Come dire al marito che si vuole la separazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Siete proprio sicure che volete la separazione da vostro marito? Avete fatto tutti i tentativi per tenere in piedi il vostro matrimonio ma proprio non ce la fate a sopportare la situazione? Temete che vostro marito non vuole separarsi e non sospetti affatto che voi vogliate separarvi? Credete che lui pensi che tutto vada bene così solo perché non gli avete mai fatto scenate terribili ma avete solo detto con decisione le cose che non vanno? Probabilmente avete aspettato per molto tempo che le cose cambiassero ma ora avete finalmente capito che non cambierà mai niente e avete deciso di dire a lui che volete separarvi. Come glielo potete comunicare? Leggete questa guida e potrete avere qualche utile suggerimento sul modo in cui comunicare a vostro marito l’intenzione di separarvi.

25

Se poi avete una relazione con un altro, potete evitare ulteriori repliche da parte sua confessandogli la relazione e dicendogli che non è la causa della separazione ma solo una conseguenza dello stallo in cui era arrivato il vostro matrimonio. Alla fine della serata vi sentirete più sollevate. Quindi potrete andare dall’avvocato, magari nsieme, e definire tutti i dettagli del caso.

35

Se invece non avete proprio il coraggio di parlargli a tu per tu e avete paura di scenate da parte sua, potete andare direttamente dall’avvocato e fargli pervenire la lettera di richiesta della separazione. Questa soluzione è un po’ “crudele”, ma lui lo saprà dopo aver ricevuto la lettera e voi nel frattempo avrete avuto il tempo di pensare alle repliche che lui vi costringerà a sostenere.
Si tratta sempre di situazioni imbarazzanti e anche dolorose. Vi auguro che non vi succeda mai, ma se proprio dovete farlo, siate decise e assertive in tutte le discussioni con lui.

Continua la lettura
45

Una prima ipotesi è quella di chiedergli di passare una serata da soli magari al ristorante, in modo da evitare eventuali interruzioni da parte dei figli o telefonate varie. Potete dirgli che avete qualcosa di molto importante di cui parlargli senza accennare all’argomento. La richiesta della serata deve essere fatta nella stessa giornata anche al fine di evitare fughe da parte sua o scuse varie premeditate. Così avrete meno tempo anche per rispondere a eventuali domande da parte sua sul motivo della serata. Una volta soli di fronte a un tavolo del ristorante, subito dopo le ordinazioni dei piatti, affrontate con decisione l’argomento. Gli dite che tra di voi esiste una situazione che non riuscite più a sopportare. Che avete aspettato sollecitando dei cambiamenti ma nulla è accaduto. E gli dite che la separazione consensuale è l’unica via d’uscita per evitare inutili sofferenze sia per voi che per i vostri figli. Alla sorpresa di lui: “ma non abbiamo mai litigato! ” voi potete rispondere “Appunto! ” dicendo che sembrava tutto andasse bene, ma voi state soffrendo e volete porre fine a questa sofferenza.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Buona fortuna!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come ottenere il divorzio

Scese alla cascata la goccia della loro unione e, giunta sull'orlo del torrenziale precipizio, disaccordò le sue molecole scomparendo celere, senza mai più dire il miracolo della loro compenetrazione. Questa la rappresentazione dell'infelice espressione,...
Matrimonio

Come lasciare il marito senza farlo soffrire

" Nella buona e nella cattiva sorte.... Finché morte non ci separi" è la promessa che si fanno marito e moglie davanti a Dio. Peccato che talvolta, per un motivo o per un altro, la coppia scoppia. Sono tanti i motivi che lo causano. Può venir meno...
Divorzio

Come rivalutare l'assegno di mantenimento

Quando una coppia si separa perché non va più d'accordo, il rapporto con i figli deve continuare a livello affettivo e materiale. L'assegno di mantenimento può interessare il coniuge che ha una situazione economica precaria. Ma soprattutto i figli...
Divorzio

Come divorziare senza avvocati

Il divorzio è l'istituto giuridico che permette lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio quando tra i due coniugi è venuta meno la comunione spirituale e materiale di vita ed essa non può essere in nessun caso ricostituita....
Divorzio

Separazione: come gestirla quando ci sono i figli

Quando una relazione è giunta al capolinea, l'unica e inevitabile strada da percorrere è la separazione. Un momento difficile e di grande sofferenza, in cui rabbia, rancori e risentimenti possono prendere il sopravvento. Ad ogni modo, la separazione...
Divorzio

Come calcolare l'assegno di mantenimento dei figli

In questi ultimi anni stanno aumentando esponenzialmente le separazioni e i divorzi, ponendo in primo piano la questione riguardante il mantenimento dei figli. La Costituzione sostiene che i genitori hanno l'obbligo di mantenere ed educare i figlia, minorenni...
Divorzio

Come calcolare l'assegno di mantenimento del coniuge

In questa guida vi spieghiamo come calcolare l'assegno di mantenimento del coniuge. Nel momento in cui si ricorre alla separazione legale, il giudice riconosce al coniuge meno abbiente il diritto di ricevere dall'altro un assegno di mantenimento. È necessario...
Divorzio

Come andare d'accordo con l'ex marito

La fine di un matrimonio rappresenta, sia per l'uomo che per la donna, una fase molto delicata. Potrebbe essere considerata un fallimento e divenire la causa della propria perdita di autostima. In questa guida ti fornirò dei consigli su come andare d'accordo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.