Come celebrare il matrimonio in un'altra parrocchia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Abito, invitati, data, aspetti pratici, viaggio di nozze e chiaramente... Parrocchia! Sono questi solamente alcuni fra i temi caldi che ogni coppia in procinto di sancire davanti al Signore la propria unione con il vincolo sacro del matrimonio si trova a discutere quotidianamente. Sappiamo però che come in ogni occasione ed evento organizzato potrebbero sorgere degli imprevisti, o meglio dei piccoli ritardi a causa di aspetti che non tutti tengono in considerazione. Uno di quelli spesso poco considerati ma che riveste invece grande importanza è l'eventuale possibilità od impossibilità di celebrare ovunque il rito religioso, intendendo con questo la possibilità di scegliere di celebrare l'unione anche in una parrocchia che non sia quella di propria frequentazione. Vediamo quindi di seguito come sia possibile portare a termine questo obbiettivo senza intoppi o errori!

24

Non è raro infatti che i futuri sposi scelgano di ufficializzare il loro amore in una chiesa diversa dalla propria. Le motivazioni sono diverse, ma nella maggior parte dei casi questo avviene perché la coppia ha avuto modo di apprezzare la bellezza artistico-architettonica di una chiesa, o ancora il paesaggio che la circonda, o semplicemente la ritiene più "opportuna" per motivazioni logistiche in quanto, ad esempio, più vicina al locale dove si terrà il banchetto. In realtà però, trattandosi di una celebrazione religiosa e non di un evento mondano la motivazione dovrebbe essere spirituale. Orbene, la domanda a questo punto è quale sia da procedura da seguire qualora si voglia contrarre matrimonio in una chiesa che non è la propria. Tendenzialmente il matrimonio dovrebbe essere celebrato dal parroco dei futuri sposi. Qualora i due facciano capo a due differenti parrocchie, di solito è la sposa ad "avere la meglio" dal momento che il matrimonio rappresenta di fatto l'ultimo suo momento all'interno di quella comunità religiosa. Un'altra opzione è quella di scegliere il parroco di quella che sarà la futura parrocchia della coppia stessa.

34

Per sposarsi in una parrocchia che non è quella origine, è obbligatorio essere in possesso di una deroga del proprio parroco. A quest'ultimo infatti spetta l'onere e l'onore di formare la coppia, di spiegare i principi del matrimonio, di indirizzarli verso l'educazione dei figli e il rispetto dei vincoli del matrimonio. Il parroco diventa quindi una sorte di garante, dal momento che garantisce appunto che la coppia abbia appreso e fatti propri i principi del matrimonio.

Continua la lettura
44

Ci si chiede a questo punto per quale motivo alcuni preti siano così restii a concedere tale deroga. Le motivazioni sono chiaramente diverse e numerose. Non dimentichiamo infatti che una chiesa rappresenta una comunità all'interno della quale eventi come la celebrazione di un matrimonio possono rappresentare attimi di unione e fusione tra i componenti, a questo ai aggiunge il fatto che in troppi casi le motivazioni di "cambio-parrocchia" sono prettamente estetiche e quindi, come già accennato, non considerate valide relativamente alla funzione prettamente spirituale su cui è basato il matrimonio. In ogni caso, dopo aver ottenuto il consenso da parte del parroco della chiesa dove vorreste sposarvi, recatevi dal vostro parroco e spiegate lui la situazione e le vostre motivazioni nel modo più convincente possibile, facendo si che egli possa valutarle e concedervi lo spostamento (come del resto avviene la maggior parte delle volte).

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Matrimonio

Come celebrare in Italia un matrimonio misto

I matrimoni di cui intendiamo occuparci vengono comunemente denominati matrimoni misti. Con tale termine si intende il matrimonio tra persone di diversa credenza religiosa, appartenenti a chiese o confessioni religiose diverse od anche il matrimonio tra...
Matrimonio

Come celebrare il matrimonio civile in un altro comune

Il matrimonio è un passo molto importante per la vita di ogni singolo individuo. Per questo motivo, è necessaria una sua corretta organizzazione che non lasci nulla al caso al fine di evitare spiacevoli inconvenienti proprio in un giorno così importante....
Matrimonio

Come celebrare un matrimonio civile

In un'epoca dove tutto è aleatorio, la religione praticata non è più solo quella cattolica e la convivenza è una scelta di vita diffusa, per chi ancora decide di legalizzare la propria unione; il primo passo da compiere è sapere come ci si deve comportare...
Matrimonio

Come celebrare un matrimonio sulla spiaggia

La tradizione vuole che il matrimonio venga celebrato in Chiesa o al Comune. Tuttavia sempre più persone decidono di discostarsi da questa abitudine, reinventandosi dei luoghi davvero originali, in modo da rendere indimenticabile questo momento importante...
Matrimonio

Come celebrare un matrimonio all'aperto

Tempo d'estate, tempo di feste e ricevimenti che, finalmente, possono essere organizzati e svolti all'aperto.Non c'è infatti sensazione più bella di quella di poter festeggiare un evento, sia semplice che più complicato, nella libertà di uno spazio...
Matrimonio

Come organizzare un matrimonio da favola

Il matrimonio è sicuramente l'evento più importante per le coppie innamorate. Che si scelga di celebrarlo con rituale civile o con uno religioso, che si scelga di circondarsi di mille invitati o di pochi intimi, che si scelga di festeggiarlo in una...
Matrimonio

I più bei bouquet per un matrimonio al mare

Il matrimonio è una tappa fondamentale nella vita di ogni individuo e rappresenta il coronamento di ogni rapporto di amore, ed è per questo che ogni dettaglio deve essere curato per non inciampare in incidenti di percorso che rovineranno il giorno più...
Matrimonio

Come dare valore legale ad un matrimonio civile all'aperto

Negli ultimi tempi, anche l'Italia, sta uscendo dagli schemi tradizionali relativi al matrimonio. Questi "nuovi" tipi di matrimonio provengono dall'America e piacciono, in particolare, alle coppie che decidono di sposarsi con il rito civile ma che, allo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.