10 motivi per non rinunciare al lavoro per la famiglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Capita spesso di voler abbandonare il proprio lavoro. Solitamente, dopo diversi anni di attività, insorgono numerosi problemi che fanno pensare ad un'unica soluzione: rinunciare al lavoro. Anche se le motivazioni saranno validissime, ce ne sono di altrettante valide per non farlo. Se vi trovate in questo tipo di situazione, non fate balenare quest'idea nella vostra mente nemmeno per un secondo: pensate alla vostra famiglia. Vi sono almeno 10 buoni motivi per non lasciare il proprio lavoro, salvaguardando così il benessere dell'intera famiglia, che ne soffrirebbe per svariate ragioni.

211

Non sarai economicamente sufficiente

Quando si lascia il proprio lavoro, di sicuro il primo problema che la famiglia deve affrontare è il cambiamento di risorse economiche. Anche se si è messo da parte qualcosa o si è trovato un lavoretto temporaneo, la famiglia percepirà il cambiamento. Infatti, i soldi basteranno soltanto per lo stretto necessario.

311

La famiglia dovrà affrontare molte rinunce

Per lo stesso motivo di cui abbiamo parlato prima, la scarsa disponibilità porterà a molte rinunce. Non si parla di rinunce personali, ma sempre di una questione che riguarda l'intera famiglia. Si dovranno limitare i viaggi, gli hobby, insomma, tutto ciò che rende il vivere quotidiano più sereno.

Continua la lettura
411

Avrai la sensazione di non rendere felice la tua famiglia

Rinunciare ai diversivi è sicuramente penoso dal punto di vita fisico, ma soprattutto incide sull'umore. In particolare, i figli risentiranno parecchio di queste limitazioni, non potranno dedicarsi ai propri interessi senza incidere sul bisogno familiare. Da un certo punto di vista, questo serve ad educarli al sacrificio, ma se eccessivo, non fa altro che alimentare possibili divergenze nel rapporto con il genitore.

511

Temerai le scadenze

Al di là dei bisogni primari di una famiglia, le spese saranno sempre più ingenti. Infatti, quando si ha una famiglia, ci sono delle date prefissate per il pagamento di tasse o rate, che non potranno essere eliminate in quanto riguardanti comunque necessità per la famiglia. Ad esempio, sarà difficile sostenere l'assicurazione dell'auto o un eventuale affitto, sostituito dalle tasse sugli immobili nel caso fosse di tua proprietà.

611

Trovare un altro lavoro sarà difficile

Oggigiorno non è così semplice trovare un altro lavoro, rischieresti così di dover continuare con un lavoro part-time, per non finire disoccupato. Inoltre, cercarne un altro implicherebbe tanto tempo, e la famiglia non ne ha, né può sacrificarsi a lungo perché ogni componente ha i suoi bisogni.

711

Ti sentiresti umiliato

Probabilmente tua moglie o i tuoi figli cercheranno di aiutarti, proveranno a cercare lavoro anch'essi, anche solo per sostenersi da sé. Questo potrebbe farti sentire umiliato: non è bello vedere il proprio figlio lavorare di sera invece di uscire per una passeggiata, o la propria moglie dividersi tra le faccende domestiche e le ccupazioni esterne.

811

Non potrai educare i tuoi figli a pieno

Sicuramente un padre farà di tutto per pagare la retta scolastica ai propri figli o comprare loro dei libri. Ma l'educazione scolastica non è tutto. Molto spesso, i ragazzi vorrebbero coltivare delle passioni, studiare musica, fare uno sport o prendere dei brevetti. Tutto ciò è molto costoso, ma garantisce serenità ai ragazzi, che potranno seguire le loro aspirazioni. Dunque, essi potranno sentirsi limitati e potranno pensare che le loro capacità non siano apprezzate.

911

Le banche non ti aiuteranno

Rinunciare ad uno stipendio fisso non è sicuramente apprezzato dalle banche nel momento in cui si chiede loro un finanziamento qualsiasi. Uno dei requisiti per ottenere un prestito, infatti, è la stabilità economica, che purtroppo ormai avrai perso.

1011

Perderai i colleghi

Nonostante i rapporti forse compromessi con il datore di lavoro, le persone con le quali condividiamo le nostre giornate lavorative sono proprio i colleghi. Inevitabilmente si sarà creato un rapporto di confidenza se non di amicizia con i propri colleghi. Così, rinunciando al proprio lavoro, si rinuncia anche a condividere con loro la nostra quotidianità. Questo aspetto potrebbe sembrare non rilevante per la famiglia, in realtà esso incide sulla nostra vita sociale e quindi sul nostro tempo libero e sul nostro umore. Come sappiamo il benessere del capofamiglia è essenziale per il benessere della famiglia, che risentirebbe notevolmente di un qualunque disagio del componente guida del gruppo famiglia.

1111

Perderai anni di pensione

La famiglia di oggi è importante, ma bisogna pensare anche a lungo termine, guardare più lontano. Un aiuto economico sicuro può, infatti, essere necessario in futuro per tutta la famiglia e per le eventuali aspirazioni dei figli ormai cresciuti. Se rinuncerai al tuo lavoro dovrai probabilmente accontentarti della pensione minima (la cossidetta pensione sociale) a causa del numero di anni di contributi non raggiunto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 posti dove portare la famiglia nel week-end

Il week-end rappresenta per molti un modo per evadere dalla routine quotidiana ed accantonare, seppur temporaneamente, responsabilità ed obblighi derivanti dal lavoro. Vivere con la propria famiglia esperienze indimenticabili aiuta a rafforzare lo spirito...
Famiglia

Come fare carriera senza trascurare la famiglia

Oggi, rispetto al passato, le donne si dedicano maggiormente alla carriera pur non volendo rinunciare a metter su famiglia. Ottimo sarebbe riuscire a conciliare il bisogno di ottenere la propria indipendenza economica nonché il riconoscimento sociale...
Famiglia

Come sorvolare a una lite in famiglia

A chi non è mai capitato di assistere ad una lite in famiglia o addirittura di farne parte o di esserne l' l'artefice? I motivi per cui ciò accade sono davvero tanti, dai problemi economici a quelli familiari, dalle incomprensioni alle delusioni,...
Famiglia

Come gestire una famiglia monoparentale

La famiglia monoparentale si compone di un solo genitore. Il 12% delle famiglie italiane è monoparentale. Le ragioni sono varie: la morte improvvisa del coniuge, una separazione o una gravidanza extraconiugale. Gestire una famiglia monoparentale non...
Famiglia

Come allietare una serata in famiglia

Una serata in famiglia è un'ottima occasione per poter recuperare del tempo insieme. Troppo spesso, infatti, ci si perde dietro agli incalzanti ritmi delle routine quotidiane, perdendo cosi' di vista cio' che è davvero importante: i nostri affetti e...
Famiglia

Come evitare i litigi in famiglia e non solo

La cosiddetta "famiglia Mulino Bianco" non esiste.Proprio perché non esiste la perfezione, e la famiglia è proprio questo, il regno dell'imperfezione, il luogo in cui ognuno di noi dovrebbe sentirsi amato nonostante i propri difetti e i propri sbagli.L'unità...
Famiglia

Come gestire una famiglia numerosa

La famiglia numerosa è bellissima, ma ormai è una scelta di poche coppie coraggiose. Il motivo sta nelle molteplici spese da affrontare per poterla sostenere; nel troppo lavoro da svolgere come, pulire, lavare stirare, cucinare; nella immane responsabilità...
Famiglia

Come mediare una discussione in famiglia

Una discussione in famiglia può essere un'occasione molto preziosa di comprensione reciproca all'interno di un sistema solido, la famiglia, che ha un problema da affrontare. Per far sì che una discussione, però, sia effettivamente utile a risolvere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.