Come comportarsi al primo appuntamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La primavera si sa, è la stagione degli amori. Sbocciano nuove amicizie e, complice la bella stagione, si fanno anche nuove conoscenze. Se però, in gruppo è facile dimostrarsi estroversi e disinvolti, quando ci si trova ad un appuntamento "tête-à-tête", le cose si complicano. Se poi si tratta del primo appuntamento, è facile prendersi dall'ansia. Niente paura! Pensate innanzitutto che se avete raggiunto il traguardo di un incontro intimo con il ragazzo o la ragazza che vi piace, avete già fatto il passo più importante. Ora cercate di seguire alcune regole fondamentali e non fatevi assalire da paure infondate. Essere perfetti durante la vostra prima uscita con la persona che vi ha conquistato, è assolutamente possibile! Ecco alcuni consigli pratici su come comportarsi per un primo appuntamento indimenticabile.

28

Occorrente

  • abiti informali, simpatia, ironia, loquacità
38

Spesso il pensiero della prima uscita, specialmente per gli adolescenti, alle prime armi e alle prese con le prime cotte, può trasformarsi in un incubo: insicurezza, ansia e paure potrebbero prendere il sopravvento e rovinare un'occasione speciale. Ovviamente un po' di tensione è normale e naturale, e nella giusta misura aiuterà ad avere la giusta grinta. State però attenti a non farvi prendere dal panico! In fondo la persona che andrete a incontrare ha già accettato di uscire con voi e questo vuol dire che un interesse, seppure minimo, c'è.

48

Fate attenzione all'abbigliamento, ma evitate un look troppo curato. Non dovrete dare l'impressione di aver perso troppo tempo davanti allo specchio! Al contrario cercate di risultare naturalmente curati. Va bene presentarsi con vestiti alla moda, ma è meglio non indossare abiti appariscenti, soprattutto se lontani dal vostro stile abituale. Scegliere vestiti non in linea con la vostra immagine sarebbe controproducente: il rischio è quello di sembrare goffi e impacciati. Se invece sceglierete un abbigliamento casual vi sentirete più a vostro agio e sarete più disinvolti.

Continua la lettura
58

Come comportarsi al primo appuntamento? Semplice: nel modo più naturale possibile. Evitate di apparire diversi da come in realtà siete: essere se stessi è sempre la scelta migliore in questi casi. Ricordate che ancora non conoscete bene l'altra persona perciò assumente un atteggiamento controllato ma senza esagerare. Concedetevi qualche battuta scherzosa al momento opportuno e romperete il ghiaccio. Questo servirà a tastare il terreno per capire se l'altro è pronto a lasciarsi andare ad un atteggiamento più confidenziale.

68

Di quali argomenti parlare? Innanzitutto dei vostri interessi e di quello che vi piace fare: questo sarà anche un modo per far capire che tipo di persona siete. Cercate però di non fare un monologo e di essere coinvolgenti e interessanti. Mostratevi disponibili ad ascoltare anche l'altra persona, altrimenti rischiate di passare per egocentrici. Assolutamente da evitare è l'argomento "ex": non nominate precedenti partner per nessuna ragione, né tanto meno chiedete all'altro/a di farlo.

78

Sarebbe bene anche non incentrare la conversazione su argomenti futili, tipo le condizioni meteorologiche. Un conto è rompere il ghiaccio, un conto è trascorrere la serata parlando di cose eccessivamente banali. Di solito, tali argomenti, sono sintomo di imbarazzo per cui evitate. Ovviamente fra gli argomenti tabù vi è anche la disamina del vostro ipotetico futuro insieme: ricordate che vi trovate in compagnia di una persona che conoscete appena! Se la storia dovesse andare in porto, ci sarà tempo per i progetti.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • evitate argomenti banali come condizioni metereologiche ma neanche troppo impegnative come problemi familiari o ex
  • vestitevi in maniera casual e ordinata ed evitate gli eccessi
  • sorridete e rompete il ghiaccio con qualche battuta
  • cercate di essere voi stessi

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come comportarsi alla prima uscita con un ragazzo

La prima uscita con un ragazzo è indubbiamente un evento molto importante nella vita di una donna. Che sia la tua prima uscita in assoluto o la prima con un nuovo ragazzo non devi farti prendere dal panico. Fai un bel respiro e sorseggi una tisana rilassante...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con il primo fidanzato

Sia che siamo adolescenti o più attempate, il primo fidanzato "ufficiale" è un'emozione tremenda. Da giovani probabilmente è più facile pensare che la storia possa finire, ma raggiunta una certa età la sconfitta, sarebbe molto forte e deleteria....
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un padre autoritario

Non tutti i genitori sono uguali! Nella coppia c'è sempre chi dei due è un po' più autoritario. In questo caso il soggetto che prenderemo in considerazione è il padre. Non sempre è un fatto negativo avere un padre autoritario, purché questo non...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con le bugie degli adolescenti

Il periodo dell'adolescenza, probabilmente è quello più delicato che una persona passa nel corso della propria. L'adolescenza, va dai dodici ai diciotto anni. Questo periodo di transizione è parecchio delicato poiché determina la crescita del bambino...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un figlio che non studia

Spesso dobbiamo lottare ore ed ore per convincere i nostri figli a finire tutti i compiti ed arriviamo alla fine della giornata senza più forze. Ma lo facciamo quasi sempre con convinzione, perché sappiamo benissimo che solo con lo studio si può diventare...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi quando ci si sente a disagio

Per ogni persona si presentano situazioni, che portano ad un certo disagio e spesso non è facile sapere come comportarsi. È proprio quando ci si sente impacciati è bene imparare il metodo giusto per levarsi dall'imbarazzo. Non esiste una regola uguale...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi quando il figlio ha la prima cotta

Quando il proprio figlio ha la prima cotta, molti genitori entrano nel panico. Iniziano ad alimentarsi in loro ansie, dubbi e paure. In realtà questa fase non dovrebbe essere vissuta con timore, ma come una normale evoluzione psico-sociale del proprio...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un ex in classe

A volte capita di innamorarsi di una persona e dopo tempo passato insieme l'amore si affievolisce o svanisce del tutto, di conseguenza arriva la rottura. Generalmente, anche se si vive in un piccolo paesino il dover rincontrare, a volte, la propria/o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.