Come convertirsi al Cristianesimo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida verranno date informazioni utili su come convertirsi al Cristianesimo. Come ben saprete, il battesimo non è più una priorità, perché viene considerato spesso come una perdita di libertà del bambino e di soldi dei genitori. Infatti si sceglie la strada dei Sacramenti solamente se costretti da un matrimonio in Chiesa oppure nel caso avvengano vere e proprie conversioni. Il vero significato di quest'ultima parola basa le sue proprietà sul comportamento di un uomo o di una donna che, oltre ad avere un pensiero religioso, applica di fatto il suo modo di vivere con l'uso della preghiera.

24

Il tratto distintivo lasciato da Gesù è l'amore, un affetto non umano capace di dominare qualsiasi dolore, in particolare la morte. La domanda che bisogna porsi è la seguente: oggi chi è in grado di mostrare questo amore? La conversione nata dentro il cuore del Santo diventa un'espressione visibile anche nella vita. Infatti, girare i piedi e abbracciare la volontà di Dio qualunque essa sia, rappresenta una prima forma evidente di passaggio determinante nella vita di una persona. Per essere cristiani non serve solamente un certificato di battesimo ma è necessario manifestare ciò che questo nome significa: bisogna pensare di essere "un altro Cristo", unico essere grandioso in grado di voler bene al prossimo e capace di perdonare sempre.

34

Non c'è un metodo istituzionale per diventare cristiani, ma c'è una scelta, un cambio della propria vita che comincia dall'intimo della persona. Le ultime righe del libro "Quo Vadis" narrano San Pietro che, per paura delle persecuzioni in atto a Roma, prende la strada per scappare. Nel cammino vede avvicinarsi a lui il Maestro, Pietro si inginocchia aspettandosi qualcosa, un commovente incontro con il Risorto, ma Gesù prosegue provocando la domanda che fa da titolo al libro "Signore, dove vai? Domine, quo vadis?", la risposta è ciò che fa nascere la conversione: "A Roma. A morire al posto tuo.".

Continua la lettura
44

Essere cristiano, rappresenta ad ogni modo una vera sfida, un'opportunità per vivere nella maniera migliore possibile, in comunione e in pace con se stessi, con il prossimo, ma anche con il mondo che ci circonda. Perché, in fondo, non c'è alcun aspetto della vita che esuli dall'essere così: si diventa in tale modo non solo un'ora a settimana quando si va a messa la domenica, ma si è cristiani in ogni istante della nostra vita. Grazie a questi importanti consigli avrete acquisito maggiore chiarezza circa questo importante argomento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.