10 parole gentili da usare più spesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Un discorso può essere composto da migliaia di parole, ma non tutte sono davvero importanti. Quelle gentili, sono alla base del rapporto fra noi esseri umani. E sono da usare più spesso, perché ci gratificano, ci rendono felici e migliori. Nell'arco di una giornata ci sono 10 parole che ognuno di noi vorrebbe sentirsi dire, e che dovrebbe dire quindi prima bisogna impararle e poi usarle. Dolcezza e buone maniere, possono cambiare la vita di chi le ascolta.

211

Buongiorno

"Il buongiorno ha l'oro in bocca", non è un detto a caso. Tutto prende una piega migliore, se al risveglio una persona cara, un collega o un perfetto sconosciuto ci augura un "buongiorno" con un bel sorriso stampato sulla faccia e noi ricambiamo con lo stesso piacere. Dovrebbe essere un'abitudine.

311

Per favore

In un mondo che ormai pretende, la gentilezza di un "per favore" rende tutto molto più civile e quieto. La vita si basa su un dare ed un ricevere, e se nel mezzo ci mettessimo anche un pizzico di cortesia saremmo tutti più felici di collaborare gli uni con gli altri. Dovrebbero avere tutti il "please disease" ovvero come gli Inglesi "la malattia del per favore".

Continua la lettura
411

Grazie

Niente è dovuto, neanche se si paga con denaro! Troppe persone perdono l'occasione di dire un "grazie". Anche di fronte ad un semplice gesto, come la cassiera al supermercato o il benzinaio al distributore. Dire grazie fa bene a tutti, sopratutto a chi lo riceve. Perché non dirlo più spesso? In fondo non è uno sforzo, anzi dovrebbe essere un piacere.

511

Prego

Se abbiamo ricevuto un bel "grazie", non dimentichiamo di ricambiare la gentilezza con un sonante e sorridente "prego". In questo modo da creare un'atmosfera rilassata e amichevole. Non deve essere un gesto forzato, ma spontaneo. In inglese infatti il "prego" è in genere "you're welcome" che letterarmente è un gentile benvenuto.

611

Ciao

Capita a tutti di avere una giornata storta, e di non voler nessuno davanti agli occhi. Un semplice "ciao", può cambiare il corso della giornata di chiunque. Una parola da dire più spesso, a persone che conosciamo o che solo incrociamo la mattina mentre andiamo a lavoro.

711

Come stai?

Spesso le persone si sentono sole, e vorrebbero solo che qualcuno si interessasse realmente a loro. La gentilezza di chiedere "Come stai?", è un gesto reciproco. Se impariamo a dirlo più spesso agli altri, saremo sempre ricambiati. E chi non ha bisogno di un sostegno di un "Come stai?".

811

Posso aiutarti?

Prima o poi tutti hanno bisogno di avere un sostegno, sopratutto nei momenti di bisogno. Dare un aiuto al prossimo non significa solo essere utili, ma anche diventare parte di un insieme. "Posso aiutarti?" non è una semplice domanda, ma il prodigarsi verso chi si trova in una situazione di difficoltà. Usarlo più spesso migliora anche noi stessi.

911

Scusa

Vorremmo apparire tutti forti, e freddi anche davanti ai nostri stessi Sbagli. Errare è umano, ma chiedere "scusa" è divino. Ciò però non deve essere detto come copertura, anzi deve venire spontaneo. Non dobbiamo sentirci deboli nel chiedere scusa, chiunque può sbagliare. Ma rimediare è possibile.

1011

Ti voglio bene

Il primo "ti voglio bene" deve essere rivolto a chi ci sta vicino, che sia a parole o con piccoli gesti. Esternare il proprio affetto non è sempre semplice, però rivolgere un gesto affettivo alla persona alla quale teniamo molto vale più di mille altre parole. Ormai un "ti voglio bene" è usato poco e bisognerebbe lasciarsi più andare.

1111

Buonanotte

La giornata dovrebbe sempre finire un po più dolcemente, tipo con un "buonanotte". Il gesto più semplice che ci sia, ma tanto gradito da tutti. Se lo dicessimo più spesso andremmo tutti a dormire più felici. Avere l'abitudine di rimboccare in piccoli con un bacio ed una buonanotte li aiuta a crescere sicuramente nel verso giusto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come accettare i complimenti

Non c'è cosa migliore che ricevere gratificazione per il proprio lavoro o per il proprio aspetto, o per il nostro carattere e qualsiasi altra cosa sotto forma di complimenti. Ricevere i complimenti è sicuramente una gran bella soddisfazione per il nostro...
Amicizia

Frasi da non dire mai a un vedovo

La vedovanza è un evento molto drammatico e doloroso che talvolta colpisce alcune persone. In questi momenti occorre che i parenti e le persone care, amici e conoscenti, utilizzino tutto il loro tatto e la loro sensibilità per consolare la persona che...
Amicizia

5 frasi da non dire a un amico innamorato di te e non corrisposto

Ci sono almeno 5 frasi da non dire a un amico innamorato di te e non corrisposto. Quando una/o si innamora, gli inglesi dicono che è "caduto in amore" (to fall in love). Nella lingua italiana si parla invece di "innamorarsi". Provare un sentimento nei...
Amicizia

Come ringraziare in una lettera

Sentite la necessità di ringraziare qualcuno, ma non avete la possibilità di farlo personalmente? Il miglior modo allora, è utilizzare la vecchia carta e penna e buttare giù qualche riga. Un semplice "grazie" non basta, è necessario spenderci due...
Amicizia

Come entrare in confidenza con un ragazzo

L’amicizia è un legame meraviglioso che tanti, purtroppo non conoscono, forse perché non hanno incontrato chi la può far nascere. Purtroppo questa gente non crede che esista, perché ha familiarizzato con solo individui che si sono mostrati gentili...
Amicizia

Come attaccare bottone in palestra

Con l'avvicinarsi della bella stagione, complice il desiderio di ottenere una buona forma fisica in vista dell'estate, le palestre divengono ancor più frequentate. Fare amicizia all'interno di questi contesti non è complicato nemmeno per i più timidi...
Amicizia

Le principali regole di comunicazione

Essere dotati di buone doti di comunicazione è sicuramente molto rilevante perché farsi capire nella maniera opportuna oggigiorno è importantissimo. Può sembrare un cliché ma non lo è, perché la comunicazione in genere non è affidata soltanto...
Amicizia

Come trovare buoni argomenti di conversazione

Quante volte ci è capitato di non sapere cosa dire? E quante volte, nel mezzo di una conversazione, ci siamo resi conto di parlare, parlare, ma in realtà di non dire niente? È difficile trovare buoni argomenti di conversazione e non c'è niente di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.