Come evitare il gossip in ufficio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il gossip in ufficio, per molti dipendenti è visto come un momento piacevole, durante il quale scambiare qualche succulenta novità con i colleghi, ma non sempre si rivela essere un passatempo costruttivo, specialmente in ambiente lavorativo. Nei passaggi seguenti vi daremo alcuni consigli che vi aiuteranno ad evitare il gossip in ufficio.

25

In un ambiente prettamente professionale, spesso i pettegolezzi sono fonte di squilibrio all'interno di un ufficio e tra i membri di un team, al punto di creare un'atmosfera pesante tra i dipendenti che, avendo perso la tranquillità necessaria per svolgere il loro lavoro, tenderanno ad abbassare la produttività, recando danno all'azienda. I titolari conoscono bene questo tipo di problema e sono a conoscenza del fatto che se gli impiegati hanno il morale basso ne risentirà tutto l'ambiente produttivo, per evitare una perdita cospicua bisogna prendere dei provvedimenti per ridurre al minimo il gossip in azienda.

35

La prima azione da compiere, è quella di mettere a conoscenza tutto lo staff del fatto che i responsabili del pettegolezzo, indipendentemente dal grado di gravità, possono essere denunciati per diffamazione, disturbo del lavoro, molestie e violazione della privacy e, se ritenuti colpevoli, dovranno rispondere degli eventuali danni provocati sia ai colleghi che alla società. Passiamo dunque al terzo ed ultimo passo.

Continua la lettura
45

Eliminare totalmente i pettegolezzi da ufficio è praticamente impossibile, come noto, alle persone piace il gossip, soprattutto in Italia. I dirigenti devono comunque intervenire per limitarlo, sono loro i primi ad intervenire per sedare eventuali maldicenze, il metodo migliore è quello di convocare direttamente i presunti "colpevoli" e fargli capire che certi tipi di informazioni è meglio tenerle per se, perché divulgandole nell'ambiente lavorativo provocano un danno e li rendono direttamente responsabili. In caso di pettegolezzi particolarmente gravi, a sfondo sessuale, razziale o religioso, l'intervento del manager deve essere tempestivo ed atto a sminuire e smentire le voci messe in circolazione, prima che la situazione degeneri. Oltre che convocare i responsabili del gossip, devono essere convocate anche le "vittime", con esse bisognerà essere cauti, cercando di chiarire i punti più oscuri e rassicurandoli del fatto che le voci messe in circolazione saranno messe a tacere rapidamente, con le dovute smentite o le eventuali scuse dei responsabili.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sedate sul nascere il gossip maligno.
  • Informate i dipendenti sulle responsabilità a livello personale dovute al gossip.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vita di Coppia

Come gestire una relazione extraconiugale

Il tradimento all’interno della coppia sembra essere ormai diventato l’hobby preferito degli amanti focosi. Facile a dirsi, ben più difficile a mettersi in pratica, visto che il rischio di essere scoperti è sempre dietro l’angolo, con tutte le...
Vita di Coppia

Idee originali per regalare un anello di fidanzamento

Il momento in cui si decide di regalare l'anello di fidanzamento alla propria partner è un momento fondamentale nella vita di una coppia, si tratta infatti del fatidico momento in cui si è capito che è quella la persona che si vorrebbe al proprio fianco...
Vita di Coppia

Come rendere speciale San Valentino per vostro marito

Che bella ricorrenza la festa di San Valentino! Anche se a volte sembrerebbe passata di moda e molte coppie si ripromettono di sfuggire ai suoi festeggiamenti, ogni anno puntualmente ci ricadono e li ritroviamo, nei giorni immediatamente precedenti, in...
Vita di Coppia

10 segnali per capire che lui sta per lasciarti

Purtroppo presto o tardi, in quasi tutte le relazioni giunge il fatidico momento nel quale, lei o lui, iniziano a disinteressarsi della coppia. Gli uomini, per loro natura, tendono a lanciare chiari segnali e spetta a noi donne raccoglierli ed interpretarli....
Vita di Coppia

Come diventare coppia di fatto

Nella società moderna, il matrimonio non è più una istituzione fondamentale. Sempre più coppie infatti, decidono di non sposarsi ma di convivere. Questo però comporta ancora delle problematiche dal punto di vista legale, in quanto senza il matrimonio...
Vita di Coppia

Come ufficializzare un fidanzamento

Quando si trova l'anima gemella si vorrebbe passare tutta la vita con lei per poter creare una bella famiglia, ma tutta va affrontato un passo alla volte in modo da creare un rapporto stabile e duraturo nel tempo. Il fidanzamento è un traguardo molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.