Come calcolare l'assegno di mantenimento dei figli

Tramite: O2O 13/10/2014
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questi ultimi anni stanno aumentando esponenzialmente le separazioni e i divorzi, ponendo in primo piano la questione riguardante il mantenimento dei figli. La Costituzione sostiene che i genitori hanno l'obbligo di mantenere ed educare i figlia, minorenni e maggiorenni, quest'ultimi solo se disoccupati. In ogni caso, separazione o divorzio, è il genitore economicamente più forte a sostenere le spese per far condurre ai propri figli uno stile di vita, in termini economici, il più possibile simile a quello posseduto nel periodo precedente alla separazione dei genitori. È necessario, quindi, calcolare l'assegno di mantenimento dei figli. In questa breve guida vedremo come si fa.

26

Occorrente

  • Modulo MoCAM
36

Sono numerose e diverse le variabili di cui bisogna tener conto nel quantificare l'assegno di mantenimento dei figli. Come detto precedentemente, il reddito da considerare è quello posseduto dal coniuge obbligato, cioè di colui che ha il reddito maggiore. È lui che deve provvedere al versamento dell'assegno di mantenimento dei figli. Per quanto riguarda la casa coniugale, invece, essa viene assegnata ai figli e, quindi, al genitore affidatario. Di solito è la madre a ricoprire questo ruolo. Nel caso in cui il bene immobile fosse in affitto, il coniuge obbligato deve versare un importo tale da permettere all'altro coniuge di sostenere il canone d'affitto.

46

Il modulo MoCAM, Modello per il Calcolo dell'Assegno di Mantenimento, è uno strumento con cui si calcola l'entità dell'assegno di mantenimento. Esso tiene conto di molte variabili: lo stipendio, il possesso di beni mobili e immobili e così via. Di solito, per la quantificazione dell'assegno, si considera un terzo dello stipendio mensile del genitore obbligato. Il marito, durante la separazione, è, nella maggioranza dei casi, tenuto a versare alla moglie la stessa somma di denaro di cui quest'ultima godeva precedentemente. In genere l'assegno per ogni figlio va dai 160 ? ai 210 ? mensili, mentre quelli per la moglie dai 160 ? ai 200 ?.

Continua la lettura
56

In questi casi, il ruolo del giudice non è molto utile, a differenza di quanto si possa pensare. Infatti, esso deve attenersi a delle tabelle per determinare gli assegni. Queste tabelle variano a seconda del tribunale in cui si svolge l'udienza. Tutto quello che è stato precedentemente detto in questa guida, cambia anche in base alla comunione o divisione dei beni di cui godono i coniugi in fase di separazione. Non tutti i casi sono uguali, infatti possono essere proprio dei piccoli dettagli a modificare l'esito dell'udienza. È consigliabile, appurato ciò, rivolgersi ad un avvocato di fiducia, per evitare inutili ed ulteriori incomprensioni. Scegliendo questa strada, nel caso in cui i due coniugi siano ragionevoli, sarà possibile evitare l'udienza in tribunale, allungando inutilmente i tempi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • parlate della vostra situazione con un buon avvocato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come fare se l'ex marito non versa le spese straordinarie

Di solito, nelle sentenze che sanciscono una separazione o un divorzio, il giudice stabilisce che il genitore a cui sono stati affidati i figli debba comunque contribuire al loro mantenimento. La modalità più utilizzata è quella che prevede il versamento...
Divorzio

Guida ai diritti e doveri dei coniugi separati

L'amore è una cosa meravigliosa, ma come tutte le cose belle, a volte finisce e lascia dietro di se l'amaro. Purtroppo ci si sente ancora peggio, quando si deve aver a che fare con la burocrazia e le leggi che disciplinano i rapporti coniugali. In mancanza...
Divorzio

Come aiutare gli adolescenti ad affrontare un divorzio

Il divorzio è un momento molto difficile. La coppia, in particolare, vede sfumare i propri progetti di vita. Chi ne risente sono soprattutto i figli. Se i figli sono adolescenti, hanno maggiori difficoltà ad affrontare la separazione dei genitori. Si...
Divorzio

Come andare d'accordo con l'ex marito

La fine di un matrimonio rappresenta, sia per l'uomo che per la donna, una fase molto delicata. Potrebbe essere considerata un fallimento e divenire la causa della propria perdita di autostima. In questa guida ti fornirò dei consigli su come andare d'accordo...
Divorzio

3 luoghi dove trovare un nuovo compagno

La chiusura di un matrimonio significa senz'altro la chiusura di un capitolo importante delle propria vita. Ed è innegabile che lasci dietro di sé degli strascichi. Dalle questioni legali da affrontare, alla suddivisione dei beni materiali, fino all'eventuale...
Divorzio

Come dire al marito che si vuole la separazione

Siete proprio sicure che volete la separazione da vostro marito? Avete fatto tutti i tentativi per tenere in piedi il vostro matrimonio ma proprio non ce la fate a sopportare la situazione? Temete che vostro marito non vuole separarsi e non sospetti affatto...
Divorzio

Separazione dei beni e morte di uno dei coniugi

Al momento delle nozze o successivamente con un atto notarile da annotare a margine dell’atto di matrimonio, i coniugi possono pattuire espressamente un regime di separazione dei beni. Così facendo non ricadrebbero più nell'automatica comunione legale,...
Divorzio

Come farsi altri amici dopo il divorzio

L'esperienza del divorzio è senza dubbio traumatica. Il senso di fallimento che ne consegue conduce di frequente a vere e proprie sindromi depressive, che è importante riconoscere e contrastare. Spesso vengono anche recise amicizie che avevano senso...