Come aiutare un bambino a socializzare

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Notoriamente e per le più svariate ragioni, non tutti i bambini sviluppano la stessa propensione a socializzare alla stessa età. Le difficoltà che il bambino può incontrare in questo senso devono essere affrontate dal genitore senza preoccupazioni eccessive. È uno stadio naturale che tutti attraversano. In generale, come genitori dovete essere in grado di aiutare e vedere al di sopra della singola difficoltà di socializzazione. Piuttosto pensate ad aiutare il bambino monitorando costantemente i suoi progressi senza intervenire più del necessario. Spesso la libertà di azione è la soluzione migliore. Come aiutare il vostro bimbo a socializzare quando la libertà d'azione non basta?

24

Per quanto i compartamenti di ogni bambino siano diversi, spesso il socializzare dipende dall'educazione ricevuta nei primi anni di vita. Spesso, i bambini tendono ad adattarsi meglio a giocare e convivere con i coetanei quando hanno fatto esperienza a socializzare alle scuole materne o al nido. Il carattere di ogni bambino ha comunque una grande influenza nella sua propensione a socializzare o meno, ma di solito prima viene a confronto con altri bimbi, più aiuta.

34

Al di fuori dell'orario scolastico della scuola d'infanzia, fate in modo di educare costantemente il vostro bambino al rispetto degli altri e alla condivisione. Spesso sono solo piccole attenzioni quotidiane, ma siccome i bambini sono ancora nella fase di apprendimento "a specchio" dai vostri comportamenti, ricordatevi che siete voi il loro riferimento costante. Spesso i bambini piangono e scalciano di fronte alla porta dell'asilo. Questo non toglie che la scuola di infanzia rimanga comunque il luogo più adatto per socializzare, perché mette a contatto i bambini sotto il controllo delle maestre, persone con cui dovreste instaurare un rapporto di fiducia.

Continua la lettura
44

Integrarsi con altri significa abbandonare in parte il nucleo familiare di cui erano parte fino a quel momento. Per questo motivo dovete assicurarvi sempre di infondere abbastanza fiducia in se stessi ai vostri bambini. Tenete a mente che il confronto con il mondo esterno può spaventare, perché è una rivoluzione drastica rispetto alle abitudini acquisite nei primi anni di vita. La socializzazione quindi potrebbe essere un processo lungo, non abbiate fretta di imporla forzatamente, col tempo verrà da sè. Non facile infatti allargare la fiducia riposta naturalmente nei genitori ad estranei. Inoltre quella che può sembrare timidezza nel socializzare, spesso è solo bisogno di esplorare più a fondo quello che li circonda. Con i loro dei tempi. Nel frattempo non fategli mancare amore, fiducia e comprensione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come aiutare i figli il primo giorno di scuola

Il primo giorno di scuola ha sempre simboleggiato uno stato d'animo di ansietà, paura, inquietudine e fonte di preoccupazione di genitori e figli, di qualsiasi età. Spesso, i genitori hanno timore che i loro bambini non siano in grado di affrontare...
Famiglia

Come aiutare gli anziani soli

Quante volte ci è capitato di vedere anziani che vivono in uno stato di disinteresse generale, emarginati dalla società e, abbandonati al proprio destino. Fino a poco tempo fa gli anziani vivevano nell'ambiente familiare, per tutto l'arco della vita,...
Famiglia

Come aiutare una famiglia in situazione di disagio

Complice la crisi economica che sta colpendo il mondo intero, rendersi conto che delle persone care stanno vivendo un momento di crisi è sempre più frequente. Diventa, allora, necessario capire come agire, così da dare alle persone che stanno attraversando...
Famiglia

Come dire ad un bambino che è stato adottato

La cosa migliore per dire ad un bambino che è stato adottato, sarebbe quella di parlargli spontaneamente già dai primi momenti che gli consentono di capire la situazione. Già quando un bimbo comincia ad avere l'età della ragione, bisognerebbe...
Famiglia

Come insegnare ad un bambino a vestirsi da solo

Avere dei bambini assieme alla persona che amiamo, è un qualcosa di molto bello e soprattutto di molto coinvolgente. Se vogliamo che nostro figlio diventi un bambino forte e sicuro di sé, dovremo insegnarli alcune sane abitudini, ad esempio, dovremo...
Famiglia

Consigli per chi desidera adottare un bambino

Quando una coppia decide di vivere il proprio rapporto seriamente, il coronamento dell'amore sta nel dare alla luce un figlio. Spesso questo non è possibile, per esempio in casi di infertilità o di omosessualità dei due amanti. Se il desiderio di diventare...
Famiglia

Come aiutare un anziano in casa

Si sa, le persone anziane con il passare del tempo ha bisogno sempre più bisogno di aiuto, in modo particolare se quest'ultimi si ritrovano a vivere da soli in casa. Spesso però sono gli anziani stessi a non voler essere aiutati, poiché si ritengono...
Famiglia

L 'importanza della famiglia nello sviluppo del bambino

La famiglia è la cellula della società, in essa infatti i bambini crescono non solo fisicamente ma anche intellettualmente. Tante cellule sono tante famiglie che formano la comunità e in questa comunità si imparano quelle che sono le basi per stabilire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.