Come distinguere un falso sorriso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Un sorriso non sempre cela emozioni positive. Si sorride per motivi diversi: felicità, ansia, rabbia o sorpresa. Per mascherare la tristezza o perché le etichette sociali e le circostanze lo impongono. Il sorriso mette in moto numerosi muscoli facciali. Pertanto, le altre emozioni vengono ben coperte (o quasi). Riconoscere un sorriso forzato, non proprio spontaneo non è semplice. Bisogna essere tipi sensibili ed empatici. Per smascherare gli adulatori, bisogna osservare più in su tra le sopracciglia e la palpebra superiore. Pertanto, ecco qualche trucchetto su come distinguere un falso sorriso.

27

Occorrente

  • Empatia
  • Osservazione
37

Per distinguere un falso sorriso, gli occhi rappresentano l'unica arma vincente. Sono realmente lo specchio dell'anima, perché tradiscono qualsiasi emozione, bella o brutta. Un viso genuinamente sorridente coinvolge diversi muscoli facciali, in particolare quelli intorno agli occhi, definiti dalla dottoressa Hareey "linee del ridere". Un sorriso spontaneo interessa tutto il volto, specialmente la zona tra le sopracciglia e la palpebra superiore. Quando si sorride di felicità si formano delle rughette verso il basso o le più comuni zampe di gallina. In sostanza, la bocca si contrae verso l'alto e le palpebre si socchiudono leggermente.

47

Lo psicologo inglese Richard Wiseman ha ideato un test per distinguere un falso sorriso da uno spontaneo e genuino. La prova si basa sulle capacità empatiche di ogni individuo di riconoscere gli adulatori. Ad un campione di 150 ignari volontari viene mostrata una sequenza di fotografie, tra falsi sorrisi ed espressioni gioviali. Il 66% ha individuato le giuste risposte. Gli under 40 risultano più empatici dei colleghi più anziani. Secondo Paul Ekman, autore di libri sulle espressioni facciali, tutti possono abbozzare un sorriso. Ma nessuno può contrarre volontariamente il muscolo intorno agli occhi.

Continua la lettura
57

Un ulteriore metodo per distinguere un falso sorriso è il luccichio degli occhi. Il famoso fotografo di Seattle, Lance Wagner, sostiene la sua personale teoria. Durante uno scatto, infatti, la bocca si contrae ma non si stringono gli occhi come quando si ride. In un sorriso genuino si nota una scintilla negli occhi. Paul Ekman non è totalmente d'accordo con questo pensiero. Chi avrà ragione? Nell'attesa di una risposta effettiva, si spera di non avere molto a che fare con i falsi sorrisi. Per testare la vostra capacità empatica ecco un simpatico ed interessante test della BBC.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservate bene gli occhi del vostro interlocutore. Infatti, essi tradiscono ogni emozione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come riconoscere i veri amici

Nel corso della nostra vita capita di incontrare nuove persone. Alcune di queste diventano nostri amici e altri no. La cosa più difficile è sicuramente riconoscere i veri amici per sapere se ci possiamo fidare di loro. Alcune volte questo può risultare...
Amicizia

Come sentirsi proprio agio nelle varie situazioni

Non è sempre facile sentirsi a proprio agio nelle varie situazioni, cercheremo insieme di capire come attuando delle piccole strategie, potremo relazionarci meglio con gli altri, evitando di sentirci inadeguati e fuori posto, in contesti che non conosciamo...
Amicizia

Come attaccare bottone in palestra

Con l'avvicinarsi della bella stagione, complice il desiderio di ottenere una buona forma fisica in vista dell'estate, le palestre divengono ancor più frequentate. Fare amicizia all'interno di questi contesti non è complicato nemmeno per i più timidi...
Amicizia

Come divertirsi ad una festa

A chi non è capitato di sentirsi a disagio in mezzo a delle persone che non conosciamo e quindi di come non divertirci ad una festa? Magari ad una festa, con tantissime persone, forse perché caratterialmente ci sentiamo timidi, e di conseguenza siamo...
Amicizia

Cosa fare quando si è soli di domenica

Se per voi la settimana è stressante a causa del lavoro o dello studio e la domenica risulta essere sempre un momento di svago che però sprecate perché non avete idee per organizzare questo giorno della settimana in modo speciale e finite sempre per...
Amicizia

5 frasi di buon compleanno

Se c'è un giorno dell'anno che più rende felice una persona, questo è sicuramente l'anniversario di nascita. Quanti di noi si svegliano la mattina del proprio compleanno, con un bel sorriso stampato in faccia e tanta voglia di festeggiare? Sicuramente...
Amicizia

Consigli per scrivere un'orazione funebre

La vita è fatta di episodi piacevoli, ma anche di momenti tristi e dolorosi, come la scomparsa di una persona a noi molto cara. Scrivere un encomio per un funerale può essere molto difficile specie se siamo emotivamente coinvolti, ma al contempo può...
Amicizia

5 modi per aiutare una persona triste

La tristezza non è una malattia ma colpisce tantissime persone ed è sempre difficile trovare un modo per porvi rimedio. Se conosci qualcuno che soffre o hai un amico che è costantemente giù di morale, molto probabilmente ti starai chiedendo cosa tu...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.