Come accettare i figli del proprio compagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il concetto di famiglia è sempre in continua evoluzione e non esiste più solo la classica triade madre-padre-figli, ma si continuano a formare sempre più quelle che vengono definite famiglie allargate. Quando i genitori si separano perché non vanno d'accordo o per altri motivi di coppia, è normale che si possano in un futuro rifare una vita con altre persone. Cosa fare quando arriva l'ora di andare a convivere con il vostro partner che ha avuto dei figli dalla precedente relazione? Come farsi accettare dai pargoli del proprio compagno?

24

Naturalmente non è una situazione leggera né per voi né per i piccoli che si trovano improvvisamente in una realtà nella quale devono assecondare che il papà e la mamma non vivono più insieme. Sarà più malleabile se avranno già assimilato lentamente la loro condizione perché non partiranno prevenuti verso di voi. I primi tempi non sarà affatto in discesa, ma con l'aiuto del vostro convivente, con la vostra pazienza e con l'approvazione del nucleo, i piccoli capiranno e cominceranno ad ambientarsi positivamente nel nuovo contesto creatosi.

34

Cercate sempre il dialogo con i bambini in modo tale che loro possano conoscervi, sentire il vostro affetto ed iniziare a volervi bene. Il parlare è una delle cose più importanti che ci possano essere perché permette di confrontarsi, di esternare quelle che sono le proprie emozioni e condividere anche momenti di gioia gli uni con gli altri. Non sarà un percorso semplice, di quelli che si risolvono in un paio d'ore, ma se avrete la pazienza di venirvi incontro e con l'appoggio del vostro partner che certamente vi darà un aiuto, la convivenza può funzionare alla grande e potrete vivere serenamente. Un consiglio importante è: non vedete i figli come lo specchio della precedente relazione del vostro attuale fidanzato perché se voi li associate all'amore che lui aveva per la ex, non riuscirete mai ad accettare completamente i suoi figli e questo è un inizio sbagliato perché il vostro uomo non abbandonerà mai, com'è giusto che sia, la sua prole.

Continua la lettura
44

Un altro passo, accennato poco prima, è il fatto di non volersi sostituire alla madre. Entrate nella loro vita gradualmente senza pretendere nulla. All'inizio soprattutto, nel caso facessero, ad esempio, qualche cosa di sbagliato, è giusto farglielo notare perché non devono approfittarsi di voi, ma provate a mantenere la calma dove si può e fate notare loro dov'è l'errore. Così facendo, capiranno che voi non siete affatto una minaccia, ma provate affetto nei loro confronti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come comportarsi con i figli del nuovo compagno

Non esiste nessun manuale per imparare a fare i genitori, immaginarsi quanto possa complicarsi la vicenda se dobbiamo fungere da genitore per un figlio che non è nostro. Si tratta di un rapporto difficile da instaurare, ma che potrà, dal punto di vista...
Famiglia

Come accettare la propria nuora

I figli sono un pezzo di cuore per la loro madre e quando arriva il momento di lasciarli andare per la loro strada, tutto diviene in genere difficile. Prima o poi giunge anche per loro il tempo di lasciare il focolare domestico e di formarsi una nuova...
Famiglia

10 motivi per riconciliarti con il padre dei tuoi figli

Se con tuo marito o il tuo compagno le cose sono finite e non sono finite bene, potresti non avere più nessuna voglia di relazionarti ancora con lui. Eppure, se anche non è più un compagno, resta il padre dei tuoi figli e pensare al loro bene è la...
Famiglia

Come accettare la fidanzata del figlio

Il vostro bambino è cresciuto e adesso è arrivata la fatidica richiesta, vuole portare la ragazza a casa, voi da brave mamma chioccia vi state preoccupando; se la cosa invece è già più seria, dovrete capire come accettare la fidanzata del figlio!...
Famiglia

10 segreti per rendere speciale il rapporto con i figli

Avere una bella relazione con i propri figli è qualcosa di molto importante per voi, ma soprattutto per loro. Il genitore rappresenta infatti una delle figure più determinanti per l'infanzia e la vita del figlio, pertanto, il rapporto che avrete con...
Famiglia

10 bugie che i genitori dicono ai figli

Ebbene sì, per essere dei bravi genitori spesso occorre raccontare qualche bugia. La maggior parte delle volte è a fin di bene, per semplificare la vita a tutti. Quando però i figli scoprono che i genitori hanno raccontato delle bugie spesso ci rimangono...
Famiglia

Coppie di fatto e affidamento dei figli

La separazione, il divorzio e l’accordo consensuale sono termini molto comuni al giorni d’oggi, specialmente se a separarsi è una coppia formata da due persone (con o senza figli) unite in matrimonio con rito religioso o civile. La situazione diventa...
Famiglia

10 motivi per riconciliarti con la madre dei tuoi figli

Non sempre i matrimoni vanno a gonfie vele, se poi si hanno figli divengono maggiori le probabilità di litigare e di non riuscire a fare pace o a ritagliare del tempo per la coppia. Sempre più spesso sentiamo parlare di separazione e divorzio, alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.