10 svantaggi nel condividere un appartamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Questa guida potrebbe essere molto utile per tutti coloro si accingono a convivere in uno stesso appartamento. Naturalmente potrebbe rivelarsi una guida molto utile agli studenti che, notoriamente, per diminuire le spese ingenti che comportano l'affitto e il pagamento dei canoni e dei consumi, decidono di condividere lo stesso appartamento, per esempio, se studiano o lavorano (o entrambi) fuori città. Ecco quindi, elencati, 10 svantaggi nel condividere un appartamento, individuati i quali, è possibile migliorare la convivenza. Leggete per saperne di più.

211

Errata scelta dei coinquilini

Uno degli svantaggi principali che potrebbero portare a una cattiva convivenza tra due o più persone che decidono di abitare nello stesso appartamento, è la scelta dei coinquilini sbagliati, ovvero, persone non particolarmente compatibili.

311

Pagamento canone affitto

È importante organizzare e fissare precedentemente la quota di canone che ciascun convivente dovrà pagare. Se non vengono fatti i conti in maniera accurata, si potrebbe incorrere in incomprensioni che porterebbero ad una cattiva convivenza.

Continua la lettura
411

Spese per le bollette e i consumi vari

Lo stesso problema di incomprensioni e possibili contrasti potrebbe avvenire nel momento in cui si devono pagare i consumi di acqua, luce, gas e via dicendo. Se non si hanno delle quote fisse e, al contrario, si paga a consumo, è fondamentale monitorare al meglio i consumi di ciascun convivente.

511

Orari

Un altro punto causa di cattiva convivenza potrebbe essere l'orario. Infatti, in base agli orari che hanno ciascun abitante dell'appartamento, essi potrebbero causare disagio agli altri conviventi (chi studia ha bisogno di riposare in determinati orari, chi lavora, ha bisogno di riposare in altri orari.

611

Ospiti non desiderati

Tutti coloro che abitano nell'appartamento, non possono permettersi di invitare ospiti in casa, sia per pernottare che, semplicemente a pranzo oppure a cena, poiché questo potrebbe non essere gradito dalle altre persone che abitano nello stesso appartamento.

711

Amanti degli animali

Tutti coloro che amano gli animali, non sempre riescono a trovare coinquilini che accettano di avere animali in casa, e di conseguenza, coloro che non possono fare a meno di un amico a quattro zampe o di un semplice uccellino, dovrebbero rinunciare.

811

Divisione della spesa

In base alla mentalità dei vari inquilini che convivono nello stesso appartamento, è possibile scegliere se condividere l'acquisto della spesa oppure di gestire ognuno le proprie risorse alimentari in maniera autonoma. Naturalmente anche questo potrebbe causare delle incomprensioni.

911

Condivisione degli spazi

Convivere vuol dire anche condividere gli spazi dell'appartamento e, se qualcuno comincia ad "impadronirsi" troppo di alcuni spazi a discapito degli altri, anche questo potrebbe rivelarsi un profondo svantaggio che porterebbe alla difficoltà di convivenza.

1011

Divisione dei detersivi

Naturalmente, anche i detersivi per i pavimenti, detersivi per i vetri e i detersivi per pulire i piatti, oltre alla carta igienica, i tovaglioli e via dicendo dovrebbero essere acquistati con una specie di fondo cassa, in caso contrario potrebbe rivelarsi un problema.

1111

Distribuzione e turni per le pulizie

Parlando delle pulizie, bisogna anche affrontare l'argomento dello svolgimento regolare della pulizia della casa. Se non si organizzano dei turni o dei ruoli principali, anche questo potrebbe portare a degli svantaggi e quindi alla mala convivenza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

5 motivi per non condividere un appartamento

La condivisione degli appartamenti è un fenomeno maggiormente ricorrenti tra gli studenti universitari, i quali trovandosi lontano da casa si ritrovano obbligati a prendere casa in affitto. Ovviamente il prezzo da pagare varia in base alle proprie esigenze,...
Amicizia

Come vivere al meglio la convivenza universitaria

I cinque anni delle scuola secondaria di secondo grado sono terminati ed arriva il momento di accedere all'università. Mentre alle superiori era relativamente comodo recarsi a scuola con i mezzi pubblici, all'università può essere d'obbligo trovare...
Amicizia

Come comportarsi con dei nuovi coinquilini

Se si deve dividere l'appartamento con dei nuovi coinquilini non è molto semplice sapere fino dal primo momento come comportarsi. Innanzi tutto ci si deve conoscere e capire in che modo instaurare una convivenza civile. Visto che di solito, si divide...
Amicizia

Come convivere con uno o più coinquilini disordinati

Che sia per motivi di studio o lavoro, condividere l'abitazione con altre persone è un'esperienza estremamente utile e formativa, insegna a rispettare le regole (e gli spazi) sociali, consente uno scambio di conoscenze ed abitudini, aiuta a crescere....
Amicizia

Il decalogo del perfetto coinquilino

Qualsiasi studente universitario sa bene cosa significhi la convivenza forzata con estranei. Studiare lontani da casa talvolta ci obbliga a trovare un alloggio. Spesso non è possibile farlo senza condividere gli spazi. È importante quindi trovare un...
Amicizia

Come andare d'accordo con i compagni di classe

Quando si comincia un percorso scolastico, ci si ritrova in classe con tanti coetanei, chi più e chi meno simpatico, con caratteri simili o differenti dal proprio. In quest'ultimo caso, può capitare che le divergenze si trasformino in veri e propri...
Amicizia

Come riconoscere i veri amici

Nel corso della nostra vita capita di incontrare nuove persone. Alcune di queste diventano nostri amici e altri no. La cosa più difficile è sicuramente riconoscere i veri amici per sapere se ci possiamo fidare di loro. Alcune volte questo può risultare...
Amicizia

5 idee per organizzare un'uscita con i colleghi

Trascorrere un po’ di tempo libero insieme ai nostri colleghi può aiutare lo spirito di squadra. Al di fuori dell’ambito lavorativo si possono cogliere aspetti caratteriali del collega che non emergono durante il lavoro. Si può scoprire di condividere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.