Avere la meglio in una discussione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Che tu sia un bravo oratore o un pessimo predicatore, se ti trovi a discutere con la tua fidanzata o fidanzato, un tuo collega, amici o parenti e sei sicuro di avere ragione, ma non riesci ad imporre le tue idee, allora sei nel posto giusto al momento giusto! Questa guida ti aiuterà a capire come avere la meglio in una discussione attraverso i gesti e le parole, ad essere persuasivi e a spuntarla sempre.

26

Occorrente

  • Cultura, conoscenza e prove tangibili
36

Innanzitutto, alla base di un confronto, c’è l’effettiva conoscenza dell’argomento. Più sapete di cosa state parlando, più la controparte dovrà incamerare i vostri pensieri in silenzio, cosciente che la vostra cultura è il vostro miglior alleato. Per vincere una discussione, individuare gli errori strutturali e di pensiero della contro parte è fondamentale, perché se voi avete ragione e ne siete sicuri, inevitabilmente lui ha torto. Individuate le falle e rimarcate le vostre idee correggendo, laddove siete sicuri di aver ragione, i suoi errori. Avvalorate infine con prove tangibili le vostre idee, un esempio da esporre è il miglior biglietto da visita per la propria ragione. Quindi leggete, studiate approfondite argomenti, imparate termini lessicali nuovi e abituatevi ad avere confronti con le persone (non sempre discussioni animate o dispute) per imparare a parlare, ad ascoltare ed esprimervi in modo corretto. Una discussione può essere anche l’ultima, con il vostro capo o datore di lavoro ad esempio, perciò in quel poco tempo che avete a disposizione, dovrete essere una macchina perfetta di pensieri e parole che scoccherete come un arciere sul bersaglio.

46

Ci sono alcune piccole accortezze da prendere in considerazione, al limite della psicologia, perché in fondo in una discussione, si scontrano più che due persone, due menti e, tendenzialmente, cambiare idea non è sempre facile, soprattutto se la convinzione delle proprie ragioni è cosi forte da non ascoltare altro che se stessi. In una discussione, animata o tranquilla, l’errore più grande che si può fare è insistere nel convincere l’interlocutore che sta sbagliando, attaccandolo sbraitando che la sua idea non è giusta, che il suo pensiero è folle. SBAGLIATO! Voi dovete lavorare su voi stessi, cercando di dare peso e forza, valore e grandezza al vostro pensiero senza denigrare quello degli altri. Non dimenticate mai che il pensiero degli altri può essere anche un punto di vista al quale voi non avete pensato.

Continua la lettura
56

Accettare le opinioni degli altri, ascoltarle in maniera propositiva, esser calmi e non aggredire alzando la voce, sono le quattro cose da tenere sempre a mente quando ci si trova a discutere. Non ci sono ne vinti ne vincitori in una discussione, solo due persone che possono dare l’opportunità, l’uno all’altro, di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze senza minimizzare l’intelligenza e la cultura di nessuno. Durante una discussione, anche il corpo parla. La gestualità delle mani, delle braccia, fa capire più di ogni altra cosa il tipo di impronta che stiamo dando allo scambio di vedute. E’ importante mantenere una gestualità pacata, tranquilla, cercando il contatto con l’interlocutore, una mano sull’avambraccio o sulla spalla, sono la dimostrazione che siete venuti in “pace” e che semplicemente, sicuri di avere ragione, non avete bisogno di gesticolare come dei pazzi rischiando di spaventare e chiudere a riccio l’altra parte. Il tono della voce non deve essere forte, non dovete gridare in faccia le vostre parole, otterrete solo un sordo e secco no, e verrete ricambiati con la stessa inutile moneta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate calmi e pacati quando esponete le vostre idee

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

Come fare pace dopo una discussione

Le discussioni possono insorgere non solo nelle coppie, ma anche in tutti gli altri ambiti della vita, sopratutto con le persone con cui avete a che fare ogni giorno sul lavoro, in famiglia e anche con gli amici più stretti.  Il problema, i è come...
Famiglia

Come mediare una discussione in famiglia

Una discussione in famiglia può essere un'occasione molto preziosa di comprensione reciproca all'interno di un sistema solido, la famiglia, che ha un problema da affrontare. Per far sì che una discussione, però, sia effettivamente utile a risolvere...
Amicizia

Come gestire una discussione tra coinquilini

Se c'è una cosa che spaventa gli studenti fuori sede o chiunque si ritrovi ad andare a vivere fuori per un motivo o l'altro è la convivenza. Condividere, per forza di cose, la casa e la propria quotidianità non è mai una cosa semplice soprattutto...
Amicizia

Come imporre proprie idee

In un mondo dove tutti urlano e lottano per imporre le proprie idee, risulta molto difficile, a volte, per chi non ha un temperamento arrogante, imporre il proprio punto di vista. Ci sono alcune norme da tenere presenti per esporre le proprie idee facendosi...
Vita di Coppia

Come evitare discussioni di coppia

Le liti di coppia sono una cosa frequente. Infatti, accadono in tutte le coppie. Tale fenomeno, tuttavia, aumenta con l'avanzare degli anni vissuti insieme. Talvolta litigare, per la coppia, è un toccasana o è anche una scossa. Sappiate, comunque che...
Amicizia

Come affrontare una persona che ha smesso di parlarti

Quando una persona decide in seguito ad un litigio o una discussione di qualsiasi genere di non parlare più con voi è sempre un brutto colpo da mandare giù soprattutto se volete ancora mantenere vivo il vostro rapporto di amicizia o di qualsiasi altro...
Problemi Adolescenziali

Come evitare di litigare con i propri genitori

I litigi in famiglia sono cosa normale e all'ordine del giorno. È piuttosto normale litigare con i propri genitori per varie incomprensioni o disaccordi. Litigare coi i propri genitori quando si è adolescenti è una cosa abbastanza comune. Le motivazioni...
Famiglia

10 motivi per non litigare davanti ai figli

Spesso la vita frenetica di tutti i giorni rende la vita di coppia difficile e impegnativa. Ci si trova a scontrarsi e a litigare anche per cose banali e, senza rendersene conto, ci troviamo a discutere davanti ai bambini. Tale comportamento è sbagliato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.