5 modi per dire alla mamma che sei fidanzata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

È arrivato il momento giusto anche per te. Esci con un ragazzo e ritieni che sia una cosa così importante per te da doverla condividere con tua mamma. Ci sono almeno 5 modi per dirle che sei fidanzata ma dovrai trovare quello più giusto per te. Fai attenzione alla lista seguente. Cerca di metterti nei panni del genitore che stai per affrontare e prova a comunicargli la notizia in maniera serena. Vedrai che con i miei suggerimenti non potrai sbagliare.

26

Chiedile di parlare

Chiedi un vero appuntamento con la mamma. Identifica il momento della giornata in cui è libera da impegni e pensieri. Avvicinati a lei in maniera rilassata e dille che vorresti parlarle di una cosa importante. Non vedrà l'ora di sapere e ti ascolterà immediatamente. Attenta a non sbagliare momento. Inutile che ti imponga col tuo discorso quando lei ha altre preoccupazioni per la testa o è sommersa dal lavoro. Bruceresti la tua occasione di farle accettare con gioia la notizia che ti sei fidanzata.

36

Parlale come se fosse un'amica

Se da sempre il rapporto con tua mamma è come quello che avresti con un'amica, puoi seguire questa linea. Parla con lei serenamente e dille che stai uscendo con un ragazzo da un po' di tempo. Elenca i suoi pregi e punta sulle cose che lo rendono affidabile. Attenta a non scendere troppo nei particolari, è pur sempre tua madre. Visto il buon rapporto che hai con lei non sarà difficile farle accettare che sei fidanzata. In questo caso è fondamentale che glielo dica il prima possibile però, perché è questo che lei si aspetta da te. Se finora avete parlato tutto, sarebbe sbagliato non parlare subito di una cosa così bella.

Continua la lettura
46

Mostrale alcune foto di lui

Prendila da lontano e inizia a far vedere alla mamma alcune foto in cui c'è il tuo fidanzato. Meglio se scegli foto di gruppo, altrimenti capisce subito dove vuoi parare. Lascia trascorrere qualche giorno e nel frattempo fai vedere altre immagini di voi. Di tanto in tanto falle qualche battutina su di lui per farle capire quanto è simpatico e intelligente. Infine dille che state uscendo insieme per poi arrivare dopo un pochino di tempo alla comunicazione che sei fidanzata con lui. In sostanza devi darle il tempo di apprendere lentamente la notizia e di metabolizzarla.

56

Falle sapere tutto tramite tuo padre

Se dire alla mamma che sei fidanzata ti spaventa perché è la più severa fra i tuoi genitori, sfrutta il rapporto che ha con tuo padre. Comunica la notizia a lui e confessagli la tua paura. Sarà sicuramente lui ad accennarglielo per facilitarti il lavoro. Probabilmente lei si addolcirà apprendendo così l'informazione e avrà il suo primo sfogo con lui che riuscirà a farla ragionare. Successivamente, ma al più presto, avvicinati tu a lei. Dille che anche se sei spaventata e immagini il suo disappunto a riguardo, ci tieni a farle sapere una cosa importante per te. Vedrai che sarà più semplice di quanto sembra.

66

Parlale in maniera matura

Puoi dire alla mamma che sei fidanzata solo se sei sicura che lui sia quello giusto e non un'avventura passeggera. Perciò comportati in maniera matura anche nel parlare con lei. Dille che sei consapevole del fatto che potrebbe finire presto la tua storia, sulla base del fatto che non puoi prevedere il futuro, ma per il momento sei convinta di non volerti mai separare da lui. Se sei troppo piccola per uscire sola con lui, proponi alla mamma di vederlo in gruppo e solo in certi orari. Vedrai che sarà felice per te. Accogli il suo primo sfogo carico di rimproveri e raccomandazioni. È normale che sia così.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

10 modi per dire ai tuoi genitori che hai un ragazzo

Per i tuoi genitori sei e sarai sempre la loro bambina. Anche in età adulta, non smetteranno di preoccuparsi per te e giudicare le tue amicizie. Ti condizionano al punto tale da nascondere qualsiasi relazione passeggera, per non allarmarli. Ma adesso,...
Problemi Adolescenziali

Come dimenticare una ragazza già fidanzata

A chi non è successo almeno una volta nella vita di perdere follemente la testa per una ragazza già fidanzata? E quanto siamo stati, o stiamo, male? Potrebbe essere nato da un colpo di fulmine subito dopo uno scambio di sguardi nel corridoio della scuola;...
Problemi Adolescenziali

5 cose da dire a tua figlia sulla pubertà

La pubertà è quel periodo misterioso a metà tra l'infanzia e l'adolescenza. Se quest'ultima è stata studiata, approfondita, discussa da psicologi e medici, la pubertà rimane ancora poco esplorata, e poco compresa. In realtà è una fase importantissima,...
Problemi Adolescenziali

Come farsi dire "ti amo" da una ragazza

Come farsi dire "Ti amo" da una ragazza, bella domanda, non è facile rispondere: C'è chi nel pieno di un piacere si sente di manifestare il proprio godimento sessuale, con una parola e chi invece deve essere sicura prima di affermare un sentimento....
Problemi Adolescenziali

Come dire ai genitori che sei incinta

Quando una donna scopre di aspettare un bambino, che sia una gravidanza voluta o meno, uno dei primi pensieri che passa per la sua testa è quello di dovere raccontare alle persone che le sono più vicine qual è la novità.Avere dei bambini è certamente...
Problemi Adolescenziali

Frasi da non dire mai a una ragazza timida

Quando sei alle prime armi con l'amore, può capitare a volte di sbagliare. L'inesperienza può portarti a commettere qualche piccolo errore. Soprattutto se ti trovi di fronte a una ragazza timida, può essere difficile all'inizio approcciarti a lei....
Problemi Adolescenziali

5 cose da non dire mai a un figlio adolescente

Quando si decide di mettere al mondo un figlio, si pensa sempre che nel rapportarsi con lui non possano mai esistere ostacoli. Purtroppo, col passare degli anni, la nostra convinzione originaria perde sempre più terreno e ci ritroviamo a non saper mai...
Problemi Adolescenziali

Frasi da non dire mai a un figlio prima degli esami

I giorni che precedono gli esami scolastici sono sempre carichi di emozioni contrastanti ed intense, per un giovane studente alle prese con lo studio. Prima degli esami, ogni allievo si ritrova, infatti, ad affrontare una forte ansia di prestazione, davanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.