Come flirtare con un ragazzo in gita scolastica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quante volte ci sarà capitato, durante una gita scolastica, di incontrare un ragazzo, magari di una sezione diversa dalla vostra, e di non riuscire subito e con facilità ad approcciarci a lui. Oppure, un nostro compagno di classe che ci piace, ma non riusciamo proprio a capire quando e come possiamo parlare con lui tra una lezione e l'altra. In queste circostanze, generalmente, non si sa con esattezza comeriuscire a gestire la situazione, un po' per l'ombarazzo e un po' per la situazione in cui ci troviamo. Nei passi seguenti di questa guida vedremo di capire come possiamo flirtare con un ragazzo in gita scolastica.

27

Occorrente

  • Istinto
  • Femminilità
  • Curiosità
  • Voglia di divertirsi
  • Qualche vestito elegante
  • Un pigiama carino
37

La prima cosa che dobbiamo sapere, e che durante una gita scolastica è molto più facile provare a instaurare un rapporto con gli altri, in questo caso con il ragazzo in questione. Questa situazione è facilitata dal fatto che non si hanno i professori che controllano in qualsiasi quello che si sta facendo, e si ha una maggiore libertà. Magari una gita scolastica di qualche giorno o addirittura una settimana, sarebbe davvero la fortuna di qualsiasi ragazza per poter conoscere di più la persona che le piace. Addirittura ci si potrebbe trovare anche a dormire nello stesso albergo. Si potrebbe anche provare a parlare delle mostre che si ammirano durante la gita e stabilire, quindi, un rapporto, attraverso semplice e innocente e semplice conversazione che può consentire anche di conoscersi reciprocamente.

47

La parte migliore, ovvero quella che preferiscono solitamente tutti i ragazzi, è rappresentata dalle uscite dopo cena, soprattutto quando i professori lo permettono. In alcune situazioni se i professori acconsentono, si potrebbe pensare di andare anche in discoteca. Questo potrebbe essere un ottimo pretesto per proporgli di bere qualcosa insieme. Ovviamente ricordatevi di prendere sempre una bevanda non alcolica, dato che c'è sempre un professore che controlla tutto. Durante le giornate che si passano insieme non devono mai mancare i giochi di sguardi e bisogna cercare assolutamente di stabilire un contatto fisico, questo sarà sicuramente il momento più difficile e imbarazzante ma essenziale per far capire il proprio interesse, e la propria volontà di approfondire la conoscenza. Sedersi insieme in pullman, addormentarsi per caso sulla sua spalla potrebbero essere, per esempio, dei buoni approcci. Un esempio molto simpatico di quello potreste fare, è realizzare un tatuaggio con la penna nel suo braccio. Questa eé sicuramente un'ottima scusa per poter stare più vicina a lui. Durante le vostre conversazioni potreste ridere a tutte le sue battute, ma senza esagerare per non far sembrare troppo forzata la situazione.

Continua la lettura
57

Nel momento in cui vi trovate in una città o davanti un opera d'arte, potete chiedere qualche informazioni a lui per provare a compiacerlo. Un altro momento, del quale possiamo per approfondire la conoscenza è la sera, magari quando tutti i ragazzi si ritrovano nella stessa stanza prima di andare a dormire. Oppure, può capitare che, in alcuni casi, i ragazzi rimangano a dormire tutti insieme, stando molto attenti che i professori non li sorprendano ancora svegli. In questi casi tutti i ragazzi sono in pigiama, quindi anche le ragazze potranno sfoggiare i loro pigiami migliori. Potreste organizzare dei giochi tipo prendersi a cuscinate. Questo è un ulteriore approccio fisico, molto divertente e giocoso, con il ragazzo che ci piace. Quindi, ragazze fatevi avanti e approfittate di questi giorni per conoscerlo e cercare assolutamente di riuscire a fare colpo su di lui. Questi sono i consigli su come flirtare con un ragazzo in gita scolastica. Ad ogni modo, cercate di agire d'istinto a seconda della situazione che ci si presenta davanti. Se seguirete le vostre sensazioni non sbaglierete di sicuro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non siate troppo impulsive, la cosa primaria è che voi siate felici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come aiutare un ragazzo timido a dichiararsi

Non è sempre vero che in amore vince chi fugge. Se si prova attrazione per un ragazzo timido è bene iniziare ad esporsi con i propri sentimenti per far crollare il muro della timidezza. I timidi non sono stupidi, sono solo persone che hanno difficoltà...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi alla prima uscita con un ragazzo

La prima uscita con un ragazzo è indubbiamente un evento molto importante nella vita di una donna. Che sia la tua prima uscita in assoluto o la prima con un nuovo ragazzo non devi farti prendere dal panico. Fai un bel respiro e sorseggi una tisana rilassante...
Problemi Adolescenziali

Come dimenticare un ragazzo fidanzato

L’amore è un sentimento davvero unico e speciale, ma questo per l’innamorati non è tutto rose e fiori. Può capitare soprattutto negli anni dell’adolescenza di provare qualcosa di speciale verso un ragazzo gia fidanzato e superare questo problema...
Problemi Adolescenziali

10 modi per dire ai tuoi genitori che hai un ragazzo

Per i tuoi genitori sei e sarai sempre la loro bambina. Anche in età adulta, non smetteranno di preoccuparsi per te e giudicare le tue amicizie. Ti condizionano al punto tale da nascondere qualsiasi relazione passeggera, per non allarmarli. Ma adesso,...
Problemi Adolescenziali

Come capire se un ragazzo vuole solo divertirsi

Amore, attrazione, divertimento: sono queste le principali motivazioni che spingono uomini e donne ad avvicinarsi per una relazione sentimentale. Tuttavia, quando ci si sente già attratti e coinvolti, è difficile mantenere la lucidità necessaria per...
Problemi Adolescenziali

Come farsi lasciare dal proprio ragazzo

Sono tanti i rapporti d'amore che nascono, e dopo qualche mese inesorabilmente finiscono. C'è chi dice che sia meglio lasciare, che essere lasciati, chi asserisce esattamente l'opposto: diverse scuole di pensiero, ma in entrambi i casi, non è mai piacevole...
Problemi Adolescenziali

Come chiedere di uscire a un ragazzo

La fase dell'adolescenza è molto importante per la maturazione del carattere la crescita personale. In questo periodo bisogna affrontare molte sfide nuove e si è chiamati a fare scelte importanti per il proprio futuro. Alcune volte queste scelte vengono...
Problemi Adolescenziali

Come dire a un ragazzo che non ti piace

La moda di "relegare uno spasimante nella friendzone" sta prendendo sempre più piede, ma non sono ancora chiari i motivi di questa confinazione forzata. C'è chi lo fa per tenersi il ragazzo come "uomo-oggetto" che la porti in giro o le presti dei favori,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.