5 motivi per ascoltare il tuo partner

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Capita a volte all'interno di una relazione di sentirsi incompresi, di chiudersi in una sorta di solitudine in cui non facciamo che rimuginare su quanto siamo infelici, su come il partner ci abbia delusi in una determinata situazione, sul fatto che lo sentiamo distante o poco presente. La maggior parte delle volte però, tendiamo ad essere poco autocritici e presi dall'abitudine di riversare sull'altro le colpe di tutto ciò che non funziona, ci dimentichiamo la cosa fondamentale: ascoltare. Una relazione che aspira ad essere vincente e duratura si basa su una comunicazione sincera e alla pari, la comunicazione a sua volta si costruisce su una grande capacità di ascolto. Imparare ad ascoltare presuppone prima di tutto il mettersi in discussione, quindi non è per tutti, ma porta con sé numerose soddisfazioni, per le quali vale davvero la pena tentare.
Ecco 5 ottimi motivi per ascoltare il tuo partner.

26

Ascolto reciproco

Se ci si accorge che c'è un problema nella relazione, la prima causa da indagare è di sicuro la natura della comunicazione. Chi prima se ne accorge, farà bene a mettersi in discussione, proponendo per primo un tipo di comunicazione più maturo e costruttivo. Ti ascolto e sono pronto/a a sentire cosa c'è di me che non ti piace, cosa ti fa star male, cosa ti piacerebbe. Questa è un'ottima formula per cominciare, il partner sarà inizialmente spiazzato, ma poi sentirà di potersi aprire e dopo averlo fatto, gli verrà automatico fare a te la stessa domanda. Se voglio essere ascoltato per prima cosa devo essere un buon ascoltatore.

36

Valorizza il tuo partner

Ogni essere umano è per natura egocentrico e tende anche in coppia, a fare lunghi monologhi, spostando l'attenzione su di se', sui suoi problemi o sui suoi successi. Per una relazione alla pari occorre però mettere da parte l'ego, per lasciare spazio all'altro. È necessario fargli capire quanto importante sia la sua opinione in merito a una nostra scelta, quanto valore diamo al suo pensiero, quanto è fondamentale per noi conoscere il suo stato d'animo o i suoi progetti. Questo farà bene alla sua autostima, farà bene a noi e alla relazione in generale.

Continua la lettura
46

Diventa un punto di riferimento

Il nostro partner esattamente come noi, oltre alla relazione, ha una vita propria fatta di stress, preoccupazioni, scelte da prendere. Ascoltare senza pretendere di essere sempre il centro della conversazione significa porsi non come fidanzata/o ma come essere umano che ha voglia di condividere gioie e dolori, sciogliere insieme dubbi, dando un punto di vista sempre oggettivo e mai influenzato da nostre paure o drammi personali. In questo modo diventeremo un vero e proprio punto di riferimento, un amico/a oltre che un amante. La nostra relazione crescerà, diventando sempre più solida e non dovremo temere che il nostro partner si rivolga a qualcun altro per sfogarsi a cuore aperto, perché lo avremo messo in condizioni di poterlo fare con noi, senza temere giudizi di alcun tipo.

56

Combatti le abitudini

Ascoltare veramente il proprio partner significa cercare di comprendere le sue esigenze più profonde, che sono mutevoli e mutabili, esattamente come le nostre. È sbagliato dare per scontato pensieri e abitudini. Magari si è stufato di portarci il caffè a letto ogni mattina e vorrebbe fossimo noi a farlo. Dobbiamo essere abili osservatori e imparare a porre le domande giuste. Rispettando le esigenze del partner, ascoltando cosa gli piacerebbe, cosa non sopporta, saremo in grado di stupirlo, di appagarlo, di rinnovare la relazione sempre prima che arrivi l'abitudine ad appiattire le cose.

66

Ascolta e migliora

Alcune lamentele del partner potrebbero aiutarci a mettere in luce qualcosa di noi che probabilmente non sta funzionando al meglio. Se ad esempio si lamenta del fatto che siamo sempre stanchi/e e abbiamo poco spirito di iniziativa, potrebbe essere che effettivamente nell'ultimo periodo, assorbiti/e dal lavoro, abbiamo un po' trascurato non solo lui/lei, ma anche i nostri spazi personali e creativi. Magari ci siamo impigriti/e e invece sarebbe cosa buona e giusta darsi una scossa e trovare il tempo per andare in palestra, per una cenetta romantica, per fare un taglio di capelli. Probabilmente ci sono delle cose, che noi per primi/e rimproveriamo a noi stessi, sentirci rimproverare da qualcun altro ci fa male proprio perché riconosciamo delle verità. In questo caso sarebbe utile ringraziare per le critiche e mettersi a lavoro, per fare prima di tutto un bel regalo a sé stessi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

Come sostenere un partner malato

Sostenere una persona malata è molto difficile, in particolar modo se questa è il proprio partner o una persona molto cara. Vorremmo essere utili, efficienti, sempre pronti a tutto, ma davanti alla malattia è facile sentirsi inadeguati e non sapere...
Amore

Come fare se il partner non piace ai tuoi genitori

Nel '500 William Shakespeare scrisse una storia d'amore intenso, vivo, perfetto; esso fu contrastato dagli odi e dai pregiudizi che esistevano tra le famiglie più potenti della città. Oggi le famiglie Montecchi e Capuleti non ci sono più, ma Romeo...
Amore

Come festeggiare San Valentino con un nuovo partner

La festa di San Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati e celebrata in tutto il mondo (o quasi). Questo giorno può rivelarsi imbarazzante per le coppie che stanno insieme da poco tempo, soprattutto se non si conosce ancora bene il nuovo...
Amore

Come sostenere il partner dopo una brutta notizia

La soliditá di una coppia si rivela in tutta la sua forza proprio nei momenti difficili: sapersi supportare a vicenda ed affrontare insieme le avversitá cimenta il rapporto ed incrementa la solidarietá di coppia. Vediamo allora come sostenere il proprio...
Amore

Come relazionarsi con la ex del partner

Trovare il giusto partner non è certo cosa facile. Spesso infatti trovare la persona più affine a noi può sembrare una vera e propria caccia al tesoro. Quando però si riesce a trovare il partner giusto ma si scopre che ha rapporti con la ex (per i...
Amore

10 modi per conquistare un nuovo partner

Vuoi avere rapporti sessuali ma non sai come sedurre un nuovo partner? La tua routine sessuale è diventata sempre più prevedibile? Stai cercando di dare un pizzico di pepe alla tua vita ma instaurare una nuova relazione ti rende nervoso?  In questa...
Amore

Come far capire al partner che ti senti trascurata

Gli equilibri nei rapporti di coppia sono sempre delicati e devi averne cura, perché uno dei due partner non senta la mancanza di attenzioni o addirittura dell'affetto. Succede soprattutto alle coppie di lunga data o comunque in quelle dove uno dei due...
Amore

Come non dipendere dal partner

Uno dei segreti per una relazione stabile e serena consiste nell'essere indipendente dal partner. Noi donne, da sempre abituate ad accudire, siamo predisposte a dipendere dagli altri: è un retaggio culturale che ci portiamo dietro e di cui dobbiamo liberarci....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.