propri genitori che si fuma

Quando un ragazzo inizia a fumare per gioco, ma poi si accorge di non poter più fare a mano della sigaretta, il primo problema che si presenta è quello di rivelarlo ai propri genitori. Tuttavia, molti ragazzi non hanno il coraggio di dirlo per paura...
Famiglia

Come dire ai propri genitori che si vuole andare a convivere

Andare a convivere con il proprio partner è sicuramente una decisione importante che cambierà le abitudini di tutta la famiglia d'origine. Quando una coppia prende questa decisione, spesso a soffrirne sono i genitori, i quali desidererebbero che i figli...
Famiglia

7 modi per dire NO a tua madre

Alcuni individui, in base alla loro personalità, che siano estroversi o accondiscendenti, ritengono difficile dire di no. Questo apparentemente banale problema, a volte, li porta ad essere ''usati'' e a non avere più il controllo del proprio tempo e...
Famiglia

Come chiedere un fratellino ai genitori

Il mondo in cui viviamo spesso e volentieri ci mette davanti a tante situazioni incomprensibili e difficili da gestire. Lottiamo ogni giorno contro la cattiveria gratuita e contro tutte quelle che possono essere delle minacce per la nostra serenità....
Famiglia

10 bugie che i genitori dicono ai figli

Ebbene sì, per essere dei bravi genitori spesso occorre raccontare qualche bugia. La maggior parte delle volte è a fin di bene, per semplificare la vita a tutti. Quando però i figli scoprono che i genitori hanno raccontato delle bugie spesso ci rimangono...
Famiglia

Come dire ad un bambino che è stato adottato

La cosa migliore per dire ad un bambino che è stato adottato, sarebbe quella di parlargli spontaneamente già dai primi momenti che gli consentono di capire la situazione. Già quando un bimbo comincia ad avere l'età della ragione, bisognerebbe...
Famiglia

Come comportarsi con i propri genitori

Il rapporto genitori-figli è molto complicato, specialmente in alcune fasi della crescita del ragazzo. A fronte di genitori troppo apprensivi, ci sono figli che vorrebbero maggiore libertà. Ma davvero sono i genitori ad opprimerci, oppure siamo noi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.