Come dire di no ad un invito a un battesimo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Vuoi dire di no ad un invito a un battesimo al quale sei stato invitato? Cerchi un modo per sfuggire all'invito, ma non sai come comportarti? Hai paura di risultare scortese agli occhi di chi ti ha invitato?
Se sei in questa situazione, il presente articolo è quello che stai cercando. In esso vi daremo dei validi consigli su come dire di no ad un invito a un battesimo, pianificando il tutto nei dettagli.

25

Arriva il giorno dell'indesiderato e scomodo invito al battesimo. Il primo consiglio è quello di apparire felici, sorpresi, ed entusiasti. Se l'obiettivo è non offendere la persona che ti ha invitato, non devi rifutare l'invito. Altro consiglio importante, è quello di attenersi alle più classiche convenzioni sociali. Buona regola, oltretutto, è quella di sorridere.
In definitiva, comportati nella maniera più naturale possibile accettando l'invito in maniera compiaciuta. Avrai tempo, infatti, per escogitare una valida strategia per non andare al battesimo. Per il momento, comportati come se fossi sicuro di andare alla cerimonia.

35

È finalmente arrivato il momento di elaborare un piano di fuga. Prima di tutto, pensa al regalo da donare. Questo aspetto è fondamentale per uscirne bene e non destare sospetti. Il regalo servirà a renderti insospettabile agli occhi di chi ti ha invitato al battesimo, facendo trasparire volontà e partecipazione. Inoltre, sarebbe una buona idea quella di consegnarlo qualche giorno prima della cerimonia. L'altro passo, è quello di trovare una scusa per non andare al battesimo. Poiché l'invito lo hai accettato, l'unico modo per fuggire dall'impegno è quello di cercare un imprevisto dell'ultima ora. Qualcosa, insomma, che ti obblighi a rimanere a casa. Cosa c'e di meglio di una banale ma debilitante influenza intestinale? Anche davanti un lieve problema di salute, nessuno avrà da obiettare nulla.

Continua la lettura
45

È arrivato il momento di chiamare e disdire con dolore la tua partecipazione. L'influenza intestinale ha una durata media di cinque giorni, per cui, chiama chi ti ha invitato il giorno prima della cerimonia. Informa l'interessato che da un giorno, ormai, non puoi alzarti dal letto a causa di una terribile influenza intestinale seguita da tutti i sintomi del caso. Durante la telefonata fai sapere che tuo malgrado non parteciperai alla cerimonia. Saluta tutti, e chiudi la chiamata. Ultimo ma importante consiglio è quello di cercare di stare in casa propria il giorno del battesimo. Farsi vedere in giro, rischierebbe di mandare all'aria il piano.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Cosa regalare ai padrini di Battesimo

Il battesimo è il primo sacramento che un cristiano riceve e consiste nella cancellazione del peccato originale, appartenente a ogni essere umano. Di solito il sacramento del battesimo si riceve appena nati, dopo quattro o cinque mesi. Una volta cancellato...
Famiglia

5 frasi da dire ad una moglie incinta

La nascita di un bambino è sempre un evento eccezionale da accogliere con gioia. Durante tutta la gravidanza bisogna saper dire le parole giuste alla propria moglie.Infatti, la moglie incinta necessita di sicurezza, di gioia e di supporto. Le frasi da...
Famiglia

10 cose da non dire mai a tua nuora

Avere una bella famiglia è il sogno di ognuno. Se regna l'armonia non solo con il proprio compagno e i propri figli, ma anche con le famiglie di origine di ciascun membro della coppia, allora è proprio una gran fortuna. Se anche tu vuoi riuscire in...
Famiglia

Frasi da non dire mai per le condoglianze

La perdita di un proprio caro o di un parente è sempre un momento di profondo dolore e cordoglio, ma anche quando non succede direttamente a noi, l'imbarazzo e la difficoltà a comportarsi in maniera delicata e rispettosa è reale e difficile da gestire....
Famiglia

Come dire ai propri genitori che si fuma

Quando un ragazzo inizia a fumare per gioco, ma poi si accorge di non poter più fare a mano della sigaretta, il primo problema che si presenta è quello di rivelarlo ai propri genitori. Tuttavia, molti ragazzi non hanno il coraggio di dirlo per paura...
Famiglia

10 modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta

Sicuramente trovare dieci modi per dire ai tuoi genitori che sei incinta non sono una cosa semplice ma oggi proverò a darvi dei consigli che potreste ritenere utili, magari riterrete alcuni perfetti, altri pessimi e altri impraticabili ma ricordate che...
Famiglia

10 cose da non dire mai alla cognata

La cognata è la persona con cui spesso si instaurano rapporti contrastanti, dipende spesso dal carattere e dal tipo di relazione che si instaura. Essa può rappresentare la sorella o l’amica che non si è mai avuta oppure la peggiore nemica, contro...
Famiglia

Come dire ai propri genitori che si vuole andare a convivere

Andare a convivere con il proprio partner è sicuramente una decisione importante che cambierà le abitudini di tutta la famiglia d'origine. Quando una coppia prende questa decisione, spesso a soffrirne sono i genitori, i quali desidererebbero che i figli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.