Come affrontare una persona arrogante e presuntuosa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Siamo arrivati ad un punto nella nostra società in cui l'egocentrismo è diventato prevalente in tutti rapporti e relazioni: familiari, lavorativi, di vicinato, occasionali e via dicendo. Questo sentirsi così al centro dell'universo determina, da parte di chi li assume, una serie di comportamenti verso il prossimo davvero spiacevoli e difficili da gestire. In questa guida verrà dato qualche suggerimento per capire come affrontare nel migliore dei modi una persona arrogante e presuntuosa, quando le circostanze ci obbligano a farlo, trattandosi di un individuo che siamo costretti ad frequentare poiché fa parte del nostro mondo lavorativo o della nostra famiglia.

210

Occorrente

  • Coraggio, pazienza, intraprendenza, tenacia e determinazione.
310

Esistono una serie di strategie suggerite in questi casi, ognuno con la sua bella definizione. Cominciamo a valutarle. Iniziamo con la "strategia del fachiro", ovvero di chi affronta situazioni impensabili, come ingoiare spade o camminare sui carboni ardenti senza scomporsi di un millimetro. Ottima per chi possiede un "bel fegato", ossia per chi ha un carattere pacato e sornione e rimane impassibile anche di fronte alle situazioni più incredibili. Il rovescio della medaglia in questo caso non è, come qualcuno vorrà far credere, che la persona arrogante e presuntuosa desisterà. Anzi, tutto il contrario: crederà di aver trovato terreno fertile per le sue vessazioni e si rischierà un'esplosione o un'implosione da parte di chi la adotta. Meglio evitarla.

410

Esiste anche la "strategia dello psicologo in erba", se avete l'animo della crocerossina e volete impiegare il vostro tempo ad indagare sui motivi del comportamento dell'arrogante. Ed allora studierete i suoi comportamenti e cosa può dargli più soddisfazione cercando di addolcirgli la pillola, ove occorra. Si tratta di un metodo molto pericoloso, specialmente se l'arrogante è il vostro capo, perché verrete facilmente scambiati per tirapiedi dai colleghi, rischiando delle ritorsioni da parte loro.

Continua la lettura
510

Una strategia davvero sciocca è quella del "sosia con stile", da adottare nei casi in cui i rischi con l'arrogante sono minimi ed anche voi avete un carattere simile a lui. In tal caso imiterete i suoi comportamenti e glieli restituirete in un boomerang senza fine. Ma se l'interlocutore è un folle vendicativo il pericolo di innescare una lotta continua è da prendere in considerazione. Fatelo solo se giocate ad armi pari e se la siete sicuri che la situazione non possa mai trascendere in atti di violenza.

610

Siamo tutti fratelli, tutte anime che girano nella stessa spirale di energia attraverso la meravigliosa esperienza che è la vita. Se questo tipo di ragionamento ci suona familiare, forse la "strategia del figlio dei fiori" è la migliore in assoluto. Perché la persona è così antipatica con noi? L'abbiamo ferita? Ha qualche problema personale? Ne vuole forse parlare, davanti ad un caffè magari? Sorrisi, sorrisi, sorrisi. Se ci farà un torto, noi gli regaleremo fiori. Magari (esagerando) ne rideremo insieme. Dopo averne parlato, certo. Ad ogni modo, il figlio dei fiori tenterà sempre l'approccio per primo e pacificamente, perché chiunque può nascondere un lato buono, aiutiamo dunque questo fratello confuso. Se non dovesse funzionare, si può optare per la prossima strategia.

710

Se questa persona è scortese, forse anche qualcun altro lo avrà notato. Non è da vigliacchi chiedere aiuto o consiglio ad altre persone. A giocare bene questa carta, ovvero la "strategia del branco", il risultato potrebbe sorprendervi. Non sarà necessario istituire un'assemblea tipo alcolisti anonimi: basterà che prima tizio, poi caio, facciano notare con gentilezza e trasparenza che, forse, un atteggiamento del genere non è molto carino, e che se c'è un problema se ne può parlare tutti insieme. Tattica ultra valida se si riesce a mostrarsi pacifici; non adatta se si spera che siano gli altri a risolvere tutto. Terribilmente controproducente se anche le altre persone coinvolte sono arroganti e presuntuose.

810

La "strategia dell'aquila fiera" è una tattica definitiva, per i valorosi di cuore, ed ottimo allenamento per chi desidera più autostima. Se la persona arrogante ci crea danno in qualche modo, se ne abbiamo paura, beh, cari aquilotti, è venuto il tempo di buttarsi giù dal nido ed imparare a volare con fierezza. In fin dei conti, che cos'ha questa persona in più di noi? È più ricca, più brava, più bella? Riscuote più successo? Ci infastidisce senza motivo? Beh, forse il problema allora è che siamo stati troppo nel nido. Capiamo subito se l'arroganza della persona non ci riguarda direttamente e ci dà solo fastidio, o se effettivamente siamo finiti tra le sue spire. Nel secondo caso, è venuto il momento di affrontare la questione a viso pulito, con coraggio e fiducia. Forse, sotto sotto, le sue armi non sono così potenti. Ma non lo sapremo mai se non ci mettiamo in gioco.

910

L'ultima tattica da adottare, in via del tutto secondaria è la "strategia del diversivo", perfetta se la persona è una di quegli arroganti che tende a svergognare rivolgendo domande imbarazzanti o umilianti. Serve velocità di pensiero e molta fantasia, ma può dare grandi soddisfazioni. Si tratta, in poche parole, di uscire dall'ordinario. Rasentare, quasi, la simpatica follia. Qualunque, sia chiaro, "QUALUNQUE" cosa, o domanda, o provocazione vi ponga la persona odiosa, voi rispondete tutt'altro. Un sistema rapido e pungente è darle una rapida occhiata, e fare un commento assurdo su un suo capo di abbigliamento, su di un accessorio, su di un gesto che sta facendo. Mi raccomando, niente cose offensive o troppo personali, o sembrerete solo galline o galletti indispettiti. Cose che, davvero, devono sbigottire e soprattutto essere totalmente fuori contesto. Una volta imparato questo sistema, sarà un vero spasso.

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la persona arrogante è il vostro capo, l'unico modo per contrastarlo è quello di essere pienamente "padroni" del proprio lavoro, di modo che egli non abbia mai nulla da ridire.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come sollevare il morale a una persona

Tutti auspicano una vita serena e felice, ma purtroppo non sempre la realtà che viviamo ogni giorno ci rende positivi. Le brutte esperienze, i dolori, le delusioni fanno parte della vita e capita a tutti prima o poi di dover affrontare periodi bui e...
Amicizia

Come riconoscere una persona speciale

Per alcuni esiste l'amore eterno, per molti altri invece l'amore nasce, cresce e poi spesso finisce. Generalmente noi ci innamoriamo quando troviamo in una persona dei valori e delle qualità che ci suscitano emozioni o che ci ricordano persone amate...
Amicizia

Come riconoscere una persona insicura

Premettiamo che tutti noi abbiamo a che fare con l'insicurezza; c'è chi riesce a dissimularla alla perfezione e chi invece fallisce miseramente nel tentativo di nasconderla. Chi ne soffre maggiormente e chi meno.  Può risultare utilissimo ai fini di...
Amicizia

5 modi per aiutare una persona triste

La tristezza non è una malattia ma colpisce tantissime persone ed è sempre difficile trovare un modo per porvi rimedio. Se conosci qualcuno che soffre o hai un amico che è costantemente giù di morale, molto probabilmente ti starai chiedendo cosa tu...
Amicizia

Come ringraziare una persona speciale

"Chi trova un amico, trova un tesoro", uno dei proverbi più antichi ma più veri che conosciamo. Al giorno d'oggi, in questa realtà dominata dal materialismo, è difficile trovare una persona che ci stia accanto nei momenti più brutti e più difficili,...
Amicizia

Come riconoscere una persona opportunista

Sospettate che uno dei vostri amici vi "usi" solo per raggiungere un suo scopo? Volete a tutti i costi esserne certi ma non conoscete proprio il metodo per farlo? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Esistono differenti tipologie di...
Amicizia

Idee regalo per una persona appena uscita dall'ospedale

Omaggiare di una visita una persona in convalescenza, è un gesto doveroso e affettuoso. Solitamente una visita presuppone l'acquisto di un piccolo presente, in segno di cortesia. In questo particolare caso, la scelta è più selettiva: deve tener conto...
Amicizia

Come allontanare una persona

A volte, nella vita, capita di dover allontanare una persona, un conoscente, un (ex) amico che ci ha delusi e non è sempre facile farlo senza ferire i sentimenti dell'altro. Per riuscirci, l'importante è procedere per gradi, cosicché qualsiasi errore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.