Come affrontare un figlio adolescente

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'adolescenza è un momento chiave nel percorso di crescita che vostro figlio sta avviando: fra la tarda infanzia e la maturità si passa attraverso degli anni spesso tormentati, in cui un ragazzo o una ragazza cerca di trovare una definizione a se stesso come individuo indipendente, in altre parole di capire chi è, a prescindere dalla sua famiglia e dal suo contesto di provenienza. Si tratta di una dinamica normale: un adolescente deve "staccare il cordone ombelicale", è un passaggio obbligato che lo porterà crescendo ad una piena realizzazione di sé, ma che nel frattempo genera necessariamente tensioni, conflitti, incomprensioni.
Come affrontare un figlio adolescente, quando sembra che lui o lei chiudano ogni canale di comunicazione e che qualsiasi cosa voi diciate non faccia che aumentare il loro risentimento e la vostra distanza?
Ecco qualche consiglio:.

26

Innanzitutto noi genitori dobbiamo essere in prima persona abbastanza adulti da capire che, appunto, nostro figlio è un adolescente ed è quindi assolutamente normale che assuma un atteggiamento di chiusura, strafottenza o aperta ribellione. Mentre noi restiamo sostanzialmente gli stessi, lui o lei stanno affrontando dei grandissimi cambiamenti, che destabilizzano chiunque a quell'età: dobbiamo perciò sempre tenere a mente che anche se sembra che si siano improvvisamente trasformati in delle specie di piccoli mostri... Passerà! Ed è assolutamente normale che in questa fase il rapporto fra noi e loro subisca cambiamenti e persino piccoli traumi: sono delle "scosse di assestamento" sintomatiche di una (sana) transizione. Arrabbiarsi, punirli o rispondere chiudendoci a nostra volta al confronto, è inutile e controproducente.

36

Impariamo a rispettare i suoi tempi, i suoi spazi, i suoi silenzi: un figlio adolescente ne ha bisogno come non mai. Da genitori sappiamo quanto sia importante seguirli anche da vicino in questa fase difficile, ma è importante che lui o lei trovino nuove amicizie, nuovi interessi e nuovi aspetti della propria personalità e li percepiscano come assolutamente "suoi". Quando c'è chiusura da parte loro, non insistiamo: piuttosto aspettiamo e siamo pazienti, dimostriamo che siamo delle figure fisse ed affidabili, che rimaniamo sereni e consapevoli anche quando il loro mondo diventa un caos, che senza essere pressanti o invadenti siamo sempre pronti, in qualsiasi caso, ad accoglierli ed ascoltarli quando ne avranno voglia.

Continua la lettura
46

Un figlio adolescente spesso entra in una fase di ostinato rifiuto delle abitudini, delle tradizioni, dei principi della sua famiglia, proprio per un'ansia di costruirsi una propria personalità, indipendente, "adulta": insistendo perché lui o lei si conformino al nostro modo di pensare, o rifiutando le idee in contrasto con le nostre, non faremmo che costringerli ad una scelta anziché agevolare una serena transizione dal "nostro" bambino all'adulto pienamente maturo. Rispettiamo le sue novità, cerchiamo di dimostrare un interesse genuino per i suoi interessi e il suo modo di pensare.

56

Se siamo stati rigidi o assenti, se ci siamo mostrati arrabbiati e privi di comprensione, non possiamo pensare di bussare ad un certo punto alla porta di nostro figlio e che lui ci parli a cuore aperto, ci dica cosa c'è che non va: la comunicazione va costruita e alimentata ogni giorno, nelle piccole e nelle grandi cose. Anche se le nostre domande si fermano a una funzione di controllo (dove vai? Quando torni? Cos'hai fatto, con chi?), sarà poi difficile che si senta incoraggiato a parlare di sé, a comunicare apertamente e ad impostare un confronto costruttivo, senza pensare a noi genitori come ad una controparte in cerca di informazioni utili: perciò parliamo sempre con nostro figlio, raccontiamogli di noi, chiediamogli cosa ne pensa anche su argomenti meno importanti e di ogni giorno, e lui sarà più disponibile a dirci dei suoi problemi nei momenti di crisi e di conflitto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non cercate di imporre il vostro modo di pensare: è inutile costringerlo a "scegliere" fra due posizioni differenti (sceglierebbe la propria)!
  • Dimostrate che anche dopo un litigio siete delle figure fisse ed affidabili, pronte ad accoglierli e ad ascoltarli.
  • La comunicazione va alimentata ogni giorno: se non si parla delle piccole cose, è difficile poi affrontare insieme problemi più grandi e complessi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come aiutare un figlio adolescente innamorato

L'adolescenza è una fase dell'età evolutiva particolarmente delicata. In questo periodo avviene il passaggio dalla pubertà all'età adulta e i ragazzi sono particolarmente sensibili e recettivi a qualsiasi stimolo o cambiamento. È anche la fase dei...
Problemi Adolescenziali

Come consolare un figlio adolescente innamorato non corrisposto

Stare vicini ai nostri figli anche nelle difficoltà è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo che i nostri figli si sentano sempre sicuri e protetti. Ad esempio, se nostro figlio adolescente è innamorato di una ragazza che non lo ama, sarà...
Problemi Adolescenziali

5 cose da non dire mai a un figlio adolescente

Quando si decide di mettere al mondo un figlio, si pensa sempre che nel rapportarsi con lui non possano mai esistere ostacoli. Purtroppo, col passare degli anni, la nostra convinzione originaria perde sempre più terreno e ci ritroviamo a non saper mai...
Problemi Adolescenziali

Come parlare ad un figlio adolescente

Parlando con gli amici, spesso, ci spaventiamo per ciò che riguarda il rapporto che a breve avremo con i nostri figli, appena saranno giunti a quella difficile età che è l'adolescenza....Ma non dimentichiamo che ogni età ha i suoi pregi, e serve per...
Problemi Adolescenziali

10 domande da non fare a un figlio adolescente

L'adolescenza è un periodo molto difficile della vita e, nonostante ci siamo passati tutti, sembriamo non riuscire ad instaurare un rapporto sereno con i nostri figli o nipoti. Gli adolescenti si trovano a dover affrontare i primi "problemi" della vita,...
Problemi Adolescenziali

Come porre dei limiti a un figlio adolescente

Per un genitore crescere ed educare un bambino è costantemente una sfida, un continuo mettersi alla prova con il terrore di commettere degli errori. Se è vero che essere una buona madre o un buon padre risulta spesso difficoltoso, ciò è ancor più...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un figlio adolescente

Crescere un figlio è una responsabilità enorme sia per la madre che per il padre. Per questa situazione non ci sono manuali d'uso o comportamenti standard che vanno bene per tutte le famiglie. Bisogna affidarsi al buon senso e all'amore per il proprio...
Problemi Adolescenziali

Come affrontare la bocciatura di un figlio alle scuole superiori

Essere genitori, spesso richiede una vera e propria capacità di resistenza, in quanto è necessario misurarsi con problemi familiari impegnativi di ogni genere che la vita quotidiana propone. Del resto, la professione genitoriale è sicuramente la più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.