Come chiedere ai genitori di comprarci il primo cellulare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ragazzi e ragazze, guardate con invidia i vostri fratelli o sorelle più grandi che possiedono già un cellulare? Magari il nuovo iPhone, un Samsung o un Nokia. Siamo nei tempi di Internet, dei social network; dove condividere foto, pensieri e idee è diventato facile e veloce... Ma soprattutto necessario! Ma come convincere mamma e papà a comprarci il primo cellulare? Non tutti i genitori sono uguali; tattiche che magari funzionano bene con alcuni, possono portare al disastro più totale con altri. La guida sarà divisa per fascia di età (cosa molto importante; in quanto spesso ad un'età inferiore, non viene attribuita dai genitori, tutta questa necessità di comprare il cellulare ai propri figli). Sta al vostro spirito d'osservazione capire quale sia l'approccio migliore da usare per chiedere e far capire a mamma e papà quanto per voi il cellulare sia importante. In questa guida troverete dei consigli, e i metodi maggiormente utilizzati per ottenere ciò che ambite. Foto: www. Style. It.

25

Occorrente

  • determinazione
  • fare uno sport o un'attività che comprenda lo stare lontani da casa spesso
  • un po' di risparmi
35

Per ragazzi dai 14 ai 16 anni. Se siete in questa fascia di età e non avete ancora un cellulare, spesso è per via di genitori molto protettivi o diffidenti rispetto all'uso che ne farete. Mostrate tutta la vostra buona volontà; cercatevi un lavoretto che comprenda delle responsabilità (quindi al di fuori di quelli di casa), proponetevi di aiutare i vostri amici, un vicino, o magari i vostri conoscenti. Fate vedere che per voi è necessario l'uso del cellulare (per gestirvi autonomamente questi impegni). Se abitate in posti vicini alle piazze, o in centri affollati e di conseguenza uscite spesso, non preoccupatevi... Saranno i vostri genitori a proporvene l'acquisto e ad assillarvi di messaggi e chiamate per chiedervi dove siete e cosa state facendo.

45

Per ragazzi dai 10 agli 11 anni. Forse questa è l'età più critica, in quanto i genitori non ritengono il cellulare un oggetto necessario. Dovete, prima di tutto, armarvi di molta motivazione! Se mamma e papà stanno spesso fuori per lavoro, puntate molto su questo fatto; fate capire che essendo mancante la loro presenza, voi avete bisogno di tenervi spesso in contatto con i vostri amici. Se invece avete genitori presenti e amici stretti che abitano lontano e che non possiedono altro mezzo, se non il cellulare, per comunicare; esprimete la necessità e il desiderio di volervi tenere in contatto con loro e che l'unico mezzo per farlo sarebbe, appunto, il cellulare. Se fate sport o attività che vi tengono lontani da casa (soprattutto con orari variabili), questa è la migliore situazione per poter chiedere un telefonino, in quanto avrete bisogno di tenervi in contatto con i vostri genitori per aggiornarli su dove siete e quando venirvi a prendere per tornare a casa.

Continua la lettura
55

Per ragazzi dai 12 ai 13 anni. Di solito è una fascia di età buona per ottenere facilmente il cellulare. I vostri genitori cominciano a capire le vostre necessità di tenervi in contatto con gli amici e di gestirvi, autonomamente, impegni e attività. Se però non dovesse essere così, ecco alcuni consigli da seguire per gestire la faccenda. Se avete dei risparmi, rendetevi disponibili ad usarli per coprire in parte la spesa. Chiedetelo come regalo di compleanno o per Natale. Proponete attività (come dare una mano in casa) in cambio dell'oggetto da voi desiderato. Cercate il più possibile di farvi vedere responsabili e insistete sul buon utilizzo che farete del vostro telefonino.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come chiedere un fratellino ai genitori

Il mondo in cui viviamo spesso e volentieri ci mette davanti a tante situazioni incomprensibili e difficili da gestire. Lottiamo ogni giorno contro la cattiveria gratuita e contro tutte quelle che possono essere delle minacce per la nostra serenità....
Famiglia

Come convincere i genitori a farti uscire con ragazzo

La scelta di diventare genitori condiziona per tutta la vita, ciò potrebbe essere definito un lavoro a tempo indeterminato. Quella che sembra un'affermazione banale in realtà non lo è affatto: dal primo momento di vita del neonato, sia la neomamma...
Famiglia

Come comportarsi con i propri genitori

Il rapporto genitori-figli è molto complicato, specialmente in alcune fasi della crescita del ragazzo. A fronte di genitori troppo apprensivi, ci sono figli che vorrebbero maggiore libertà. Ma davvero sono i genitori ad opprimerci, oppure siamo noi...
Famiglia

Come farsi dare la paghetta dai genitori

Essere figli può essere un "duro lavoro", ma non sempre è retribuito! State cercando di convincere i vostri genitori a darvi una paghetta? Volete avere a disposizione una piccola cifra da spendere per le vostre spese quotidiane o da accumulare per acquistare...
Famiglia

Come convincere i genitori ad aumentare la paghetta

Molti genitori - risorse economiche permettendo - concedono una paghetta ai propri figli. Questa può essere settimanale o mensile, in base alla disponibilità di mamma e papà. Oggi anche gli adolescenti hanno le loro esigenze personali che richiedono...
Famiglia

10 bugie che i genitori dicono ai figli

Ebbene sì, per essere dei bravi genitori spesso occorre raccontare qualche bugia. La maggior parte delle volte è a fin di bene, per semplificare la vita a tutti. Quando però i figli scoprono che i genitori hanno raccontato delle bugie spesso ci rimangono...
Famiglia

Come chiedere scusa al proprio padre

Nei rapporti famigliari si intrecciano dinamiche complesse, dove l'affetto si mescola ad altri sentimenti ed è spesso difficile sapersi districare fra emozioni così profonde, ma spesso contrastanti tra loro. In particolare, il legame che ci unisce ai...
Famiglia

Consigli per affrontare un conflitto con i genitori

Litigare con genitori e parenti è inevitabile: vivono con voi e comunque hanno il dovere di gestire e indirizzare la vostra vita. Spesso le diversità caratteriali e i disagi dell'adolescenza portano a dei conflitti, che però possono essere ridotti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.