Come calcolare il grado di parentela

Tramite: O2O 29/05/2016
Difficoltà: media
14
Introduzione

Questa guida risulta essere molto interessante per tutti coloro che hanno la necessità di conoscere, per piacere oppure per necessità, il grado di parentela con alcune persone. Quante volte capita di desiderare di conoscere il grado di parentela con alcune persone specifiche. Sappiamo bene che con il termine "parentela" si indica un grado di consanguineità con una data persona. In questa guida vedremo, Nello specifico, di dedicarci proprio a questo argomento. Vedremo quindi come calcolare il grado di parentela in maniera semplice e certamente molto attendibile.

24

Calcolare il grado di parentela fra familiari è molto interessante ma a volte è anche indispensabile, in quanto per i diversi documenti previdenziali o testamentari, viene esplicitamente richiesto. Per esempio, nel campo lavorativi, uno dei permessi concessi al dipendente è quello relativo all'assistenza del parente "entro il terzo grado". Ci si riferisce, naturalmente, al grado di parentela sotto l'aspetto giuridico, poiché è l'unico valido e riconosciuto. In molte zone del nostro Paese, infatti, si indica volgarmente un grado di parentela assolutamente non riconosciuto dalla legge. Spesso ci si riferisce al "cugino di primo grado" oppure al "cugino di secondo grado" riferendosi in realtà ad un grado di parentela che dal punto di vista giuridico corrisponde, rispettivamente, al quarto e sesto grado.
Dunque, dimentichiamo i metodi popolari anche se noti!

34

Ecco quindi come procedere per il calcolo del grado parentale: in primo luogo si parte dalla persona interessata, si sale lungo le generazioni fino a giungere al primo capostipite comune. Successivamente bisogna ridiscendere fino alla persona imparentata e della quale si desidera conoscere l'intensità di parentela. Facciamo un esempio: desideri conoscere il grado di parentela con tuo cugino, figlio del fratello di tuo papà. Allora parti da te stesso con il numero uno, poi risali al tuo papà che è il due, poi sali ancora verso il nonno paterno, il tre.

Continua la lettura
44

Al nonno ti devi fermare perché è il capostipite comune, perciò devi ridiscendere sull'altro figlio che per te è lo zio, ovvero il cosiddetto numero quattro, quindi bisogna scendere ancora al figlio, cioè tuo cugino che a questo punto è il numero cinque. Ora devi sottrarre uno e ti rimane quattro. Il grado di parentela con tuo cugino è infatti quattro, è un parente di quarto grado.
Pet lo zio il grado di parentela sarebbe stato tre, perché bisogna sottrarre sempre 1.
Si fa lo stesso con i parenti materni e anche con quelli del coniuge, i parenti acquisiti, che prendono il nome di affini.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come comportarsi con un parente invadente

Nel corso della propria vita chiunque si è trovato ad avere a che fare con parenti invadenti con conseguenti ripercussioni e "turbative" quotidiante. Nella guida che segue cercheremo di fornire alcuni validi suggerimenti su come comportarsi con un parente...
Famiglia

Come scegliere i fiori per un funerale

Accade a tutti di perdere una persona cara e, nonostante il dispiacere, ci si trova nella condizione di dover partecipare o addirittura organizzare in funerale. In questa dolorosa occasione, bisogna tuttavia osservare alcune semplici regole di comportamento,...
Famiglia

Come trovare l'albero genealogico della propria famiglia

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a trovare l'albero genealogico della propria famiglia. Le famiglie rappresentano solo l'ultimo capitolo di una lunga storia, che è caratterizzata dal succedersi di molte generazioni, le quali,...
Famiglia

5 frasi per mettere a posto una suocera invadente

Tra moglie e marito non mettere il dito, diceva il vecchio adagio. Ma, a volte, tra moglie e marito il dito lo mette la suocera. E allora sono dolori. Il rapporto moglie-suocera o marito-suocera è, da sempre, il più complesso nella vita di una famiglia....
Famiglia

Come organizzare attività per gli anziani

Considerato l'andamento della piramide demografica negli ultimi anni, la cura della salute fisica, ma soprattutto mentale e psicologica delle persone più anziane ricopre un ruolo di primaria importanza all'interno della nostra società. Soprattutto in...
Famiglia

Cosa regalare ad una mamma che compie 60 anni

La mamma è sempre la mamma. Lei ci ha portato in grembo per nove mesi e, nei momenti più importanti della nostra vita è sempre presente, capace con un bacio o una carezza, di tirarci su il morale quando qualcosa non va, di sostenerci e darci forza....
Famiglia

Come festeggiare il pensionamento

In questo articolo che vi stiamo proponendo, abbiamo deciso di spiegare come poter festeggiare il proprio pensionamento, un obiettivo che tutti i lavoratori cercano e sperano di raggiungere! Il pensionamento è un momento da celebrare con i familiari,...
Famiglia

5 consigli per gestire una famiglia allargata

La famiglia allargata è ormai una realtà molto diffusa nel nostro Paese, Ex, figli, suoceri tutto si raddoppia e la situazione inevitabilmente si complica. Per raggiungere il giusto equilibrio, senza arrecare sofferenze (specie ai minori), non serve...