5 segnali che indicano l'insofferenza del partner

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molte volte diamo per scontato che la nostra relazione sia la migliore al mondo, ignorando invece tanti piccoli segnali che potrebbero farci ricredere. Le storie d'amore nascono ricche di buoni propositi, ma alcune con il tempo perdono lo slancio iniziale, trascinandosi avanti senza più entusiasmo. Specialmente se nella coppia ci sono state lunghe discussioni o incomprensioni mai chiarite, può capitare di ritrovarci al fianco di un partner insofferente, che non sembra più la persona di cui ci siamo innamorati. È possibile far tornare le cose come prima, con un po' di impegno da parte di entrambi, ma questo risulterà molto più difficile se la crisi va avanti da tempo. Impariamo quindi a riconoscere i 5 segnali che indicano l'insofferenza del partner, indicativi di problemi nella coppia.

27

Non ti ascolta

Un partner insofferente non è necessariamente un compagno che sbuffa ogni volta che aprite bocca. L'insofferenza si può manifestare anche con un semplice silenzio e lo sguardo assente. Non significa che è arrabbiato con voi: semplicemente non gli importa quello che dite. Quando vi accorgete che il vostro partner non ha più piacere di ascoltarvi, chiedetegli il perché. Forse sente di non avere potere decisionale all'interno della coppia o di non potersi esprimere. Dategliene la possibilità e probabilmente capirete l'origine della sua insofferenza.

37

Non passate più tempo insieme

È normale che, anche nell'ottica di una vita di coppia, ciascuno senta il bisogno di avere del tempo da dedicare a se stesso o alle sue esigenze. Ma quando il vostro partner preferisce passare del tempo da solo che con voi, preoccupatevi. Da quant'è che non andate più a cena fuori, solo voi due? Da quant'è che non fate una vacanza? Probabilmente il vostro partner non vuole più condividere il suo tempo con voi. In questo caso, ricordategli tutti i momenti felici che avete passato insieme. Potrebbero essercene altri, se entrambi lo desiderate.

Continua la lettura
47

Litigate di continuo

Dimenticate il detto: "l'amore non è bello se non è litigarello". Voi due ultimamente litigate in continuazione, per qualsiasi cosa, anche la più insignificante. Queste discussioni vi stanno sfibrando e non capite perché non riusciate più ad andare d'accordo. Probabilmente questo è un altro segnale di insofferenza del partner. Il vostro rapporto si è deteriorato a tal punto che il vostro partner non è più disposto a sopportare nulla di voi, si lamenta di ogni minima cosa, scatenando i litigi. Davanti a questa situazione, l'unica soluzione è dimostrarsi pazienti. Non raccogliete le sue provocazioni. Quando il vostro partner si sarà calmato, fategli notare che ha perso le staffe per un'inezia. Questo lo spingerà a riflettere.

57

Non avete più intesa

Una volta vi bastava un'occhiata per capirvi, mentre adesso siete in disaccordo su tutto e non riuscite nemmeno a scegliere un film da vedere al cinema. Anche tra le lenzuola le cose non vanno più bene come un tempo e vi chiedete se vi riprenderete mai da questa crisi. Il vostro partner probabilmente ha bisogno di più attenzioni da parte vostra, non si sente abbastanza coccolato. Mostratevi comprensivi e cercate di immedesimarvi in lui. Vedrete che presto l'intesa tornerà quella di una volta, in tutti gli aspetti della vostra relazione.

67

Si comporta da egoista

Improvvisamente, nella coppia sembra esserci rimasto solo lui. Tutto ruota intorno ai suoi interessi, la sua famiglia, i suoi hobby, i suoi gusti. Voi venite dopo tutto questo e ovviamente ne soffrite, senza riuscire a capire il perché. Chiedetevi se il vostro partner sta affrontando un periodo stressante. Questa può essere una delle ragioni che lo spinge a concentrarsi solo su se stesso, non sentendosi in grado anche solo di ascoltare i vostri problemi. In caso contrario, probabilmente non è fatto per la vita di coppia.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

Come capire se il partner sta per lasciarti

Se sei preoccupato che il tuo partner (o coniuge) è alla ricerca di una via d'uscita, devi essere consapevole dei segnali di pericolo. Il tuo partner sicuramente, sarà giunto alla conclusione che tutto è finito, dopo ripetuti periodi di infelicità....
Vita di Coppia

I 5 segnali che lui ti tradisce

L'amore è il perno che fa girare la vita, sembra una frase fatta, ma non lo è, perché chi ama ha il mondo in mano. Questo sentimento porta gioia, entusiasmo, è linfa vitale, ma può dare anche il più profondo dolore. L'amore di coppia è un completamento...
Vita di Coppia

Come interpretare il silenzio del tuo partner

Si dice sempre che la comunicazione, nella coppia, è importante. Anche il silenzio, però, ha sempre un significato. E spesso, è il più difficile da interpretare. C'è il silenzio che nasconde paura, quello che nasce dall'imbarazzo di non sapere cosa...
Vita di Coppia

Come capire che il tuo partner non ti ama più

A tutto prima o poi capita nella vita di vivere un rapporto amoroso che da intenso e pieno di energia si trasformi in un qualcosa di spento e privo di emozioni. Se però siamo noi a non amare più, prima o poi lo capiremo e saremo in grado di porre fine...
Vita di Coppia

Come confessare un tradimento al partner

Il tradimento non è necessariamente un comportamento che diventa recidivo o volto alla separazione dal proprio partner. Spesso consiste in uno “scivolone” causato da un momento di debolezza che non per questo ci mette nelle condizioni di voler troncare...
Vita di Coppia

10 consigli per gestire un partner lunatico

La vita di coppia non è sempre facile, come si suol dire non è tutta "rose e fiori".In coppia si affrontano tanti momenti difficili, piccoli o grandi che siano, piccoli screzi e piccoli o grandi problemi.Affrontare e condividere i momenti duri fa parte...
Vita di Coppia

Come sopportare i difetti del partner

Persino il grande amore della nostra vita, quello con cui decideremo, convinti, di voler passare tutto il resto della nostra esistenza, non sarà certo immune da difetti. Anzi. Spesso ci innamoriamo di una persona, inconsciamente o meno, anche grazie...
Vita di Coppia

Come coccolare il partner al mattino

Quando la routine quotidiana di lavoro e manutenzione domestica inizia a far avvertire il suo peso, la coppia rischia davvero di scoppiare, anche quella più collaudata ed innamorata. La routine di ogni giorno, infatti, incide pesantemente sullo stress...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.