Come fare pace dopo un tradimento

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Non avremmo mai creduto che capitasse proprio a noi. Eppure è successo. Abbiamo subito un tradimento. Rancore, incredulità e confusione ci rendono difficile capire con chiarezza cosa vogliamo fare. Lasciare il partner fedifrago o fare pace e restare insieme? La scelta spetta solo a noi, quindi prendiamoci un po' di tempo per comprendere i nostri sentimenti. E se ci accorgiamo di amare ancora questa persona nonostante ci abbia delusi cerchiamo di salvare il nostro rapporto. Come? Vediamo insieme come fare pace dopo un tradimento e tornare ad vivere serenamente in coppia.

28

Per prima cosa prendiamoci tutto il tempo necessario per decidere. Dobbiamo avere la mente, e il cuore, liberi dalla tempesta di emozioni che provoca la scoperta di un tradimento. E capire se fare pace è quello che vogliamo davvero. Siamo pronti ad elaborare la cosa insieme? E, soprattutto, siamo disponibili a mettere da parte il rancore per discuterne assieme? Ora più che mai dobbiamo essere onesti con noi stessi. Se il dolore e la delusione sono troppo grandi, forse è meglio restare da soli per qualche tempo. Per ricucire la ferita prima di tentare una riconciliazione.

38

Quando siamo davvero convinti che la strada giusta da percorrere è fare la pace, chiediamo al partner di discutere assieme su quello che è successo. Ricordando che la decisione di restare assieme dopo il tradimento dovrà essere presa da entrambi. Dovremo essere consapevoli che trovarci di fronte a colui o colei che ci ha traditi smuoverà in noi una miriade di sentimenti contraddittori. Rabbia, tristezza, ma anche senso di colpa e voglia di dimenticare. Parliamo apertamente di tutto quello che stiamo provando. E ascoltiamo la controparte senza pregiudizi.

Continua la lettura
48

Dopo un tradimento la prima fase che si attraversa è quella della rabbia. Non cerchiamo di nasconderla, ma manteniamo l'obiettività per capire come proseguire. Passata questa fase, proviamo a comprendere insieme i motivi del gesto che ci ha feriti. Ora toccherà al nostro partner aprirsi e spiegarne le motivazioni. Noi ascolteremo, anche se questo significa prenderci le nostre responsabilità. Spesso dietro ad un tradimento si nascondono conflitti irrisolti a cui entrambi abbiamo partecipato.

58

Non cadiamo nella tentazione di chiedere ossessivamente i dettagli del tradimento. Servirebbe solo a farci soffrire di più. Ostacolando il nostro obiettivo di fare la pace. Potremo analizzare la cosa più in profondità in un secondo momento, quando entrambi saremo pronti. Ora dobbiamo concentrarci sulla ricostruzione della nostra relazione. Come? Ridefinendo spazi e tempi di ciascuno, dandoci degli obiettivi comuni e creando un nuovo modo di stare assieme. È il momento per ricominciare, se entrambi lo desideriamo, partendo dalle cose che più ci uniscono.

68

Fare pace dopo un tradimento non è semplice, e dovremo essere consapevoli che il nostro rapporto sarà diverso da prima. Ma questa crisi potrebbe diventare l'occasione per ritrovare l'affinità che si era incrinata ed instaurare una relazione più profonda con il partner. Se abbiamo davvero deciso di fare pace ricominciamo vivendo con intensità tutti i nostri momenti. Dalle passioni che abbiamo in comune ai momenti di intimità. Per trasformare il tradimento in una rinascita.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prendiamoci tutto il tempo necessario per elaborare i nostri sentimenti

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Matrimonio

5 domande da porti se tua moglie ti ha tradito

E così è successo: hai scoperto di essere stato tradito da tua moglie. Magari lo sospettavi da tempo e attendevi solo la conferma o magari, invece, è stata una doccia fredda. Fatto sta che, dopo un primo momento in cui comprensibilmente dominano la...
Matrimonio

Le principali cause di separazione tra coniugi

Il matrimonio è l'unione di due persone che si amano, o almeno, così dovrebbe essere. Ogni cultura ha i suoi principi e le sue regole, con radici storiche profonde e nel corso dei secoli abbiamo assistito all'evoluzione del concetto di unione matrimoniale.Che...
Matrimonio

Come dire al marito di averlo tradito

Nonostante il matrimonio parta dal presupposto che i due coniugi dovrebbero essere sempre reciprocamente fedeli, a volte possono capitare delle sbandate di testa e dei momenti in cui si perde il controllo di se stessi lasciandosi andare tra le braccia...
Matrimonio

Matrimonio: i doveri coniugali

Il matrimonio, oltre ad essere un legame basato sull'amore e sulla creazione di una famiglia, è un patto basato su dei doveri reciproci. Il non rispetto di questi doveri può portare non solo alla rottura della coppia ma anche all'addebito per colpa...
Matrimonio

Come riconquistare la propria moglie

Nella vita, ogni coppia, affronta momenti di difficoltà. Queste difficoltà possono essere di passaggio ma talvolta possono trasformarsi in situazioni spiacevoli dove i rapporti si deteriorano.In questa breve guida verranno descritti dei "passaggi obbligati"...
Matrimonio

5 domande da porti se tuo marito ti ha tradito

Non c'è peggior cosa nella vita che sentirsi traditi e quando questo accade da parte di tuo marito, la cosa diventa davvero insostenibile.Certo ricucire un rapporto non è proprio facile, soprattutto se nel tuo compagno avevi riposto la massima fiducia....
Matrimonio

La separazione con addebito: cause e conseguenze

La separazione con addebito viene richiesta quando la convivenza dei due coniugi diventa intollerabile a causa di atteggiamenti che violano i doveri del matrimonio. Viene richiesta al giudice dal coniuge offeso, ed è una causa a tutti gli effetti che...
Matrimonio

Matrimonio: 5 lati negativi

Gli ultimi dati dell'Istat lo confermano: nel nostro Paese, i matrimoni durano sempre meno e ci si sposa sempre più tardi. L'età in cui si contrae il primo matrimonio, infatti, è salita ai 34 anni per gli uomini e 31 per le donne, e la separazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.