Come capire se è il momento di chiudere una relazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'amore è il motore che fa girare il mondo. Tra tutti i sentimenti umani, è quello più forte, intenso e coinvolgente che si possa provare. Tutte le relazioni si basano sull'amore. E finché esso non viene meno, insieme alla fiducia e al rispetto, le storie sentimentali proseguono felicemente. Talvolta, però, i sentimenti possono affievolirsi, oppure, pur essendo presenti, in alcune circostanze possono non essere sufficienti a mandare avanti una relazione. In questa guida parliamo di sentimenti, di storie d'amore, analizzando quelle che possono essere le cause della loro fine.  

25

All'inizio di una relazione d'amore, si tende a vedere il partner attraverso delle lenti rosa. I difetti passano in secondo piano, tutto sembra bello, ci si sente il cuore leggero. Ma talvolta può accadere che da un giorno all'altro si avverta una strana sensazione di malessere e di malcontento. All'improvviso il partner non appare più un essere perfetto, come nei primi tempi, ma un essere umano con i suoi difetti e i suoi limiti, come è giusto che sia. Un momento di smarrimento o di confusione è del tutto normale. Ma se la sensazione che qualcosa non sta andando nel verso giusto pervade l'animo a tempo pieno, forse è il caso di fermarsi un momento a riflettere sulla relazione.

35

Per ragionare razionalmente e riuscire a capire cosa sta succedendo, è il caso di fare una lucida analisi della propria situazione sentimentale, e porsi alcune domande. Il primo interrogativo che è necessario porsi, è : " voglio restare dentro questa relazione?" Forse rispondere a questa domanda non sarà facile come si vorrebbe, ma questa domanda è davvero la prima alla quale bisogna cercare di darsi una risposta. Provate a domandarvi se amate ancora il vostro partner, e cercate di visualizzare la vostra vita senza di lui / lei. Come vi sentite? La prospettiva di perdere il vostro partner vi spaventa, o al contrario vi da una sensazione di sollievo, come se vi levaste un peso di dosso? Se rispondete sinceramente a queste domande senza ingannare voi stessi, vedrete con molta più chiarezza la vostra relazione e sarete in grado di decidere al meglio su cosa fare.

Continua la lettura
45

Il secondo punto sul quale riflettere è se restate insieme al partner per amore o, se la vostra, è soltanto paura di rimanere soli e non trovare più un'altra persona con la quale iniziare una relazione. Chiedetevi anche quali sono le qualità che più ammirate nel vostro partner e quali sono i suoi difetti che non riuscite a sopportare. Mettete sul piatto della bilancia i pro e i contro e presto avrete le idee chiare su cosa volete davvero.

55

L'ultima cosa ma non meno importante sulla quale dovete riflettere, è quella di ammettere se la relazione che state vivendo vi sta dando tutto quello di cui avete bisogno. Siete felici in compagnia del vostro partner? Vi sentite trascurati o umiliati? Pensate di ricevere tutto il rispetto che meritate? Quest ultimo punto dovrebbe farvi riflettere a fondo. Non prendete decisioni avventate, ma al contrario, non agite sotto l'impulso di un momento di sconforto. Se non siete ancora convinti sul da farsi, rimandate la decisione, ma sappiate che l'incertezza non deve essere comunque un alibi per restare passivi. Se il vostro partner è amorevole e pronto a venirvi incontro e comprendere le vostre esigenze, forse avete trovato la persona giusta per voi. Se dopo tutto questo avete ancora dei dubbi, non fate nulla ma rilassatevi, e vedrete che preso il vostro cuore vi dirà quello che volete sapere. Seguite le sue indicazioni e sarete felici per tanti anni a venire, insieme alla vostra dolce metà.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amore

Come capire se una relazione è finita

L'innamoramento è la fase più bella in un rapporto di coppia. L'atmosfera è ricca di attese, batticuori, sorprese, speranze per il futuro. Ad un certo punto, però, qualcosa cambia. L'entusiasmo iniziale diminuisce, lasciando il posto all'indifferenza,...
Amore

Come capire se sei pronta per una nuova relazione

Capita a tutti nella vita di vivere un periodo difficile a seguito di una separazione da una persona. Le relazioni si sa che possono finire e se sono state vissute con intensità e con passione, indubbiamente, a prescindere dal motivo per cui sono finite,...
Amore

Come chiudere definitivamente una storia

Amare ed avere accanto una persona è tra le gioie più belle della vita se non uno tra gli obiettivi primari di ognuno; purtroppo, non sempre le cose vanno per il verso giusto e, prima o dopo, ci si potrebbe ritrovare a dover chiudere definitivamente...
Amore

10 errori da evitare appena si termina una relazione

La rottura di un rapporto di coppia non è mai un momento semplice, soprattutto se questo è durato molto a lungo e ci si ritrova improvvisamente da soli dopo tanto tempo. Le reazioni emotive possono essere anche molto diverse tra loro. Alcuni di noi...
Amore

10 segnali della relazione perfetta

Quando ci buttiamo in una nuova relazione, presi dai sentimenti e dall'euforia del momento, siamo portati a pensare che "sta volta è quella buona" salvo poi rimanere delusi a distanza di qualche tempo. Non è facile trovare la persona giusta ma quando...
Amore

Come gestire una relazione con una donna sposata

Da sempre, qualsiasi relazione sentimentale comporta grande impegno e tanto buon senso perché funzioni. Se una normale relazione richiede così tante responsabilità, di certo una relazione con una donna sposata ne richiede il doppio. Perché? Beh, leggendo...
Amore

5 regole per riconoscere un uomo disposto a una relazione stabile

Nel 2016 trovare un uomo disposto a impegnarsi in una relazione stabile, è un affare assai arduo! La maggior parte degli uomini tende a fuggire nel momento in cui si rende conto di essere entrato a far parte di una coppia stabile. Per fortuna non sono...
Amore

Come gestire una nuova relazione con un ragazzo

Quando la relazione con il partner termina, anche se non lo ammettiamo, soffriamo per la fine del rapporto. Soprattutto se siamo persone semplici nei comportamenti con gli altri. Gestire una nuova relazione con un ragazzo ci fa' paura. Inconsciamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.