Come dire ai propri genitori che si fuma

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando un ragazzo inizia a fumare per gioco, ma poi si accorge di non poter più fare a mano della sigaretta, il primo problema che si presenta è quello di rivelarlo ai propri genitori. Tuttavia, molti ragazzi non hanno il coraggio di dirlo per paura di una loro reazione negativa, tenendo così il segreto più a lungo possibile; questo, però, non può durare per sempre. Nella maggior parte dei casi, infatti, un genitore viene a scoprirlo, e in quel caso un ragazzo rischia di perdere seriamente la fiducia. Vediamo, dunque, come dire ai propri genitori che si fuma.

24

Confessare ai genitori di aver iniziato a fumare, spesso è tutt'altro che semplice, ma in fin dei conti è la scelta migliore che si possa fare. Si tratta di un gesto di fiducia nei confronti dei propri genitori che sicuramente verrà poi apprezzato e ripagato nel tempo da loro, i quali sapranno di potersi fidare. Ma questo non significa che loro saranno contenti: la reazione dei genitori non sarà sicuramente delle migliori, poiché scoprire che il proprio figlio ha cominciato a fumare, mettendo così a rischio la propria salute, è una notizia che non potrà mai fare piacere ad una mamma e ad un papà. Ma nonostante la paura iniziale nel comunicare questa decisione, occorre farsi forza e parlare loro in modo schietto e sincero.

34

Dopo essersi fatti forza ed aver deciso di parlare con i genitori, è necessario scegliere il giorno più adatto. Occorre fare in modo che entrambi siano calmi e sereni e che non abbiano trascorso una brutta giornata a casa o a lavoro. Il fatto di trovarli sereni e spensierati, attutirà la notizia che verrà data loro. Meglio ancora se si sceglie di dirglielo durante una giornata "in famiglia". In questo modo, è possibile approfittare del clima di relax e complicità che si viene ad instaurare durante la giornata, per poi aprirsi con loro raccontandogli tutto.

Continua la lettura
44

Non esistono parole giuste ne sbagliate per comunicare ai propri genitori che si fuma. Evitare eccessivi giri di parole ed andare subito al sodo. La loro reazione sarà in ogni caso poco piacevole: probabilmente chiederanno subito di smettere. Non bisogna prendere quelle parole come una di sfida, perché loro sono solo preoccupati per la salute del figlio/a. D'altronde, il fumo è un vizio che in futuro potrebbe recare danni alla salute. Pertanto, cercare di comprendere le loro preoccupazioni e magari, senza fare false promesse, dire loro che si proverà a smettere o comunque a limitare il numero delle sigarette giornaliere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come affrontare il distacco dai propri genitori

Quando un giovane uomo o una giovane donna affrontano i cambiamenti più grandi della vita attraverso la crescita, la maturazione e la realizzazione di nuovi progetti, adulti e consapevoli, è inevitabile che si ritrovino ad affrontare anche un primo,...
Famiglia

10 modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta

Sicuramente trovare dieci modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta non sono una cosa semplice ma oggi proverò a darvi dei consigli che potreste ritenere utili, magari riterrete alcuni perfetti, altri pessimi e altri impraticabili ma ricordate che...
Famiglia

Come avere un buon rapporto con i propri genitori

Non è sempre semplice essere figli o figlie e non lo è neanche essere genitore. Spesso, infatti, accade che tra i due nascano conflitti e problematiche anche gravi, causati dalla differenza d'età e dall'incapacità di entrambi di creare un rapporto...
Famiglia

Come convincere i genitori a farti uscire con ragazzo

La scelta di diventare genitori condiziona per tutta la vita, ciò potrebbe essere definito un lavoro a tempo indeterminato. Quella che sembra un'affermazione banale in realtà non lo è affatto: dal primo momento di vita del neonato, sia la neomamma...
Famiglia

Come farsi dare la paghetta dai genitori

Essere figli può essere un "duro lavoro", ma non sempre è retribuito! State cercando di convincere i vostri genitori a darvi una paghetta? Volete avere a disposizione una piccola cifra da spendere per le vostre spese quotidiane o da accumulare per acquistare...
Famiglia

Come convivere con i genitori anziani

Fino ad una certa età, i genitori possono occuparsi dei propri figli senza alcuna difficoltà grazie al loro infinito amore. Quando i parenti diventano anziani, i compiti sembrano invertirsi. A quel punto, sono proprio i figli a doversi prendere cura...
Famiglia

Come Reagire Se i Tuoi Genitori Ti Deludono

Essere dei buoni genitori è la cosa più difficile al mondo, non esiste nessuna guida che ci permetta di prendere le decisioni giuste, per cui è molto facile sbagliare. Il poeta inglese P. J. Bailey disse una volta: " Le delusioni che ci danno gli altri...
Famiglia

Come fare una sorpresa ai genitori

Quante sorprese ci hanno fatto i nostri genitori? Talmente tante che non riusciamo nemmeno a ricordarle. È arrivato il momento di ricambiare! Magari per un'occasione speciale: un anniversario di matrimonio, un compleanno, una festa importante, il superamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.